Fitoterapia per dimagrire
Ultima modifica 26.02.2020
INDICE
  1. Cos'è la Fitoterapia?
  2. Fitoterapia per Dimagrire
  3. Considerazioni finali

Cos'è la Fitoterapia?

La fitoterapia è la scienza medica che studia il corretto utilizzo delle piante medicinali e dei loro derivati, allo scopo di trattare o prevenire svariate malattie e condizioni di interesse prettamente medico (farmaci) o salutistico (integratori). Nello studio delle fonti vegetali, la fitoterapia applica le stesse regole previste dalla medicina scientifica, analizzando i loro costituenti chimici e le relative proprietà farmacologiche tramite sperimentazioni adeguate.

Fitoterapia per Dimagrire

A dispetto delle pressanti campagne pubblicitarie sull'ultimo ritrovato naturale per perdere più peso più in fretta, non sono ancora state identificate sostanze fitoterapiche in grado di mantenere simili promesse, se non a scapito di effetti collaterali più o meno gravi. Tutto ciò vale anche per i farmaci di sintesi e per quelli derivati - più o meno direttamente - da sostanze naturali. Inoltre, qualsiasi sia la terapia farmacologica o fitoterapica intrapresa per dimagrire, essa non può in alcun modo prescindere dalla preventiva correzione della dieta e dello stile di vita.

Di seguito verranno brevemente elencate alcune delle categorie di fitoterapici che spesso vengono utilizzate impropriamente epr favorire il dimagrimento.

Prima di procedere, tuttavia, ricordiamo quanto sia importante rivolgersi al medico prima di assumere qualsivoglia tipo di farmaco o rimedio fitoterapico per dimagrire.

Diuretici e Lassativi

Questa è la categoria di fitoterapici più impropriamente utilizzata nel tentativo di dimagrire. Le perdite di peso indotte da questi rimedi naturali, infatti, sono assolutamente "fittizie", perché legate a fenomeni di disidratazione e non ad una reale calo della massa adiposa.

Le piante ad azione diuretica e lassativa vanno utilizzate solo ed esclusivamente nei casi in cui sia realmente necessario indurre un'azione diuretica o contrastare stati di stitchezza o stipsi e, in qualsiais caso, vanno usate solo sotto controllo medico.

I rimedi fitoterapici diuretici e lassativi, infatti, possono causare effetti collaterali più o meno gravi, a maggior ragione quando impiegati impropriamente. Più nel dettaglio, fra gli effetti collaterali, ricordiamo: diarreaflatulenza, dolori addominali, debolezza, spossatezza, squilibri elettrolitici (ipopotassiemia), disidratazione e - in caso di uso prolungato - alterazioni della flora batterica  intestinale (disbiosi), melanosi del colonosteomalacia e colite ipotonica (con conseguente stipsi cronica).

Bruci grassi, Termogenici e Anoressizzanti

Anche se molto spesso si tende a considerare i due termini come sinonimi, gli integratori brucia grassi vanno distinti dai stimolanti-termogenici. I primi, infatti, sono in grado di alterare direttamente il metabolismo ossidativo lipidico, mentre i termogenici aumentano il dispendio energetico dell'organismo.

Fra i rimedi fitoterapici stimolanti - termogenici ricordiamo: arancio amaro (frutto acerbo), cacao, caffè (semi), capsaicina, guaranà (semi), matè (foglie).

Fra i brucia grassi ricordiamo, invece, la Garcinia cambogia, cui sono attribuite anche proprietà anoressizzanti. Tali effetti, tuttavia, non sembrano essere confermate in quanto i risultati ottenuti dagli studi condotti in merito sono contraddittori (per approfondire: Garcinia cambogia: a cosa serve?)

Considerazioni finali

Concludiamo ribadendo ancora una volta che il ricorso alla fitoterapia per dimagrire dovrebbe essere preventivamente discusso con uno specialista, in modo da accertare l'assenza di controindicazioni anche in base agli eventuali medicinali assunti contemporaneamente.

Inoltre, si rammenta che il dimagrimento si può ottenere solamente quando l'energia consumata è inferiore a quella introdotta. Pertanto, è indispensabile innanzitutto correggere la dieta e adottare uno stile di vita sano caratterizzato da una regolare e costante attività motoria. In questo senso, rivoglersi a specialisti del settore è senza dubbio un'ottima scelta, sia per quello che riguarda l'aggiustamento della dieta, sia per quel che concerne l'attività motoria da svolgere.

In aggiunta a dieta ed esercizio fisico, lo specialista o il medico potrebbero poi consiglire - qualora lo ritenessero necessario - il ricorso a rimedi e integratori che possono coadiuvare il processo di dimagrimento derivante dall'adozione della giusta dieta e dal giusto grado di attività motoria, ma che non possono certo indurre la perdita di peso da soli.