Integratori di proteine della soia: a cosa servono, come prenderli e quali i migliori

Integratori di proteine della soia: a cosa servono, come prenderli e quali i migliori
Ultima modifica 09.11.2022
INDICE
  1. Cosa sono
  2. Prodotti migliori
  3. Come assumere le proteine della soia?
  4. Effetti collaterali e precauzioni
  5. Bibliografia

Il presente articolo, elaborato sulla rilettura critica di articoli scientifici, testi universitari e pratica comune, ha solo scopo informativo e non ha pertanto valore di prescrizione medica. Si è quindi sempre tenuti a consultare il proprio medico, nutrizionista o farmacista prima di intraprendere l'uso di un qualsivoglia integratore.

Cosa sono

Le proteine della soia sono proteine vegetali di buon valore biologico, estratte da una pianta appartenente alla famiglia delle leguminose.

A differenza degli altri legumi, la soia presenta un profilo aminoacidico che si avvicina sensibilmente a quello delle proteine più nobili, anche se rimane carente degli aminoacidi solforati come la metionina e la cisteina.

Nonostante questa carenza, le proteine della soia vengono annoverate - insieme a quelle delle uova - tra le proteine a più alto "valore biologico", almeno secondo la classificazione PDCAAS, che oltre al semplice profilo aminoacidico considera anche la digeribilità, la biodisponibilità e gli effetti generali sulla crescita e sullo sviluppo di infanti con età compresa tra 3 e 5 anni (fascia di età dov'è massimo il fabbisogno proteico per kg).

Oltre all'azione plastica e ricostruttiva tipica delle proteine, la presenza di sostanze biologicamente attive (molto evidente nel seme consumato intero), ha permesso alla soia di avvicinarsi all'alimentazione occidentale e mediterranea, garantendo una serie di importanti benefici.

L'uso diffuso che attualmente si fa della soia e dei prodotti derivati, è in parte giustificato dalla presenza di studi che mostrano come il regolare consumo di questo legume possa apportare una serie di miglioramenti:

  1. A livello cardiovascolare: grazie all'azione ipocolesterolemizzante e cardioprotettiva della lecitina di soia;
  2. A livello osseo: grazie alla presenza di fitoestrogeni con azione osteoprotettiva;
  3. A livello sistemico: grazie alla  presenza di isoflavoni, in grado di contrastare il danno ossidativo e ridurre l'insorgenza di patologie associate.

Quindi, l'avvento della soia nella nostra dieta è stato indotto - oltre che da fattori prettamente nutrizionali - anche dalle spiccate doti dietoterapiche, che vanno oltre il suo ottimo contenuto proteico.

proteine della soia Shutterstock

Diversi anni di sperimentazione, e tanti studi a riguardo, sono stati necessari affinché le proteine della soia potessero rientrare a pieno merito tra gli integratori utilizzati dagli sportivi.

Il limitato uso che si faceva di queste proteine era essenzialmente determinato da una serie di false credenze, riguardanti le proprietà "ormonali" di questo alimento: infatti, i vari sportivi credevano erroneamente che la presenza di fitoestrogeni, sostanze naturali ad azione simil-ormonale, potesse inibire la secrezione endogena di testosterone e compromettere le capacità di crescita muscolare.

Diversi studi hanno poi dimostrato come l'assunzione di proteine della soia non alteri assolutamente questa secrezione, né tanto meno il rapporto testosterone/estrogeni.

Al contrario, questi integratori possono garantire gli stessi effetti positivi sulla composizione corporea indotti dalle proteine del siero del latte. Tra gli effetti comuni si è osservato anche un importante adattamento all'allenamento, garantito da un deciso miglioramento delle prestazioni anaerobiche dell'atleta e da un aumento della soglia di fatica.

L'integrazione con proteine della soia, inoltre, ha determinato una serie di altri vantaggi, non osservati per le proteine del siero del latte:

  1. Azione dimagrante: determinata da una sensibile riduzione del tessuto adiposo sottocutaneo ed addominale;
  2. Azione antinfiammatoria: esplicata attraverso una sensibile riduzione dei livelli di citochine infiammatorie, anche in seguito ad esercizio fisico intenso;
  3. Azione metabolica: garantita da un'aumentata produzione di ormoni tiroidei, e da una riduzione della secrezione urinaria di metaboliti derivati dalla degenerazione tessutale.

Questi effetti potrebbero essere associati sia ad un profilo aminoacidico particolarmente ricco in arginina e glutammina, sia alla presenza di antiossidanti naturali.

Prodotti migliori

Vegan Protein: proteine vegane di riso e piselli germogliati, semi di lino, amaranto, semi di girasole, semi di zucca. Al sapore di mirtillo.

+Watt Soy Protein 221 750 gr è un integratore a base di Proteine di Soia isolate ad elevato valore biologico e arricchito con Vitamine, particolarmente indicato per aumentare e definire la Massa Muscolare oltre a favorire il Metabolismo dei lipidi.

Natural soy isolate è un preparato alimentare 100% vegetale, realizzato con purissime proteine della soia isolate, senza l'aggiunta di aromi. Altamente solubile, può essere preparato semplicemente miscelando la polvere con acqua o altra bevanda a scelta e consumato a colazione o come spuntino tra i pasti, nel corso della giornata. La polvere può essere aggiunta a cibi già pronti o utilizzata per cucinare. è comunque importante seguire una dieta variata ed equilibrata e uno stile di vita sano.

Mirabol Soy Protein 90, prodotto da Volchem, è un integratore alimentare che trae le sue qualità da proteine isolate della soia. Sono proteine completamente vegetali che vengono facilmente assimilate dall'organismo, garantendo un'alta digeribilità. Ciò che le rende speciali è lo spettro amminoacidico completo, con una notevole percentuale (16%) di aminoacidi ramificati.

Gli ingredienti del Mirabol Soy Protein 90 sono: proteine isolate di soia, maltodestrine di mais, cacao, fruttosio, aroma, lecitina di soia e sucralosio. È completamente privo di OGM, lattosio e conservanti, ed è quindi adatto anche a chi ha intolleranze o segue una dieta vegetariana o vegana.

Per quanto riguarda il gusto, il gianduia domina, offrendo un sapore piacevole ad ogni sorso. Basta versare 1 misurino (10 g) in uno shaker con un bicchiere d'acqua, latte, frullati di frutta o yogurt e agitare per qualche secondo. In base alle esigenze, si possono assumere da 1 a 3 misurini al giorno.

Come sempre, quando si tratta di prodotti alimentari, è fondamentale prestare attenzione agli allergeni: si consiglia quindi di leggere attentamente l'etichetta e le avvertenze fornite sul prodotto.

Le proteine isolate della soia sono al centro di questo integratore, assicurando un'origine naturale e pura. Questa scelta di ingredienti si riflette anche nel contenuto proteico del prodotto, che, in una confezione da 1000 grammi, offre una concentrazione ottimale per soddisfare le esigenze quotidiane di proteine.

Una delle caratteristiche distintive delle proteine della soia è il loro spettro amminoacidico. Presentano infatti un profilo amminoacidico completo, rendendo questo prodotto una fonte ideale di aminoacidi essenziali per il corpo.

Il gusto vaniglia rende l'integratore piacevole al palato, facilitando la sua assunzione quotidiana. Per quanto riguarda le modalità di assunzione, come per tutti gli integratori è fondamentale seguire le indicazioni fornite sull'etichetta o dal produttore per ottenere i migliori risultati.

Come per qualsiasi prodotto alimentare o integratore, è essenziale essere consapevoli degli allergeni. In questo caso, l'integratore può contenere tracce di latte, uova e avena. Si raccomanda sempre di leggere con attenzione le informazioni sull'etichetta, in particolare se si hanno allergie o intolleranze specifiche.

Come assumere le proteine della soia?

Disciogliere circa 30 grammi di proteine in una tazza di acqua, latte scremato o succo di frutta. Agitare e bere. Per facilitare la miscelazione si può ricorrere all'uso di un frullatore.

L'assunzione andrebbe fatta lontano dai pasti principali, meglio se prima, durante o dopo l'allenamento.

Per definire un dosaggio ottimale, è necessario considerare che la quota utile da integrare dev'essere rapportata all'apporto proteico totale quotidiano, e che questo dev'essere calcolato in base alle caratteristiche costituzionali e fisiologiche, nonché alle esigenze atletiche dello sportivo.

In linea di massima sarebbe utile assumere le proteine della soia lontano dai pasti principali, ed abbinarle a carboidrati di varia natura, al fine di ottimizzare i vari risultati. Più precisamente sarebbe utile:

  1. Nel pre allenamento: associare le proteine a carboidrati a medio - basso indice glicemico, al fine di sostenere energeticamente la performance atletica;
  2. Nel post-allenamento: associare l'integratore a carboidrati a medio-alto indice glicemico, al fine di ottimizzare la risintesi di glicogeno e stimolare l'anabolismo proteico.

In ogni caso, sarebbe ottimale alternare alle proteine di origine vegetale - che comunque rappresentano un'importantissima fonte nutrizionale per individui allergici o vegani - anche proteine di diversa origine.

Effetti collaterali e precauzioni

Noti sono gli effetti collaterali a lungo termine di una dieta troppo ricca in proteine o aminoacidi; danni a livello renaledisidratazione indotta da aumento della secrezione urinaria, sofferenza epatica o renale, alterazioni lipidemiche e relative patologie associate, acidosi tissutale e demineralizzazione ossea, sono solo alcune delle conseguenze di una dieta sbilanciata protratta nel tempo.

Tra gli effetti dannosi derivati da una dieta troppo ricca in proteine, vi è sicuramente anche l'aumento di tessuto adiposo indotto dal complesso crocevia metabolico responsabile del coordinamento energetico-funzionale dell'organismo.

Oltre agli effetti tipici di un eccessivo apporto proteico, è opportuno ricordare che in letteratura si descrivono altri effetti collaterali, come la riduzione della funzionalità tiroidea, l'azione teratogena sul feto e l'alterazione dell'assorbimento di alcuni farmaci.

Tali effetti sembrano comunque associarsi all'eccessivo consumo del legume intero piuttosto che all'integrazione con proteine della soia in polvere.

Il prodotto è controindicato nei casi di patologia renale o epatica, cardiovasculopatie e/o ipertensioneallergie e patologie autoimmuni, in gravidanza, durante l'allattamento, al di sotto dei 12 anni ed agli adolescenti non ancora formati.
In caso di uso prolungato (oltre le 6/8 settimane) è necessario il parere del medico.

Bibliografia

Int J Sport Nutr Exerc Metab. 2004 Jun;14(3):255-71.

Effect of an amino acid, protein, and carbohydrate mixture on net muscle protein balance after resistance exercise.

Borsheim E, Aarsland A, Wolfe RR.
Diabetes Metab Res Rev. 2007 Jul;23(5):378-85.

Slow versus fast proteins in the stimulation of beta-cell response and the activation of the entero-insular axis in type 2 diabetes.

Tessari P, Kiwanuka E, Cristini M, Zaramella M, Enslen M, Zurlo C, Garcia-Rodenas C.
Effects of a combined essential amino acids/carbohydrate supplementation on muscle mass, architecture and maximal strength following heavy-load training.
Vieillevoye S, Poortmans JR, Duchateau J, Carpentier A.
Eur J Appl Physiol. 2010 Jun 3. [Epub ahead of print].
Br J Nutr. 2010 Apr 9:1-8. [Epub ahead of print]
Effect of protein/essential amino acids and resistance training on skeletal muscle hypertrophy: A case for whey protein.
Hulmi JJ, Lockwood CM, Stout JR.
Nutr Metab (Lond). 2010 Jun 17;7(1):51. [Epub ahead of print]
Timing protein intake increases energy expenditure 24 h after resistance training.
Hackney KJ, Bruenger AJ, Lemmer JT.
Med Sci Sports Exerc. 2010 May;42(5):998-1003.
Post-exercise carbohydrate plus whey protein hydrolysates supplementation increases skeletal muscle glycogen level in rats.
Morifuji M, Kanda A, Koga J, Kawanaka K, Higuchi M.
Amino Acids. 2010 Apr;38(4):1109-15. Epub 2009 Jul 11.
The effects of creatine and whey protein supplementation on body composition in men aged 48 to 72 years during resistance training.
Eliot KA, Knehans AW, Bemben DA, Witten MS, Carter J, Bemben MG.
J Nutr Health Aging. 2008 Mar;12(3):208-12.
Supplementation with a whey protein hydrolysate enhances recovery of muscle force-generating capacity following eccentric exercise.
Buckley JD, Thomson RL, Coates AM, Howe PR, DeNichilo MO, Rowney MK.
J Sci Med Sport. 2010 Jan;13(1):178-81. Epub 2008 Sep 2..
Effect of protein ingestion on energy expenditure and substrate utilization after exercise in middle-aged women.
Benton MJ, Swan PD.
Int J Sport Nutr Exerc Metab. 2007 Dec;17(6):544-55.
Impact of differing protein sources and a creatine containing nutritional formula after 12 weeks of resistance training.
Kerksick CM, Rasmussen C, Lancaster S, Starks M, Smith P, Melton C, Greenwood M, Almada A, Kreider R.
Nutrition. 2007 Sep;23(9):647-56.
Effects of resistance training and protein supplementation on bone turnover in young adult women.
Mullins NM, Sinning WE.
Nutr Metab (Lond). 2005 Aug 17;2:19.
J Trop Pediatr. 2006 Feb;52(1):34-8. Epub 2005 Jul 13.

Features of whey protein concentrate supplementation in children with rapidly progressive HIV infection.

Moreno YF, Sgarbieri VC, da Silva MN, Toro AA, Vilela MM.
Milk whey protein decreases oxygen free radical production in a murine model of chronic iron-overload cardiomyopathy.
Bartfay WJ, Davis MT, Medves JM, Lugowski S.
Can J Cardiol. 2003 Sep;19(10):1163-8.
Effects of leucine and whey protein supplementation during eight weeks of unilateral resistance training.
Coburn JW, Housh DJ, Housh TJ, Malek MH, Beck TW, Cramer JT, Johnson GO, Donlin PE.
J Strength Cond Res. 2006 May;20(2):284-91.

Systemic indices of skeletal muscle damage and recovery of muscle function after exercise: effect of combined carbohydrate-protein ingestion.
Betts JA, Toone RJ, Stokes KA, Thompson D.
Appl Physiol Nutr Metab. 2009 Aug;34(4):773-84.
Int J Sport Nutr Exerc Metab. 2010 Jun;20(3):216-23.
Combination of sago and soy-protein supplementation during endurance cycling exercise and subsequent high-intensity endurance capacity.
Ghosh AK, Rahaman AA, Singh R.
Appl Physiol Nutr Metab. 2010 Jun;35(3):261-9.

Soy and the exercise-induced inflammatory response in postmenopausal women.

Beavers KM, Serra MC, Beavers DP, Cooke MB, Willoughby DS.
Department of Health, Human Performance, and Recreation, Baylor University, Waco, TX. 76798-7313, USA.
Appl Physiol Nutr Metab. 2010 Jun;35(3):261-9.

Soy and the exercise-induced inflammatory response in postmenopausal women.

Beavers KM, Serra MC, Beavers DP, Cooke MB, Willoughby DS.
Department of Health, Human Performance, and Recreation, Baylor University, Waco, TX. 76798-7313, USA.
Menopause. 2010 May-Jun;17(3):587-93.

One-year soy protein supplementation does not improve lipid profile in postmenopausal women.

Campbell SC, Khalil DA, Payton ME, Arjmandi BH.
J Int Soc Sports Nutr. 2007 Jul 23;4:4.

Effect of protein source and resistance training on body composition and sex hormones.

Kalman D, Feldman S, Martinez M, Krieger DR, Tallon MJ.

Effect of whey and soy protein supplementation combined with resistance training in young adults.
Candow DG, Burke NC, Smith-Palmer T, Burke DG.
Int J Sport Nutr Exerc Metab. 2006 Jun;16(3):233-44.
J Sports Med Phys Fitness. 2003 Sep;43(3):342-6.

Increased adaptability of young judo sportsmen after protein supplementation.

Laskowski R, Antosiewicz J.
J Sports Med Phys Fitness. 2001 Mar;41(1):89-94.

Hormonal and metabolic response in elite female gymnasts undergoing strenuous training and supplementation with SUPRO Brand Isolated Soy Protein.

Stroescu V, Dragan J, Simionescu L, Stroescu OV.
Rev Roum Physiol. 1992 Jul-Dec;29(3-4):63-70.

Studies regarding the efficiency of Supro isolated soy protein in Olympic athletes.

Drăgan I, Stroescu V, Stoian I, Georgescu E, Baloescu R.

Contenuto sponsorizzato: My-personaltrainer.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, My-personaltrainer.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificate disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Autore

Dott. Riccardo Borgacci

Dott. Riccardo Borgacci

Dietista e Scienziato Motorio
Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer