Ultima modifica 02.12.2019
INDICE
  1. Tiroide ed ormoni
  2. Domande e risposte

La tiroide è un organo impari, situato nella regione anteriore del collo alla base della gola. Questa ghiandola ricopre un ruolo fisiologico estremamente importante, poiché influenza direttamente lo sviluppo scheletrico e cerebrale, partecipa alla regolazione del metabolismo corporeo e allo sviluppo di pelle, apparato pilifero ed organi genitali.

tiroide

Situata anteriormente rispetto alla laringe e alla trachea, la tiroide consta di due lobi, uno destro ed uno sinistro, tra loro congiunti da una porzione trasversale detta istmo; questa particolarità anatomica conferisce alla tiroide un aspetto simile ad una H o, più artisticamente, ad una piccola farfalla. In un adulto sano ciascun lobo misura circa cinque centimetri, mentre la tiroide raggiunge, nel suo insieme, un peso di circa venti grammi. Peso e dimensioni possono tuttavia variare, anche considerevolmente, in base all'età (calano con l'invecchiamento), al sesso (sono superiori negli uomini) e alle modificazioni ormonali (pubertà , gravidanza, allattamento, fase del ciclo mestruale, menopausa).

Tiroide ed ormoni



Nonostante le ridotte dimensioni, la tiroide influenza l'attività di buona parte dell'organismo attraverso gli ormoni che produce e secerne nel circolo sanguigno. La tiroide è quindi una ghiandola endocrina; ghiandola perché sintetizza e libera ormoni, endocrina perché riversa il suo secreto nei liquidi interni all'organismo, nello specifico nel sangue.

Riccamente vascolarizzata, produce due ormoni importantissimi, la triiodotironina (T3) e la tiroxina (T4), che qualcuno ha bonariamente paragonato a dei "divoratori di grassi". Prima di spiegare il perché di questa similitudine, è opportuno spendere qualche parola sul loro metabolismo. Per sintetizzare questi ormoni la tiroide ha bisogno, innanzitutto, di un minerale - lo iodio - contenuto nel sale marino, in quello iodato, nel pesce ed in molti frutti di mare. Non a caso, troviamo quattro molecole di iodio in ciascuna molecola di tiroxina, da cui l'abbreviazione T4, e tre atomi di iodio per ogni molecola di triodiotironina, da cui l'abbreviazione T3.
In secondo luogo, la tiroide necessita di un amminoacido ordinario, la tirosina, che l'organismo può sintetizzare a partire da un aminoacido essenziale, la fenilalanina, contenuto negli alimenti proteici, come la carne, il pesce, le uova ed i legumi. Mentre le carenze di tirosina sono estremamente rare, esistono alcune regioni del pianeta in cui l'apporto alimentare di iodio è del tutto insufficiente ad assicurare la normale attività della tiroide. Nel tentativo di sopperire a queste carenze, la ghiandola aumenta di dimensioni formando il cosiddetto gozzo: una massa voluminosa visibile ad occhio nudo nella parte anteriore del collo. Una simile alterazione può verificarsi anche nelle condizioni opposte, cioè quando l'organismo riceve esagerate quantità di iodio - attraverso la dieta o farmaci specifici - che lo inducono a sintetizzare un surplus di ormoni tiroidei.


Altri articoli su 'Tiroide'

  1. Malattie della tiroide
  2. Ormoni Tiroidei
  3. Azioni degli ormoni tiroidei: tiroxina e triiodotironina
  4. Ormoni tiroidei T3 - T4 ed esercizio fisico
  5. Alimenti Gozzigeni
  6. Ipotiroidismo
  7. Ipertiroidismo
  8. Triacana
  9. Tiroide ed ormoni, funzioni della tiroide

Domande e risposte

Quali sono le cause del disfuzionamento della tiroide?

L'ipertiroidismo può essere causato da un nodulo tiroideo o dal morbo di Basedow; l'ipotiroidismo può derivare dalla cattiva comunicazione ipotalamo-ipofisi, malattie autoimmuni e carenza di iodio

Quali sono i sintomi di chi soffre di tiroide?

L'ipertiroidismo è caratterizzato da accelerazione del metabolismo e conseguente dimagrimento, tachicardia, insonnia; L'ipotiroidismo si manifesta con aumento di peso, stanchezza, riflessi lenti

Cos'è la tiroide

La tiroide è una ghiandola dalla forma a H situata nella parte anteriore del collo. Ha un ruolo diretto nello sviluppo dell'apparato scheletrico, cerebrale e nella regolazione del metabolismo

Quali analisi fare per la tiroide

Gli esami della tiroide sono di tipo visivo e palpatorio. Le analisi del sangue rilevano i livelli degli ormoni T3, T4 e dell'ormone ipofisario TSH; altri esami sono ecografia, scintigrafia, agobiopsia