Farmaci per la cura del Diabete di tipo 1: quali sono?

Farmaci per la cura del Diabete di tipo 1: quali sono?
Ultima modifica 22.11.2019
INDICE
  1. Definizione
  2. Cause
  3. Sintomi
  4. Farmaci per la cura del Diabete di tipo 1

Definizione

Tra le patologie metaboliche, il diabete riveste un ruolo di primo piano, considerato il numero elevato di pazienti colpiti; il diabete mellito di tipo 1 è il risultato di un'alterazione del metabolismo scatenata da una scarsa funzionalità/disponibilità dell'insulina, l'ormone implicato nella regolazione dei livelli glicemici nel sangue. Si distingue il diabete mellito di tipo 1 (insulino-dipendente) dal diabete di tipo 2 (insulino-indipendente).

Cause

Tipico dell'età giovanile, il diabete mellito di tipo 1 è conseguenza di un difetto assoluto di insulina, pertanto, tale condizione, viene definita insulino-dipendente. Il deficit di insulina, a sua volta, è causato da una distruzione delle cellule beta del pancreas (adibite alla sua sintesi), conseguente ad una patologia autoimmune in cui gli anticorpi rivolgono la propria azione lesiva contro le cellule beta del pancreas.

La dieta squilibrata e ricca di zuccheri ed uno stile di vita scorretto possono contribuire ad accentuare il diabete.

Sintomi

L'elemento che accomuna le varie forme di diabete è riconducibile all'iperglicemia, spesso associata a chetonemia, diminuzione ponderale, fame intensa, iperproduzione di urinanicturia, offuscamento della visione, poliuriasete. Il diabete aumenta il rischio di contrarre infezioni alla pelle e alle vie urinarie.

Farmaci per la cura del Diabete di tipo 1

Il diabete mellito di tipo 1 dev'essere curato con farmaci per tutta la vita, a partire dal momento in cui viene diagnosticato: i diabetici devono assumere insulina per garantire all'organismo una glicemia costante, evitando picchi glicemici eccessivi.

Il trattamento farmacologico si pone l'obiettivo di controllare i sintomi del diabete e di evitare le complicanze gravi, soprattutto quelle a lungo termine.

La scoperta della somministrazione sottocutanea di insulina per il trattamento del diabete fu una grande conquista per la scienza, che permise di trasformare il diabete da una patologia mortale (fino alla seconda decade del Novecento) ad una malattia gestibile.

Esistono varie forme di insulina, distinte sulla base del tempo di latenza, del tempo di picco e della durata d'azione.

La terapia volta a trattare i sintomi del diabete mellito di tipo 1 prevede la somministrazione di insulina tramite iniezione sottocutanea; gli ipoglicemizzanti orali, invece, indicati per la cura del diabete mellito di tipo 2, non possono essere assunti nella forma insulino-dipendente.

Fra i differenti tipi di insulina che si possono utilizzare nell'ambito del trattamento del diabete di tipo 1, ricordiamo:

  • Le insuline ad azione rapidissima, come:
  • Le insuline ad azione rapida, come l'insulina umana regolare;
  • Le insuline ad azione intermedia, come l'insulina NPH;
  • Le insuline ad azione lenta, come:
    • Insulina Glargine;
    • Insulina Detemir;
    • Insulina Degludec.

In commercio, esistono anche medicinali composti da miscele precostituite di insulina rapidissima e insulina intermedia.

Il tipo di insulina da somministrare a ciascun paziente, così come il dosaggio, verranno stabiliti dallo specialista (diabetologo) su base individuale per ciascun paziente. pertanto, si raccomanda di attenersi sempre alle indicazioni da esso fornite.

Naturalmente, nell'ambito della gestione del diabete di tipo 1, anche la correzione delle abitudini alimentari riveste un ruolo molto importante. Anche in questo caso, il consulto con uno specialista risulta essere fondamentale.

NOTA BENE

Quanto riportato in questo articolo sui farmaci per la cura del diabete di tipo 1 ha solo un fine informativo e non intende sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. Consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista prima di assumere qualsivoglia farmaco o prodotto per il trattamento del diabete di tipo 1.