Farmaci per la cura del Cancro alla Prostata

Farmaci per la cura del Cancro alla Prostata
Ultima modifica 15.02.2021
INDICE
  1. Definizione
  2. Cause
  3. Sintomi
  4. Farmaci per la cura del Cancro alla Prostata

Definizione

Il cancro alla prostata è una neoplasia tipica dell'età senile e rappresenta sicuramente uno dei tumori più comuni nell'uomo. Proprio come altre tipologie di cancro (es. carcinoma epatico), anche quello alla prostata avanza assai lentamente, ostacolandone la diagnosi precoce.

Cause

Come per la stragrande maggioranza dei tumori, anche per quello alla prostata non è ancora stata individuata una causa univoca e precisa. Ad ogni modo, si sono osservati alcuni fattori di rischio per la comparsa della neoplasia: età avanzata (>55 anni), predisposizione genetica, etnia caucasica, dieta squilibrata (intesa come regime alimentare), ricca di grassi saturi e carente di frutta e verdura.

Sintomi

Anche se l'intensità e la tipologia dei sintomi dipendono dallo stadio di evoluzione del tumore, la malattia tende a progredire in maniera piuttosto lenta; tra i sintomi più frequenti si ricordano: dolore articolareeiaculazione dolorosa, fragilità ossea, tendenza ad urinare poco e spesso, sangue nelle urine ed emissione lenta dell'urina.

I tipici sintomi d'esordio del cancro alla prostata si sovrappongono a quelli dell'ipertrofia prostatica: pertanto, la diagnosi differenziale è indispensabile per evitare di confondere le due malattie.

Farmaci per la cura del Cancro alla Prostata

Le opzioni terapeutiche volte al trattamento del tumore alla prostata dipendono dal grado di evoluzione del cancro e dalla localizzazione delle cellule malate: certo è, per esempio, che la terapia mirata per il cancro circoscritto alla prostata è diversa da quella impiegata per curare il cancro alla prostata nello stadio avanzato (metastasi).
In linea di massima, le opzioni terapeutiche possibili sono:

Farmaci chemioterapici nel trattamento del cancro alla prostata

Tra i farmaci impiegati in terapia contro il cancro alla prostata, quelli di tipo ormonale rivestono sicuramente un ruolo di primo piano:

  • Docetaxel, in genere, associato al prednisone.
  • Buserelin acetato: è un analogo dell'ormone di rilascio delle gonadotropine con indicazioni per il trattamento del carcinoma della prostata in cui è indicata la soppressione della produzione di testosterone.
  • Goserelin acetato: si tratta di un altro analogo dell'ormone liberatore delle gonadotropine.
  • Leuprorelina: il farmaco (antineoplastico e immunomodulatore, appartenente al sottogruppo terapeutico degli ormoni) viene utilizzato in terapia per la cura di alcuni tumori come quello al seno e alla prostata.
  • Triptorelina: indicato per il trattamento del carcinoma della prostata e dei suoi secondarismi.
  • Bicalutamide: principio attivo indicato nel trattamento del carcinoma della prostata in fase avanzata in associazione ad analoghi dell'ormone di rilascio dell'ormone luteinizzante o con castrazione chirurgica.
  • Ciclofosfamide: è un agente alchilante chemioterapico ad azione citostatica impiegato in terapia anche per il trattamento del cancro alla prostata.

NOTA BENE

Le informazioni sui farmaci per la cura del cancro alla prostata non intendono sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. Consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista prima di assumere qualsiasi farmaco o prodotto per il carcinoma della prostata.

Quanto riportato in merito ai farmaci maggiormente impiegati nella terapia contro il tumore alla prostata ha un fine puramente informativo. Naturalmente, spetta al medico scegliere il principio attivo e la posologia più indicati per il paziente, in base alla gravità della malattia, allo stato di salute del malato e alla sua risposta alla cura.