Curare le Ragadi al seno con le erbe

Questo articolo intende aiutare il lettore nella rapida identificazione dei rimedi naturali utili nel trattamento dei vari sintomi, disturbi e patologie. Per alcuni rimedi elencati, tale utilità potrebbe non essere stata confermata da sufficienti verifiche sperimentali, condotte con metodo scientifico. Inoltre, qualsiasi rimedio naturale presenta potenziali rischi e controindicazioni.
Se disponibile, consigliamo pertanto di cliccare sul link corrispondente al singolo rimedio per approfondire l'argomento. In ogni caso, ricordiamo l'importanza di evitare l'autoterapia e di consultare preventivamente il proprio medico per accertare l'assenza di controindicazioni ed interazioni farmacologiche.


Ragadi al seno - Erboristeria - sfondo

Le ragadi al seno sono un problema tipico dell'allattamento, spesso frutto di una scorretta suzione del piccolo durante la poppata. La comparsa di queste screpolature, che interessano il capezzolo e l'areola che lo circonda (le ragadi sono, per definizione, soluzioni di continuo lineari, senza perdita di sostanza, restie alla guarigione spontanea), è infatti favorita dall'errato posizionamento del neonato, che, succhiando avidamente dal capezzolo ne produce un eccessivo traumatismo. L'intervento in assoluto più efficace, sia a fini preventivi che terapeutici, riguarda quindi il corretto attaccamento del bambino alla mammella, utile tra l'altro per stimolare la secrezione lattea.

La prevenzione e la cura delle ragadi al seno verte essenzialmente sull'adozione di una serie di buone regole igienico-comportamentali, elencate in questo articolo. Nel caso in cui le ragadi siano già comparse, l'erborista può fornire alcuni rimedi utili alla risoluzione del problema; si tenga presente, a tal proposito, il rischio che le preparazioni elencate conferiscano al capezzolo o al latte stesso un sapore sgradito al piccolo.

Piante medicinali ed integratori utili contro le Ragadi al seno

Olio di mandorle dolci, Aloe gel, Pomate a base di Ratania del perù. Il rimedio naturale principe contro le ragadi al seno è rappresentato dall'olio di Iperico, da utilizzarsi frizionando i capezzoli con un dischetto assorbente imbibito di qulche goccia di olio. I capezzoli andranno mantenuti ben asciuti durante la giornata, per evitare fenomeni di macerazione con aggravamento del problema. La detersione del capezzolo può essere fatta con olio di mandorle dolci o con gli appositi prodotti disponibili in farmacia.




ARTICOLI CORRELATI

Ragadi al seno Ragadi al Seno - Cause e Sintomi Ragadi anali Ragadi anali: un rimedio naturale Mani secche e screpolate Rimedi per i Tagli agli Angoli della Bocca Rimedi per le Ragadi Anali Talloni Screpolati Farmaci per la cura delle Ragadi Anali Screpolature delle labbra Talloni screpolati: prevenzione e trattamento Boccarola - Sintomi e cause di Boccarola Ragadi anali - Erboristeria Ragadi anali: Cause e Sintomi Ragadi Dita - Cause e Sintomi Ragadi nei Piedi - Cause e Sintomi Ragadi nelle Mani - Cause e Sintomi Talloni Screpolati - Cause e Sintomi Ragadi su Wikipedia italiano Rhagades su Wikipedia inglese Mammografia Allattamento al seno Tumore al seno Dolore al Seno Dolore al seno ciclo-indipendente Dolore al Seno da Ciclo Carcinoma Duttale Infiltrante Seno Tuberoso Tubercoli di Montgomery Tiralatte Elettrico Tiralatte Manuale Aumento del seno Autopalpazione del Seno Biopsia al Seno Calicificazioni al Seno Cancro al seno: conosci i sintomi e le regole di prevenzione? Capezzoli - Struttura, Funzioni e Malattie Cisti al Seno Ecografia Mammaria - Ecografia al Seno Fibroadenoma al Seno Malattia di Paget del Capezzolo - Farmaci e Cura Mastectomia Mastopatia Fibrocistica Mastopessi Mastoplastica Riduttiva Noduli al Seno Poppata, durata e frequenza delle poppate Visita Senologica - Visita al Seno Ingorgo mammario Carcinoma duttale in situ - carcinoma lobulare in situ Dolore alla mammella: Cause e Sintomi Estetica del Seno: Migliorarla con Fitness e Chirurgica Estetica Fattori di rischio per il tumore al seno seno su Wikipedia italiano Breast su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 18/10/2017

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ