Proprietà della Gymnema in Erboristeria: quali sono?

Proprietà della Gymnema in Erboristeria: quali sono?
Ultima modifica 29.07.2022
INDICE
  1. Nome scientifico
  2. Famiglia
  3. Origine
  4. Sinonimi
  5. Parti utilizzate
  6. Costituenti chimici
  7. Proprietà della Gymnema in erboristeria
  8. Interazioni
  9. Controindicazioni

Nome scientifico

Gymnema sylvestre

Famiglia

La gymnema appartiene alla famiglia delle Asclepiadaceae.

Gymnema Shutterstock

Origine

G. sylvestre è originaria dell'India e dei Paesi dell'Africa centrale.

Sinonimi

La Gymnema sylvestre è conosciuta con il nome comune di "Gur-mar" che significa "distruttore di zuccheri".

Parti utilizzate

Della gimnema si utilizzano le foglie.

Costituenti chimici

Fra i principali costituenti chimici, ritroviamo:

  • Polifenoli;
  • Glicosidi triterpenici (acidi gimnemici A-D), i cui agliconi sono costituiti dalla gimnemagenina e dalla gimnestrogenina, e fra i quali il più attivo risulta essere l'acido gimnemico A1.

Proprietà della Gymnema in erboristeria

Alla gymnema sono attribuite proprietà ipoglicemizzanti confermate da studi condotti in merito e riconducibili agli acidi gimnemici in essa contenuti.

La gymnema è in grado di abbassare i livelli di glicemia attraverso differenti meccanismi d'azione, fra cui ritroviamo il blocco reversibile dei recettori del glucosio a livello intestinale, la modulazione dell'attività dell'incretina che innesca la secrezione e il conseguente rilascio dell'insulina, e l'aumento della rigenerazione delle cellule beta delle isole di Langerhans per incrementare l'assorbimento di glucosio mediato dagli enzimi (Tiwari P, Mishra BN, Sangwan NS. Phytochemical and pharmacological properties of Gymnema sylvestre: an important medicinal plant. Biomed Res Int. 2014;2014:830285. doi: 10.1155/2014/830285. Epub 2014 Jan 6. PMID: 24511547; PMCID: PMC3912882).

In altre parole, la gymnema è in grado di diminuire l'assorbimento di glucosio a livello dell'intestino e di promuovere la produzione di insulina.

Le proprietà della gymnema, tuttavia, non finiscono qui. Infatti, alla pianta sono ascritte anche attività ipocolesterolemizzanti (imputabili soprattutto ai glicosidi in essa contenuti), antiemorroidariediuretiche, lassative, dimagranti e antibatteriche. In particolare, l'azione antimicrobica è svolta ei confronti di microorganismi quali Bacillus pumilisBacillus subtilisStaphylococcus aureus e Pseudomonas aeruginosa.

Utilizzi

La gymnema rientra nella composizione di diversi tipi d'integratori alimentari che vengono impiegati per favorire il metabolismo di carboidrati e lipidi e per favorire il controllo del senso di fame. Questo tipo di integratori viene spesso utilizzato anche come rimedio coadiuvante per favorire il processo di dimagrimento.

Tuttavia, prima di utilizzare simili prodotti per i suddetti fini, il consulto con il medico è sempre opportuno e necessario.

NOTA BENE

Quando la gimnema viene utilizzata per fini terapeutici, è essenziale utilizzare preparazioni definite e standardizzate in principi attivi (acidi gymnemici), poiché solo così si può conoscere la quantità esatta di sostanze attive che si stanno assumendo.

Quando si utilizzano preparazioni a base di gymnema, le dosi di prodotto da assumere possono variare in funzione del prodotto preso in considerazione. Tale quantità, solitamente, è riportata direttamente dall'azienda produttrice sulla confezione o sul foglietto illustrativo dello stesso prodotto, pertanto, è molto importante seguire le indicazioni da essa fornite.

In qualsiasi caso, prima di assumere per fini simil-terapeutici un qualsiasi tipo di preparazione contenente gymnema, è importante rivolgersi preventivamente al proprio medico.

Gymnema nella medicina popolare e in omeopatia

Le proprietà ipoglicemizzanti della gymnema sono note già da molto tempo alla medicina popolare, che utilizza la pianta proprio come rimedio per tenere sotto controllo i livelli sanguigni di glucosio.

Inoltre, la gymnema trova impieghi nella medicina tradizionale anche come rimedio in caso di emorroidi, patologie oculari e disturbi cardiaci.

Per quanto riguarda la medicina omeopatica, invece, al momento la gymnema non viene utilizzata in quest'ambito.

NOTA BENE

Le applicazioni della gymnema per il trattamento dei suddetti disturbi nella'mbito delel sopra menzionate medicine alternative non sono né approvate, né supportate dalle opportune verifiche sperimentali, oppure non le hanno superate. Per questo motivo, potrebbero essere prive di efficacia terapeutica o risultare addirittura dannose per la salute.

Interazioni

Sono possibili interazioni con antidiabetici orali, insulina e farmaci o prodotti in generale per il controllo della glicemia. Lo stesso dicasi per eventuali terapie per il controllo di lipidi nel sangue.

Se si stanno seguendo terapie di qualsiasi tipo, come ad esempio quelle sopra menzionate, è necessario consultare il medico prima di assumere integratori o prodotti a base di gymnema.

Controindicazioni

Evitare l'uso di Gymnema in caso di ipersensibilità accertata verso uno o più componenti.

In qualsiasi caso, come ribadito più volte, prima di assumere la gymnema e i prodotti che la contengono è opportuno il consulto con il medico, a maggior ragione se si stanno seguendo terapie farmacologiche, se si soffre di disturbi o malattie o se ci si trova in condizioni particolari (gravidanza e allattamento). 

Autore

Dott.ssa Ilaria Randi

Dott.ssa Ilaria Randi

Chimica e Tecnologa Farmaceutica
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista