Cenare tardi fa male? A che ora cenare per dimagrire?

Cenare tardi fa male? A che ora cenare per dimagrire?
Ultima modifica 06.02.2024
INDICE
  1. Video
  2. Perché i nutrizionisti consigliano di cenare presto?
  3. Cenare tardi fa male?
  4. Cenare tardi fa ingrassare?
  5. Perché le persone che cenano presto sono più magre?
  6. Conclusioni: è importante cenare presto per dimagrire?

Video

Guarda il video

Assieme al pranzo, la cena è il pasto più abbondante della giornata.

Conoscerne il giusto apporto energetico e la composizione può essere utile alla corretta gestione di una terapia alimentare.

E per quanto riguarda l'orario? È altrettanto importante? In realtà, dipende.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2024/02/06/cenare-tardi-orig.jpeg IMAXtree

Perché i nutrizionisti consigliano di cenare presto?

Anche se, più spesso, cenare tardi viene considerata un'abitudine sbagliata, non è detto che debba necessariamente far male alla salute. I suoi effetti dipendono strettamente dal contesto.

Detto questo, ormai da molti anni, i nutrizionisti consigliano di ridurre l'importanza del pasto serale, a vantaggio del pranzo e, soprattutto, della colazione.

Le ragioni di questa scelta sono più di una, ma non tutte realmente valide o motivate.

Da un lato troviamo gli aspetti legati alla salute dell'apparato digerente e alla qualità del sonno, dall'altro i presunti effetti sul grasso corporeo.

Dove sta la verità? Scopriamolo.

Cenare tardi fa male?

Non c'è alcun dubbio che cenare prima di andare a dormire possa avere delle ripercussioni indesiderabili sull'organismo, in particolare sull'apparato digerente ma non solo; questo, tuttavia succederebbe a prescindere dall'orario.

Infatti, cenare prima di coricarsi aumenta le probabilità di problematiche come: dispepsia e cattiva digestione, acidità di stomaco, gastrite, reflusso gastro-esofageo e disturbi del sonno.

Tutto questo è riconducibile alle innegabili difficoltà digestive che lo stomaco deve affrontare quando ci si sdraia a letto o sul divano.

Pertanto, il vero problema non è l'orario, bensì l'eccessiva vicinanza tra la cena e la posizione supina.

Facendo un esempio pratico, questi problemi potrebbero colpire un soggetto che cena alle 20:00 e va a dormire alle 21:00, e non toccherebbero minimamente una persona che cena alle 22:00 e va a dormire all'una.

E per quanto riguarda i suoi effetti sulla composizione corporea? Cenare tardi fa ingrassare?

Cenare tardi fa ingrassare?

È opinione diffusa che l'orario della cena possa incidere sulla tendenza o meno ad accumulare grasso. Secondo questa teoria, mangiando in un momento in cui l'organismo non ha necessità di consumare energia, si favorirebbe il deposito dei grassi nell'adipe.

Detto questo, se da un lato è indubbiamente poco sensato strafogarsi prima di dormire, anche per le ragioni di cui abbiamo già parlato, dall'altro non è affatto scontato che cenare tardi faccia ingrassare.

Ciò che conta è il bilancio calorico della giornata, ovvero la differenza tra l'energia che assumiamo con i cibi e le calorie che l'organismo consuma complessivamente nelle 24 ore.

Per farla semplice, quando mangiamo poco o digiuniamo, il corpo attinge alle riserve di glicogeno epatico e muscolare, e al grasso adiposo, mentre, quando mangia, le ricostituisce. In pratica, oggi sappiamo che sia la distribuzione dei pasti, sia l'ora in cui vengono consumati, hanno un reale impatto sulla composizione corporea.

Ma non dobbiamo nemmeno commettere l'errore di estremizzare questo aspetto. Esistono infatti delle circostanze in cui certi dettagli possono fare la differenza come. Ad esempio, lo sportivo di endurance, che ha richieste metaboliche più concentrate in specifiche fasce orarie e maggior priorità di prestanza fisica da garantire.

Ma allora, perché, di solito, le persone che cenano presto sono più magre di quelle che mangiano tardi?

Perché le persone che cenano presto sono più magre?

L'esperienza clinica dei professionisti ci insegna che, di solito, le persone che cenano prima hanno una composizione corporea migliore di quelle che cenano tardi. Ma perché?

Principalmente per due motivi:

  1. In primo luogo, cenare molto tardi la sera è un aspetto correlato ad una serie di abitudini nutrizionali disordinate e scorrette. Pensiamo ai lunghi aperitivi con gli amici, seguiti dalle interminabili cene notturne, che portano ad introiti calorici enormi ed immotivati.
  2. Non di meno, perché cenando presto la sera si abbrevia la distanza tra lo spuntino pomeridiano e la cena, con conseguente minor senso di fame e minor introito calorico serale.

Potremmo anche fare un'ulteriore considerazione legata al "retaggio". In passato, le figure professionali che si alzavano prima al mattino e andavano a letto presto la sera avevano un elevato livello di attività fisica lavorativa; carpentieri, agricoltori, pescatori e pastori operavano in condizioni di bassa automatizzazione e consumano molte più calorie degli altri. Col passare del tempo, tuttavia, anche questo aspetto è andato pian piano scomparendo.

Conclusioni: è importante cenare presto per dimagrire?

In conclusione, cenare presto non è un fattore importante per dimagrire. La riduzione del grasso corporeo è un risultato principalmente legato al bilancio calorico complessivo.

Rimane importante lasciar trascorrere il tempo necessario dalla cena al letto o al divano, ma principalmente per questioni di salute digestiva e di qualità del sonno.

E' pur vero che abbuffarsi in un singolo pasto non ha alcun senso, e, se ciò avviene con una certa frequenza prima di andare a letto, è possibile che la dieta sia mal strutturata, cioè troppo restrittiva durante il giorno e causa di troppo appetito nelle ore serali.

Autore

Riccardo Borgacci

Riccardo Borgacci

Dietista e Scienziato Motorio
Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer