Quante volte fare il digiuno 16 8?

Quante volte fare il digiuno 16 8?
Ultima modifica 10.01.2024
INDICE
  1. Introduzione
  2. Benefici del Digiuno Intermittente 16 8
  3. Quante volte fare il digiuno 16 8
  4. Possibili schemi di digiuno 16 8

Introduzione

Il metodo del digiuno intermittente 16 8, conosciuto anche come metodo o protocollo Leangains, prevede una finestra giornaliera di 16 ore di digiuno seguita da una finestra di alimentazione di 8 ore, durante il quale si possono consumare 3-4 pasti, a seconda dell'inizio e della fine della finestra in cui si mangia.

Questo tipo di digiuno intermittente è molto popolare ed efficace soprattutto per la semplicità di inserimento nella routine quotidiana, senza particolari cambiamenti. Lo schema di ripartizione dei pasti più comune per chi segue questo metodo, è osservare una finestra di 8 ore, compresa tra le 12.00 e le 20.00, saltando la colazione, o limitandosi a bere un tè o caffè, e consumando: pranzo -spuntino pomeridiano e cena. Dalla cena al pranzo del giorno successivo intercorrono le 16 ore di digiuno in cui non si introducono alimenti solidi. 

Benefici del Digiuno Intermittente 16 8

Quante volte fare il digiuno 16 8

Gli esperti consigliano di osservare il regime di digiuno intermittente 16 8 dai 2, 3 o massimo 5 giorni.

Possibili schemi di digiuno 16 8

8 ore di alimentazione da colazione a metà pomeriggio:

oppure, 8 ore di alimentazione da pranzo a cena:

  • 12.30: pranzo con un primo piatto a base di riso o pasta integrale, abbinato a una fonte proteica come pesce o carne, e verdura di stagione
  • 16.30: spuntino con yogurt magro o frutta di stagione
  • 20.30: cena fonte proteica come pesce o carne, uova e verdura di stagione

Durante le sedici ore di digiuno si possono comunque bere acqua, caffè e tè non zuccherati, bevande non zuccherate. In questo lasso di tempo è bene dedicarsi al riposo, all'attività sportiva e ai diversi passatempi che contribuiscono alla buona riuscita del piano alimentare senza particolari disagi.