Sali da Bagno

Generalità

I sali da bagno sono prodotti impiegati soprattutto per effettuare bagni profumati e rilassanti.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/05/27/sali-da-bagno-orig.jpeg

Nel dettaglio, i sali da bagno sono cosmetici utilizzati sia in ambito casalingo, sia all'interno di centri di bellezza e spa per effettuare bagni caldi contro stress e tensioni o, eventualmente, bagni simil-terapeutici. Difatti, questi prodotti possono essere arricchiti con oli essenziali o altri ingredienti dalle diverse proprietà allo scopo di ottenere un determinato effetto sulla pelle. Chiaramente, si tratta solo ed esclusivamente di un trattamento cosmetico e non di un trattamento di tipo medico. Pertanto, l'uso di sali da bagno non può curare malattie o disturbi e tantomeno può eliminare inestetismi di qualsiasi tipo, per il trattamento dei quali è invece necessario ricorrere - a seconda dei casi - a trattamenti medici di tipo farmacologico, di tipo chirurgico o a trattamenti dermo-estetici.

Cosa sono

Cosa sono i Sali da Bagno?

I sali da bagno sono prodotti cosmetici a base di sali, appunto, cui possono essere aggiunti ingredienti di diverso tipo (oli essenziali, profumi, coloranti), allo scopo di arricchire il prodotto e renderlo più accattivante, sia durante il momento dell'acquisto, sia durante l'uso. A tal proposito, ricordiamo che in questo caso il termine "sali" non viene utilizzato per indicare solo il sale da cucina, o meglio, il cloruro di sodio pressoché puro impiegato in ambito culinario; ma viene utilizzato per indicare diverse sostanze impiegate per la preparazione di bagni caldi che - chimicamente parlando - sono costituite da anioni e cationi (uniti da legami ionici) che si dispongono a formare un reticolo cristallino.

Fra i sali maggiormente impiegati in quest'ambito, ricordiamo il cloruro di sodio, il cloruro di magnesio, il cloruro di calcio, il cloruro di potassio e il solfato di magnesio.

Caratteristiche

Caratteristiche e Tipi di Sali da Bagno

I sali da bagno si presentano come cristalli, più o meno grossi, totalmente solubili in acqua. Nella maggior parte dei casi, i sali da bagno sono arricchiti con oli essenziali, profumi e/o coloranti, allo scopo di conferire colore e aromi gradevoli sia agli stessi cristalli, sia all'acqua nella quale verranno disciolti.

I sali da bagno possono essere utilizzati a livello casalingo (nei supermercati, nelle profumerie o in erboristeria se ne possono trovare di tutti i tipi) e a livello professionale, all'interno di centri estetici o spa.

Di seguito, verranno brevemente descritti i sali maggiormente conosciuti e impiegati in quest'ambito.

Sale inglese

Il sale inglese - anche noto come sale di Epsom o epsomite - viene considerato da molti come il sale da bagno per eccellenza. Dal punto di vista chimico, il sale di Epsom è costituito da magnesio solfato eptaidrato (MgSO4 ∙ 7H2O). Si tratta di un composto cui sono attribuite svariate proprietà, fra cui - quando impiegato esternamente - la capacità di favorire il rilassamento muscolare allontanando eventuali tensioni e dolori e la capacità di dare sollievo alla pelle irritata o affetta da malattie come la psoriasi. Benché simili attività non siano state scientificamente dimostrate, sono in molti ad utilizzare questo sale sostenendone l'efficacia.

Sale marino integrale

Il sale marino integrale si ottiene per evaporazione dell'acqua di mare e da successive operazioni di lavaggio e purificazione. Oltre ad essere composto da cloruro di sodio, il sale marino integrale contiene quantità apprezzabili di iodio, potassio, magnesio e altri microelementi. A questo sale vengono attribuite proprietà drenanti e anticellulite che, pur tuttavia, non sono supportate da evidenze scientifiche. In qualsiasi caso, anche se tali proprietà fossero scientificamente dimostrate, il solo uso di sali da bagno realizzati con sale marino integrale non sarebbe sufficiente a contrastare un inestetismo come la cellulite, ma lo si potrebbe considerare come un trattamento cosmetico coadiuvante  nell'ambito di uno stile di vita sano caratterizzato da un'alimentazione equilibrata e da un buon livello di attività fisica.

Sale Rosa dell'Himalaya

Il sale rosa dell'Himalaya è considerato come un particolare tipo di sale integrale poiché non sottoposto a raffinazione. È costituito da cristalli di cloruro di sodio (circa il 95%) e da numerosi minerali (oltre 80) presenti in quantità inferiori, fra cui ritroviamo lo iodio, il calcio, il magnesio e il potassio. Il caratteristico colore rosa è, invece, imputabile al contenuto di ossidi di ferro. Ai sali da bagno preparati con questo prodotto viene attribuita la capacità di dare sollievo alle pelli infiammate e irritate.

Sale del Mar Morto

Il sale del Mar Morto è costituito da una miscela di diversi sali, quali il cloruro di sodio, il cloruro di magnesio, il cloruro di potassio e il cloruro di calcio. Da sottolineare il fatto che, a differenza di altri tipi di sale, in quello del Mar Morto la concentrazione di cloruro di sodio non è molto elevata.

Ad ogni modo, si ritiene che i sali da bagno realizzati con questo particolare prodotto siano in grado di conferire sollievo dai dolori muscolari e che siano capaci di contrastare la fatica favorendo il rilassamento. Oltre a ciò, ai sali da bagno di questo tipo vengono ascritte anche proprietà detossinanti e drenanti.

Nota Bene

I suddetti sali possono essere utilizzati per effettuare bagni sia puri, sia miscelati ad altri ingredienti (fragranze, essenze, ecc.) al fine di migliorarne le caratteristiche o eventualmente arricchirne le potenziali proprietà (tuttavia, non sempre scientificamente confermate).

Oli Essenziali

Oli Essenziali Utilizzati per arricchire i Sali da Bagno

I sali da bagno possono essere arricchiti con profumi, oppure con oli essenziali allo scopo di conferire particolari aromi o eventuali proprietà aggiuntive. Gli oli essenziali che si possono utilizzare per questo scopo sono molti; fra questi, ne ricordiamo alcuni:

Lo sapevi che…

L'olio essenziale di lavanda è largamente impiegato anche nella balneoterapia per il trattamento di alcuni tipi di disturbi cardiocircolatori.

Gli oli essenziali possono essere utilizzati nella preparazione di sali da bagno fai da te, così come possono rientrare nella composizione di sali da bagno prodotti a livello industriale.

Nota Bene

Gli oli essenziali non devono essere utilizzati puri poiché troppo concentrati e - in quanto tali - perché potenzialmente in grado di provocare gravi irritazioni cutanee. Inoltre, sono prodotti dotati di un certo potere allergizzante. Per tale ragione, prima di farne uso, è bene eseguire un test preliminare, applicando poco prodotto su una piccola area di cute al fine di valutare l'eventuale insorgenza di reazioni allergiche. Infine, ricordiamo che l'uso in gravidanza è generalmente sconsigliato.

Modo d'uso

Come Utilizzare i Sali da Bagno

L'uso dei sali da bagno è decisamente semplice. Difatti, è sufficiente riempire la propria vasca con acqua calda e aggiungervi tre o quattro cucchiai di sali da bagno. L'effetto del calore dell'acqua arricchita con i sali da bagno profumati e colorati dovrebbe creare una situazione di totale relax, distendendo i muscoli e allontanando lo stress accumulato durante la giornata.

Inoltre, i sali da bagno possono essere utilizzati per effettuare dei pediluvi. Anche in questo caso è sufficiente riempire un recipiente con acqua calda all'interno della quale si dovranno sciogliere i sali da bagno (uno o due cucchiai) per poi immergervi i piedi.

Fai da Te

Ricette per la preparazione casalinga dei Sali da Bagno

Preparare in casa i sali da bagno è più semplice di quanto si potrebbe pensare. Bastano, infatti, pochi ingredienti per realizzare un prodotto personalizzato adatto alle proprie esigenze e ai proprio gusti. Tuttavia, è bene ricordare che è necessario utilizzare materie prime di qualità, possibilmente acquistate da rivenditori affidabili.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/05/27/sali-da-bagno-preparazione-casalinga-orig.jpeg

Di seguito verranno illustrate alcune delle moltissime ricette che si possono seguire per realizzare sali da bagno fai da te.

Sali da Bagno Rinfrescanti

La seguente ricetta è estremamente semplice da realizzare e prevede l'uso di pochissimi ingredienti, quali:

  • 250 grammi di sale grosso (preferibilmente marino integrale, ma anche il comune sale grosso da cucina può servire allo scopo); in alternativa, 250 grammi di sale del Mar Morto
  • 10 gocce di olio essenziale di menta
  • 10 gocce di olio essenziale di eucalipto

Il procedimento consiste nel porre il sale grosso all'interno di un recipiente di vetro, aggiungere gli oli essenziali, chiudere il recipiente ed agitare bene per miscelare gli ingredienti. Dopodiché, lasciar riposare il tutto fino a quando il sale non si sarà asciugato completamente. Al termine dell'asciugatura, i sali da bagno saranno pronti per essere utilizzati.

Nota Bene

Il sale grosso da cucina è un sale raffinato che, come tale, non presenta la medesima ricchezza di minerali tipica dei sali integrali non raffinati. Nonostante questo, può comunque rivelarsi utile per la preparazione casalinga di sali da bagno fai da te.

Sali da Bagno Rilassanti

Gli ingredienti che si possono utilizzare per preparare dei sali da bagno rilassanti sono diversi. Questa ricetta prevede l'utilizzo di:

  • Un kilogrammo di sale grosso, meglio se marino integrale
  • 70-80 gocce di olio essenziale di arancio dolce
  • 10 grammi di olio di riso
  • 10 grammi di glicerina vegetale liquida
  • Un cucchiaino di bicarbonato di sodio

Rispetto alla ricetta precedente, il procedimento per la preparazione di questi sali da bagno è leggermente più complicato e può essere riassunto nei seguenti punti:

  • Sciogliere gli oli essenziali all'interno dell'olio di riso;
  • Porre il sale grosso in un recipiente di vetro e aggiungervi, in maniera graduale, l'olio di riso all'interno del quale sono state disciolte le essenze e la glicerina vegetale liquida;
  • Mescolare il tutto in maniera tale da amalgamare gli ingredienti;
  • Lasciar asciugare il sale e, infine, aggiungere il bicarbonato di sodio mescolando bene.

La glicerina vegetale è impiegata per rendere lucidi i cristalli di sale e, inoltre, è in grado di esercitare un'azione idratante ed emolliente sulla cute.

Consigli Utili e Varianti

  • Volendo, è possibile sostituire l'olio essenziale di arancio dolce con la medesima quantità di olio essenziale di lavanda. In alternativa, è possibile utilizzare entrambi gli oli (35-40 gocce di olio essenziale di lavanda e 35-40 gocce di olio essenziale di arancio dolce).
  • Se si acquista glicerina vegetale in forma solida, prima di utilizzarla, è necessario scioglierla a bagnomaria.
  • Se lo si desidera, è possibile aggiungere del colorante alimentare alla ricetta. In questo caso, il colorante scelto deve essere preventivamente sciolto nella glicerina.

Sali da Bagno alle Erbe Aromatiche

La preparazione di questi sali da bagno non prevede l'uso di oli essenziali, bensì l'impiego di erbe aromatiche finemente sminuzzate.

Gli ingredienti sono:

  • Un kilogrammo di sale grosso, meglio se marino integrale
  • Un cucchiaino di foglie di rosmarino macinate fini
  • Un cucchiaino di foglie di salvia macinate fini
  • Un cucchiaino di bicarbonato

Per la realizzazione di questi sali da bagno è necessario sminuzzare finemente le foglie di salvia e rosmarino e aggiungerle al sale grosso e al bicarbonato precedentemente posti in un recipiente di vetro dotato di tappo. Dopo aver aggiunto tutti gli ingredienti, è necessario miscelare bene il tutto e lasciar riposare qualche giorno. Trascorso questo tempo, i sali da bagno alle erbe aromatiche saranno pronti per essere utilizzati.

Effetti Collaterali e Controindicazioni

Effetti Collaterali ed eventuali Controindicazioni all'uso dei Sali da Bagno

Nella grande maggioranza dei casi, i sali da bagno sono ben tollerati e il loro uso non provoca effetti indesiderati. Allo stesso tempo, simili prodotti cosmetici non presentano particolari controindicazioni, ad eccezione dei casi di allergia nota a qualcuno degli ingredienti in essi contenuti.

Nonostante la relativa sicurezza di questi prodotti cosmetici, ricordiamo che - a scopo precauzionale - le donne in gravidanza dovrebbero sempre chiedere il parere del proprio medico o del proprio ginecologo prima di ricorrere all'uso di sali da bagno di qualsiasi tipo.


Ultima modifica dell'articolo: 13/09/2018

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ