Ropinirolo: Cos'è, A Cosa Serve, Come si Assume
Ultima modifica 05.07.2021
INDICE
  1. Generalità
  2. A Cosa Serve
  3. Avvertenze e Precauzioni
  4. Interazioni
  5. Effetti Collaterali
  6. Come Agisce
  7. Dosaggio e Modo d'uso
  8. Gravidanza e Allattamento
  9. Controindicazioni

Generalità

Che cos'è il Ropinirolo e Caratteristiche generali

Il ropinirolo è un principio attivo appartenente alla categoria dei farmaci agonisti della dopamina che trova impiego nella terapia del morbo di Parkinson.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2021/07/05/ropinirolo---struttura-chimica-orig.jpeg Shutterstock
Ropinirolo - Struttura Chimica

Somministrato per via orale, il ropinirolo è disponibile - in diverse concentrazioni - all'interno di medicinali formulati come compresse o come compresse a rilascio prolungato. Per poter essere venduti, questi medicinali necessitano di presentazione di ricetta medica ripetibile (RR); tuttavia, essendo classificati come farmaci di fascia A, il loro costo può essere rimborsato dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN), interamente o parzialmente a seconda dei casi (può essere necessario corrispondere un ticket).

Esempi di Medicinali contenenti Ropinirolo

  • Lopiren®
  • Requip®
  • Ropinirolo Doc®
  • Ropinirolo Eg®
  • Ropinirolo Eurogenerici ®
  • Ropinirolo Krka®
  • Ropinirolo Mylan®
  • Ropinirolo Sandoz®
  • Ropinirolo Teva®
  • Ropiral®

A Cosa Serve

Quando si Usa il Ropinirolo e quali sono le sue Indicazioni Terapeutiche?

L'impiego del ropinirolo è indicato nel trattamento del morbo di Parkinson. Tuttavia, è doveroso precisare che, analogamente agli altri farmaci impiegati nella terapia di tale patologia, il ropinirolo non cura la malattia ma contribuisce a ridurne ed alleviarne i sintomi.

Alcuni medicinali a base di ropinirolo sono indicati anche per il trattamento dei sintomi della sindrome delle gambe senza riposo. Per maggiori informazioni, leggere il foglietto illustrativo del medicinale prescritto dal medico.

Avvertenze e Precauzioni

Cosa bisogna sapere prima di utilizzare il Ropinirolo?

Prima di iniziare ad assumere il ropinirolo è necessario informare il medico se:

  • Si è in gravidanza o si sospetta di esserlo;
  • Si sta allattando al seno;
  • Si hanno meno di 18 ani di età;
  • Si soffre di gravi disturbi cardiaci;
  • Si hanno gravi problemi di salute mentale;
  • Si sono sperimentati comportamenti inusuali come impossibilità di resistere a forti impulsi (ad esempio, gioco d'azzardo eccessivo, comportamento sessuale eccessivo, ecc.);
  • Si hanno intolleranze ad alcuni zuccheri (ad esempio, al lattosio).

Durante il trattamento con ropinirolo lo stesso paziente, i famigliari o le persone che lo seguono devono informare il medico se il paziente sviluppa sintomi come impulsi o desideri di comportarsi in modo inusuale cui non si riesce a resistere. Si tratta più precisamente, di disturbi del controllo degli impulsi che possono includere comportamenti come la dipendenza dal gioco d'azzardo, l'alimentazione o le spese eccessive, desiderio sessuale anormalmente alto o un aumento di pensieri o sensazioni sessuali. In simili situazioni, il medico potrebbe dover aggiustare il dosaggio o interrompere il trattamento con ropinirolo.

Se in seguito alla riduzione del dosaggio di ropinirolo o in seguito alla sospensione del trattamento compaiono i sintomi riportati nel sottostante elenco il medico deve esserne immediatamente informato:

Se tali sintomi persistono per più di qualche settimana, il medico può dover intervenire sul trattamento.

Vizio del Fumo e Ropinirolo

Se si sta iniziando a fumare o si sta cercando di smettere durante il trattamento con ropinirolo è necessario informarne il medico, in quanto potrebbe essere necessario modificare il dosaggio di principio attivo somministrato.

NOTA BENE

Il ropinirolo può causare effetti indesiderati (allucinazioni, sonnolenza, sonnolenza estrema, episodi di sonno improvviso) capaci di alterare le capacità di guidare veicoli di qualsiasi tipo e utilizzare macchinari. Pertanto, si raccomanda di evitare tali attività nel caso in cui simili effetti compaiano.

Interazioni

Interazioni Farmacologiche fra il Ropinirolo e Altri Farmaci

Alcuni farmaci possono alterare l'azione del ropinirolo o causare un aumento della probabilità di sviluppare effetti collaterali. Inoltre, il ropinirolo può influire esso stesso sull'attività di alcuni farmaci, quali:

Pertanto, qualora si stiano assumendo, si siano assunti in passato o si intenda assumere uno qualsiasi dei sopra citati farmaci, sia prima che durante il trattamento con ropinirolo, è assolutamente necessario informarne il medico.

Inoltre, se insieme al ropinirolo si stanno assumendo agonisti della vitamina K come il warfarin, il medico sottoporrà i pazienti ad esami del sangue aggiuntivi.

Ad ogni modo, prima di iniziare ad assumere il ropinirolo è necessario informare il medico se si stanno assumendo, sono stati recentemente assunti o si potrebbero assumere farmaci o prodotti di qualsiasi tipo, inclusi i farmaci senz'obbligo di prescrizione medica (SOP), i farmaci da banco (OTC), i prodotti erboristici e fitoterapici, i prodotti omeopatici, ecc.

In caso di dubbi, rivolgersi al medico.

Ropinirolo con Cibi e Bevande

L'assunzione di ropinirolo insieme al cibo può ridurre la probabilità di sviluppare nausea e vomito. Se possibile, si consiglia quindi di assumere il principio attivo con il cibo.

Effetti Collaterali

Quali Effetti Indesiderati può causare il Ropinirolo?

Il ropinirolo, così come qualsiasi altro principio attivo, può causare diversi effetti indesiderati, anche se non tutti i pazienti li manifestano o li manifestano nello stesso modo. Infatti, ogni persona reagisce in maniera soggettiva alla somministrazione del farmaco, manifestando effetti indesiderati diversi per tipo ed intensità, oppure non manifestandone affatto.

Di seguito saranno riportati alcuni degli effetti indesiderati che potrebbero manifestarsi con l'utilizzo dei diversi medicinali a base di ropinirolo. Per informazioni più specifiche, leggere il foglietto illustrativo del medicinale che si deve assumere.

Effetti Indesiderati Molto Comuni e Comuni

Effetti Indesiderati Non Comuni

Effetti Indesiderati a Frequenza non Nota

  • Reazioni cutanee che possono manifestarsi con rigonfiamenti della cute, orticaria, angioedema con conseguente difficoltà a respirare e deglutire, eruzioni cutanee e prurito;
  • Aggressività;
  • Assunzione di dosi eccessive di ropinirolo causata da un desiderio irrefrenabile di farmaci dopaminergici in dosi superiori a quanto richiesto per controllare i sintomi motori (sindrome da disregolazione dopaminergica);
  • In seguito a riduzione del dosaggio o sospensione del trattamento, depressione, apatia, ansia, affaticamento, sudorazione o dolore (sindrome da astinenza da agonisti dopaminergici);
  • Alterazioni della funzionalità epatica evidenziate da esami del sangue.

Disturbi del Controllo degli Impulsi

Come accennato, durante il trattamento con ropinirolo è possibile andare incontro a disturbi del controllo degli impulsi che possono includere:

  • Forte impulso al gioco d'azzardo eccessivo malgrado le gravi conseguenze personali o familiari;
  • Alterato o aumentato interesse sessuale e comportamento di notevole preoccupazione per il paziente stesso o per altri, per esempio un aumentato desiderio sessuale;
  • Acquisti o spese eccessivi incontrollabili;
  • Eccessi alimentari (assunzione di grandi quantità di cibo in un breve periodo di tempo) o alimentazione compulsiva (assumere più cibo di quanto necessario per soddisfare la fame).

Effetti Collaterali in pazienti in terapia con Ropinirolo e Levodopa insieme

  • Movimenti incontrollati a scatto (discinesie);
  • Sensazione di confusione.

Sovradosaggio da Ropinirolo

In caso di assunzione di dosi eccessive di ropinirolo possono manifestarsi sintomi quali:

  • Nausea;
  • Vomito;
  • Capogiri;
  • Sonnolenza;
  • Stanchezza mentale o fisica;
  • Svenimenti;
  • Allucinazioni.

In caso di sovradosaggio da ropinirolo, pertanto, è necessario contattare subito il medico o il farmacista.

Come Agisce

Come Funziona il Ropinirolo e con quale Meccanismo d'Azione agisce?

Il ropinirolo è un agonista dei recettori dopaminergici di tipo 2 e 3 (recettori D2 e D3). Una volta assunto, il ropinirolo è in grado di stimolare i recettori della dopamina sopra menzionati a livello del corpo striato.

Nei pazienti affetti da morbo di Parkinson si assiste ad una riduzione importante dei livelli di dopamina in alcune aree cerebrali e, in particolare, nel corpo striato. Grazie alla sua azione agonista, pertanto, il ropinirolo è in grado di aumentare il segnale dopaminergico nello striato, aiutando a ridurre i sintomi che caratterizzano il morbo di Parkinson.

Dosaggio e Modo d'uso

Come si Somministra il Ropinirolo e in Quali Dosi?

Il ropinirolo è disponibile in forma di compresse e in forma di compresse a rilascio prolungato all'interno delle quali può trovarsi a differenti concentrazioni. Sarà il medico a stabilire il tipo di medicinale da utilizzare, quindi, a stabilire quale formulazione farmaceutica e quale posologia prescrivere al paziente, in funzione della patologia da trattare (sintomi del morbo di Parkinson o sintomi della sindrome delle gambe senza riposo) e della riposta dello stesso paziente al trattamento. Pertanto, è necessario seguire scrupolosamente tutte le indicazioni fornite dal medico.

Ad ogni modo, in linea generale, il trattamento con ropinirolo comincia con basse dosi che possono poi essere aumentate gradualmente dal medico fino al raggiungimento della dose di mantenimento ideale per ciascun individuo.

Le compresse vanno deglutite intere, ogni giorno preferibilmente alla stessa ora.

In caso di dubbi rivolgersi nuovamente al medico.

Interruzione del trattamento

Non interrompere il trattamento senza averne parlato prima con il medico.

L'interruzione improvvisa della terapia con ropinirolo può causare la sindrome neurolettica maligna, caratterizzata da sintomi quali:

Se fosse necessario interrompere il trattamento con ropinirolo, pertanto, il medico lo farà in maniera graduale.

Gravidanza e Allattamento

Il Ropinirolo può essere utilizzato durante la Gestazione e nelle Madri che Allattano al Seno?

L'impiego del ropinirolo durante la gravidanza non è raccomandato a meno che il medico non lo ritenga assolutamente necessario, ma solo dopo aver valutato il rapporto fra i benefici attesi per la madre e i potenziali rischi per il nascituro.

Poiché può influire sulla produzione di latte, l'uso del ropinirolo non è raccomandato nelle madri che allattano al seno.

Alla luce di quanto appena detto, perciò, le donne in gravidanza, che pensano di esserlo o che stanno programmando una gestazione, così come le madri che allattano al seno e quelle che lo stanno programmando devono assolutamente informare il medico della loro condizione prima di utilizzare il ropinirolo.

Controindicazioni

Quando il Ropinirolo NON deve essere usato?

L'utilizzo del ropinirolo e dei medicinali che lo contengono deve essere evitato in tutti i seguenti casi:

  • Allergia nota allo stesso ropinirolo e/o ad uno o più degli eccipienti contenuti nel medicinale che si deve assumere;
  • Se si ha una grave patologia renale;
  • Se si ha una patologia epatica.

NOTA BENE

In questo articolo si è cercato di riassumere le principali caratteristiche dei medicinali contenenti ropinirolo. Tuttavia, per ottenere maggiori e specifiche informazioni su uno specifico medicinale, si rinnova ancora una volta l'invito all'attenta lettura del foglietto illustrativo del farmaco che si deve impiegare.

In caso di dubbi, rivolgersi al farmacista o consultare il medico.

Autore

Dott.ssa Ilaria Randi

Dott.ssa Ilaria Randi

Chimica e Tecnologa Farmaceutica
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista