Rimedi Naturali contro la Ritenzione Idrica

Generalità

I rimedi naturali contro la ritenzione idrica che si possono utilizzare per eliminare questo disturbo sono molteplici e di diverso tipo.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/01/13/rimedi-naturali-contro-la-ritenzione-idrica-orig.jpeg

Tuttavia, è doveroso precisare che tali rimedi non possono essere impiegati in tutti i casi e, soprattutto, non sono efficaci se impiegati da soli.
Per contrastare la ritenzione idrica, infatti, i rimedi naturali possono sì rivelarsi un valido aiuto, ma solo se associati ad uno stile di vita sano.

Nota Bene

Quando la ritenzione idrica è di natura patologica (ovvero, è scatenata da patologie, ad esempio, di natura cardiovascolare, renale, allergica, ecc.), è necessario rivolgersi al medico, poiché in questi casi è necessario intervenire con adeguati trattamenti e terapie che siano in grado di curare la patologia di base che ha provocato il disturbo.

Il ricorso ai rimedi naturali, infatti, è solitamente più indicato nei casi in cui la ritenzione idrica è scatenata da fattori legati ad uno scorretto stile di vita.

Rimedi Naturali Efficaci

I più efficaci rimedi naturali contro la ritenzione idrica mirano a ridurre l'accumulo di liquidi e il gonfiore (edema) che tipicamente accompagnano questo disturbo. Pertanto, tali rimedi devono possedere, sostanzialmente, proprietà drenanti e diuretiche.

Breve Ripasso: Cos'è la Ritenzione Idrica?

Ritenzione idrica è il termine che, in medicina, viene utilizzato per indicare la tendenza a trattenere liquidi all'interno dell'organismo, in particolar modo, in quelle aree corporee predisposte all'accumulo di grasso (cosce, glutei e addome).

In alcuni casi, la ritenzione idrica può essere provocata da gravi patologie di base. In simili situazioni, il ricorso ai rimedi naturali per contrastare questo disturbo non si rivela utile, ma è necessario sottoporsi ad idonee terapie (farmacologiche e non) prescritte dal medico.

Fortunatamente, nella maggior parte dei casi, la ritenzione idrica è frutto di uno stile di vita inadeguato e di una dieta sregolata. In questi casi, perciò, il ricorso ai rimedi naturali e alcuni accorgimenti comportamentali si rivelano molto utili per sconfiggere il disturbo.

Fra i principali rimedi naturali contro la ritenzione idrica ritroviamo sia quelli fitoterapici che quelli omeopatici. Di seguito, pertanto, verranno descritte proprietà e caratteristiche dei principali rimedi naturali - fitoterapici e omeopatici - che possono rivelarsi utili ed efficaci per contrastare questo disturbo.

Rimedi Fitoterapici

Con molta probabilità, i prodotti fitoterapici rappresentano i rimedi naturali contro la ritenzione idrica maggiormente impiegati. Per contrastare la ritenzione idrica, la fitoterapia sfrutta piante dotate di attività diuretica, drenante e antinfiammatoria.

 

Betulla

La betulla (nome scientifico: Betula alba) è un albero appartenente alla famiglia delle Betulaceae. È dotata di proprietà diuretiche cui si affiancano proprietà antinfiammatorie e antibatteriche esercitate soprattutto a livello del tratto urinario.

L'azione diuretica è imputabile al contenuto di flavonoidi della pianta e, in particolare, alla quercetina.

La betulla e i suoi estratti si possono trovare in diversi integratori e in forma di gemmoderivato. La pianta, inoltre, può essere utilizzata anche per la preparazione d'infusi e tisane ad azione diuretica. L'assunzione di betulla si rivela particolarmente utile nel contrastare l'edema tipico della ritenzione idrica.

Potenziali interazioni farmacologiche

In caso di terapia in corso a base di farmaci diuretici, ipotensivi, anticoagulanti, antiaggreganti piastrinici e/o metotrexato, prima di assumere la betulla in qualsiasi forma, è necessario consultare il medico.

 

Ortica

L'ortica (nome scientifico: Urtica urens) è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Urticaceae. Gli estratti delle foglie di ortica sono indicati nel trattamento della ritenzione idrica, poiché dotati di proprietà diuretiche. Tali proprietà sono conferite alla pianta soprattutto dai derivati dell'acido caffeico in essa contenuti.

L'ortica e i suoi estratti sono presenti in diversi integratori in forma di capsule o compresse. Inoltre, la si può trovare anche in forma di tintura madre. In quest'ultimo caso, per contrastare la ritenzione idrica, si consiglia l'assunzione di 35 gocce di prodotto tre volte al giorno.

Potenziali interazioni farmacologiche

L'ortica e i suoi derivati non andrebbero assunti in concomitanza a farmaci diuretici, ipotensivi, ipoglicemizzanti e sedativi del sistema nervoso centrale.

 

Ortosiphon

L'ortosiphon (nome scientifico: Ortosiphon stamineus) - meglio noto con il nome di "tè di Giava" - è una pianta appartenente alla famiglia delle Labiatae.

Grazie al suo contenuto di flavonoidi, l'ortosiphon è dotato di una spiccata attività diuretica attraverso la quale viene facilitata soprattutto l'eliminazione di composti azotati (urea e acido urico) e di cloruri (cloruro di sodio). Tale azione, perciò, aiuta a contrastare la ritenzione idrica in modo efficace.

L'ortosiphon lo si può trovare in diversi integratori alimentari in forma di compresse, capsule, gocce orali o sciroppi. La dose di assunzione dipende dalla concentrazione degli estratti della pianta all'interno degli stessi integratori, pertanto, per informazioni più dettagliate, si consiglia di leggere le informazioni riportate sulla confezione del prodotto che si intende utilizzare.

Potenziali interazioni farmacologiche

In caso di assunzione di farmaci diuretici o ipotensivi, prima di assumere l'ortosiphon o i suoi derivati, è necessario rivolgersi al proprio medico.

 

Pilosella

La pilosella (nome scientifico: Hieracium pilosella) è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae, ricca di flavonoidi, cumarine e triterpeni. Grazie alla presenza di queste sostanze attive, la pilosella è dotata di un'importante attività diuretica, cui si associa anche una buona attività antinfiammatoria.

La pilosella la si può trovare sotto forma di tintura madre, oppure in integratori in forma di capsule o compresse.

Quando impiegata in forma di tintura madre per contrastare la ritenzione idrica, solitamente si consiglia la somministrazione di 35 gocce tre volte al dì.

Potenziali interazioni farmacologiche

In terapia con farmaci diuretici e lassativi, prima di assumere la pilosella, è necessario chiedere consiglio al medico.

 

Tarassaco

Il tarassaco (nome scientifico: Taraxacum officinale) è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae e dotata di attività diuretica. Nel dettaglio, l'azione diuretica del tarassaco è relativamente rapida ed è dovuta al suo contenuto di flavonoidi, sali di potassio e lattoni sesquiterpenici.

Il tarassaco rientra nella composizione di diversi integratori impiegati per contrastare la ritenzione idrica, generalmente, in associazione ad altri estratti vegetali con attività analoghe.

Quando, invece, viene assunto da solo in forma di estratto liquido 1:1 (solvente: etanolo al 25%), per favorire la diuresi (quindi, per contrastare la ritenzione idrica), la dose solitamente consigliata è di 4-10 ml tre volte al giorno.

Potenziali interazioni farmacologiche

A causa delle interazioni farmacologiche che si possono instaurare, il tarassaco e i suoi derivati non dovrebbero essere assunti in concomitanza a farmaci diuretici, ipoglicemizzanti, FANS e litio.

Nota Bene

  • Affinché questi rimedi naturali possano esercitare la loro azione diuretica, è fondamentale assumerli con adeguate quantità di liquidi.
  • In commercio esistono integratori alimentari naturali contro la ritenzione idrica contenenti estratti di svariate piante ad attività diuretica e drenante. Tali associazioni vengono effettuate in modo tale da favorire l'azione sinergica fra i diversi estratti vegetali, al fine di ottenere un effetto terapeutico migliore.

Rimedi Omeopatici

Anche l'omeopatia propone diversi rimedi naturali contro la ritenzione idrica che potrebbero rivelarsi utili nella dura lotta a questo disturbo. Tuttavia, qualora si decida di ricorrere all'uso di rimedi omeopatici, è sempre bene rivolgersi ad un medico omeopata esperto che - su base strettamente individuale - stabilirà quale trattamento omeopatico meglio si addice a ciascun paziente.

Naturalmente, anche in questo caso, i rimedi omeopatici possono essere utili solo se la ritenzione idrica non è causata da gravi patologie di base e solo se il loro impiego viene associato a sane abitudini di vita.

Nota Bene

I rimedi omeopatici sono prodotti privi di indicazioni terapeutiche approvate.

Le pratiche descritte in questo capitolo non sono accettate dalla medicina, non sono state sottoposte a verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico o non le hanno superate. Potrebbero, pertanto, essere inefficaci o, addirittura, risultare dannose per la salute.

Le informazioni riportate hanno solo fine illustrativo. Per qualsiasi dubbio, consultare il proprio medico.

Bovista

Bovista è un rimedio omeopatico ricavato da funghi appartenenti all'omonimo genere. Alle diluizioni omeopatiche 5-7 CH, questo rimedio è utile per contrastare la ritenzione idrica. In particolare, il rimedio omeopatico Bovista sembra essere efficace soprattutto in caso di gonfiore localizzato alle mani.

 

China rubra

China rubra è un rimedio omeopatico di origine vegetale che si rivela utile soprattutto nei casi di ritenzione idrica localizzati a livello dell'addome e causati da una scorretta alimentazione. Più nel dettaglio, le diluzioni impiegate contro la ritenzione idrica di questo tipo sono 5-9 CH.

 

Natrum sulphuricum

Il rimedio omeopatico di origine minerale Natrum sulphuricum - in particolare, impiegato alle diluizioni 7-9 CH - è considerato uno dei rimedi omeopatici per eccellenza contro la ritenzione idrica. Esso agisce in particolare a livello di fegato e reni e riequilibra la densità dei liquidi all'interno delle cellule, aiutando a contrastare la ritenzione idrica. Viene spesso impiegato anche per contrastare la cellulite.

 

Thuya

Anche il rimedio omeopatico Thuya, impiegato alle diluizioni 9-30 CH, è uno dei rimedi omeopatici maggiormente impiegati contro la ritenzione idrica e la cellulite, in particolare quando entrambi questi disturbi si concentrano nella parte inferiore del corpo (cosce e addome). Questo tipo di rimedio naturale agisce perlopiù a livello linfatico e favorisce l'attività metabolica delle cellule.

Altri Rimedi Naturali

Altri rimedi naturali che si possono sfruttare per favorire il drenaggio dei liquidi che ristagnano nell'organismo - quindi che possono essere sfruttati come coadiuvanti contro la ritenzione idrica - sono gli oli essenziali. Alcuni oli essenziali, infatti, se opportunamente diluiti in oli vettori e massaggiati sulle aree critiche, possono esercitare un'azione drenante nei confronti dei ristagni linfatici, oltre a riattivare la circolazione venosa.

Fra gli oli essenziali che si possono impiegare come rimedi naturali contro la ritenzione idrica, ricordiamo:

  • Olio essenziale di betulla: è un olio essenziale dotato di buone proprietà drenanti e, per questo, efficace per effettuare massaggi contro la ritenzione idrica.
  • Olio essenziale di limone: esercita un'azione tonificante sul sistema circolatorio, per questo motivo, il suo uso può rivelarsi utile per contrastare gli edemi tipici della ritenzione idrica.
  • Olio essenziale di rosmarino: è un olio essenziale in grado di esercitare un'azione drenante nei confronti dei vasi linfatici; inoltre, stimola la circolazione periferica e favorisce la lipolisi, perciò - oltre ad essere impiegato contro la ritenzione idrica - può rivelarsi utile anche in caso di cellulite.

Indicativamente, per eseguire un massaggio drenante, è necessario diluire 10 gocce di olio essenziale in 100 ml di olio vettore (olio di mandorle dolci, olio di oliva, olio di girasole, ecc.).

Nota Bene

  • Gli oli essenziali possiedono un certo potere allergizzante. Per questo motivo, prima di eseguire massaggi su larghe aree di cute, è bene effettuare un piccolo test preliminare su una piccola porzione di pelle e attendere 24-48 ore, in maniera tale da verificare la comparsa di eventuali reazioni allergiche al prodotto.
  • L'uso di oli essenziali da massaggiare sul corpo contro la ritenzione idrica può essere utile ma NON risolutivo, pertanto, anche in questo caso, è sempre bene chiedere consiglio al proprio medico su come affrontare al meglio questo disturbo.

Consigli Utili

Come ribadito più volte nel corso dell'articolo, il solo ricorso ai rimedi naturali contro la ritenzione idrica non è sufficiente per eliminare il disturbo. Essi, infatti, possono rivelarsi utili solamente quando impiegati nell'ambito di uno stile di vita sano, caratterizzato da un'adeguata attività fisica e da una dieta equilibrata e bilanciata (possibilmente con un apporto di sodio non eccessivo).

Infine, è doveroso precisare che, prima di ricorrere all'uso di rimedi naturali contro la ritenzione idrica, sarebbe bene rivolgersi al proprio medico, in maniera tale da escludere la presenza di eventuali controindicazioni o potenziali rischi per il paziente (dovuti, ad esempio, ad eventuali trattamenti o terapie farmacologiche in atto).


ARTICOLI CORRELATI

Cistite: rimedi naturali Rimedi naturali contro il raffreddore Rimedi naturali contro la gastrite Cellulite, rimedi e attività fisica Cure e rimedi per i dolori mestruali Fitoterapia: i rischi del naturale Occhiaie: rimedi naturali Sindrome ansiosa: rimedi naturali Ragadi anali: un rimedio naturale Sbornia, postumi della sbornia e rimedi per farla passare Tosse: rimedi naturali contro la tosse Cellulite: rimedi naturali Menopausa: un approccio naturale Gastrite: Alimentazione e Rimedi Naturali Sbiancamento naturale dei denti Alopecia: rimedi naturali Capelli grassi: rimedi naturali Cattiva digestione: rimedi naturali Colesterolo alto: rimedi erboristici Dermatite Seborroica: Terapie e rimedi naturali Efelidi - Trattamenti e Rimedi naturali Emorroidi: rimedi naturali Herpes: rimedi naturali Piaghe da decubito: rimedi naturali Psoriasi: rimedi naturali Ridurre il Colesterolo con Rimedi Naturali Rimedi naturali contro il meteorismo Rimedi naturali contro l'alitosi Rimedi naturali e tisane per il diabete Rimedi naturali per stipsi e dispepsia Rimedio erboristico contro la stipsi e le disfunzioni intestinali Miele di Manuka Abbassare la Pressione in Modo Naturale Occhiaie: rimedi naturali anti-occhiaie Acne: rimedi naturali Insonnia, disturbi emozionali e rimedi dalla natura Intertrigine: prevenzione e rimedi naturali Allergia ai pollini: prevenzione, consigli e rimedi naturali Carminativo, rimedi e farmaci carminativi Colesterolo e diabete - Un rimedio naturale Cure Bromidrosi: Laser, Botulino, Chirurgia, Rimedi Naturali Cure e rimedi contro la flatulenza Eiaculazione precoce: Rimedi Naturali I rimedi di Bach divisi per categorie Infuso contro Dolori Mestruali e Mestruazioni dolorose Pidocchi: cure e rimedi Rafforzare il microcircolo: prevenzione e rimedi naturali Rimedi naturali su Wikipedia italiano Alternative medicine su Wikipedia inglese Tisane drenanti Tisana drenante per dimagrire Dieta Sgonfiante: Ritenzione Idrica e Pancia Gonfia Piedi gonfi in gravidanza
Ultima modifica dell'articolo: 27/01/2018

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ