Respirare meglio: 7 metodi che aiuterebbero a purificare i polmoni

Respirare meglio: 7 metodi che aiuterebbero a purificare i polmoni
Ultima modifica 11.01.2021
INDICE
  1. Introduzione
  2. Attenzione a inquinamento e sigarette
  3. Le 7 strategie per respirare meglio
  4. 1. Terapia del vapore
  5. 2. Tosse controllata
  6. 3. Drenaggio posturale
  7. 4. Esercizio
  8. 5. Tè verde
  9. 6. Alimenti antinfiammatori
  10. 7. Percussioni toraciche

Introduzione

Le persone che fumano, quelle che sono regolarmente esposte all'inquinamento atmosferico e quelle con condizioni croniche che colpiscono il sistema respiratorio, come l'asma, la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e la fibrosi cistica, possono trarre giovamento dal ricorso ai metodi che aiutano a purificare i polmoni e a respirare meglio.

Attenzione a inquinamento e sigarette

La salute dei polmoni è vitale per la salute generale di una persona. I polmoni sono organi autopulenti dotati di una capacità caratteristica: iniziano a "guarire" da soli una volta che l'esposizione agli agenti nocivi cessa, per esempio se si smette di fumare.  

Se i polmoni sono stati esposti a inquinamento, fumo di sigaretta e altre tossine, possono infiammarsi e diventare congestionati. Infatti, il muco si raccoglie al loro interno per catturare microbi e agenti patogeni, scatenando questa sensazione di "pesantezza". Per migliorare la situazione, si possono utilizzare tecniche specifiche che aiutano a liberare i polmoni da muco e sostanze irritanti, ad alleviare la congestione toracica e a migliorare altri sintomi fastidiosi. Alcuni di questi metodi possono anche aprire le vie aeree, migliorare la capacità polmonare e ridurre l'infiammazione, il che può aiutare a ridimensionare gli effetti dell'inquinamento e del fumo sui polmoni e a respirare meglio.

 

Le 7 strategie per respirare meglio

Vediamo quali sono le tecniche, gli esercizi di respirazione e i cambiamenti nello stile di vita che possono aiutare a rimuovere il muco in eccesso dai polmoni e a respirare meglio. 

1. Terapia del vapore

La terapia del vapore, o inalazione di vapore, comporta l'inalazione di vapore acqueo per aprire le vie aeree e aiutare i polmoni a drenare il muco. Le persone con malattie polmonari possono notare un peggioramento dei sintomi quando respirano aria fredda o secca: entrambe, infatti, possono seccare le mucose delle vie aeree e limitare il flusso sanguigno. Al contrario, il vapore aggiunge calore e umidità all'aria, il che può migliorare la respirazione e aiutare a sciogliere il muco all'interno delle vie aeree e dei polmoni. L'inalazione di vapore acqueo può fornire un sollievo immediato e aiutare le persone a respirare più facilmente. 

Un piccolo studio su 16 maschi con broncopneumopatia cronica ostruttiva, una condizione polmonare che rende più difficile respirare, ha scoperto che la terapia con maschera a vapore ha portato a frequenze cardiache e respiratorie significativamente inferiori rispetto alla terapia senza maschera a vapore. Tuttavia, i partecipanti non hanno segnalato miglioramenti duraturi nella loro funzione respiratoria.

Questa terapia può essere una soluzione temporanea efficace, ma servono ulteriori ricerche prima di comprendere appieno i suoi benefici sulla salute dei polmoni.

2. Tosse controllata

La tosse è il meccanismo attraverso cui il corpo espelle naturalmente le tossine che ha intrappolato nel muco. La tosse controllata scioglie il muco in eccesso nei polmoni, facendolo risalire attraverso le vie aeree. I medici raccomandano che chi soffre di BPCO la esegua per aiutare a liberare i polmoni.

Le persone possono seguire i passaggi seguenti per pulire i polmoni dal muco in eccesso e respirare meglio:

  • sedersi su una sedia con le spalle rilassate, tenendo entrambi i piedi appoggiati a terra;
  • incrociare le braccia sullo stomaco;
  • inspirare lentamente attraverso il naso;
  • espirare lentamente mentre ci si piega in avanti;
  • spingendo le braccia contro lo stomaco tossire 2 o 3 volte espirando;
  • tenendo la bocca leggermente aperta, inspirare lentamente attraverso il naso;
  • riposare e ripetere se necessario.

3. Drenaggio posturale

Il drenaggio posturale sfrutta la gravità per rimuovere il muco dai polmoni. Questa pratica può migliorare la respirazione e aiutare a trattare o prevenire le infezioni polmonari

Le tecniche di drenaggio posturale differiscono a seconda della posizione:
-sdraiarsi sul pavimento o su un letto. Posizionare dei cuscini sotto i fianchi per assicurarsi che il torace sia più basso dei fianchi stessi. Inspirare lentamente attraverso il naso ed espirare attraverso la bocca. Ogni espirazione dovrebbe durare il doppio dell'inspirazione: questo esercizio è chiamato respirazione 1:2. Continuare per qualche minuto;
-sdraiarsi su un lato, appoggiando la testa su un braccio o un cuscino. Posizionare dei cuscini sotto i fianchi. Praticare il modello di respirazione 1:2. Continuare per qualche minuto. Ripetere dall'altra parte;
-mettere una pila di cuscini sul pavimento. Sdraiarsi con la pancia sopra i cuscini. Ricordare di tenere i fianchi più in alto del petto. Piegare le braccia sotto la testa per supporto. Praticare il modello di respirazione 1: 2. Continuare per qualche minuto.

4. Esercizio

L'esercizio fisico regolare può migliorare la salute fisica e mentale delle persone e ridurre il rischio di molte patologie, tra cui ictus e malattie cardiache. L'esercizio costringe i muscoli a lavorare di più, il che aumenta la frequenza respiratoria del corpo, con conseguente maggiore apporto di ossigeno ai muscoli. Migliora anche la circolazione, rendendo il corpo più efficiente nel rimuovere l'anidride carbonica in eccesso.

Sebbene l'esercizio possa essere più difficile per le persone con malattie polmonari croniche, questi individui possono trarre beneficio da un regolare esercizio fisico. Le persone che hanno BPCO, fibrosi cistica o asma dovrebbero consultare un operatore sanitario prima di iniziare un nuovo regime di esercizio. 

5. Tè verde

Il tè verde contiene molti antiossidanti che possono aiutare a ridurre l'infiammazione nei polmoni e a respirare meglio. Questi composti possono persino proteggere il tessuto polmonare dagli effetti nocivi dell'inalazione di fumo. 

Un recente studio che ha coinvolto più di 1.000 adulti in Corea ha riferito che le persone che bevevano almeno 2 tazze di tè verde al giorno avevano una funzione polmonare migliore di quelle che non bevevano questa bevanda.

6. Alimenti antinfiammatori

 

Quelli appena elencati sono cibi che aiutano a combattere l'infiammazione. L'infiammazione delle vie aeree può rendere difficile la respirazione e far sentire il torace pesante e congestionato. Mangiare cibi antinfiammatori può ridurre l'infiammazione e alleviare questi sintomi. 

7. Percussioni toraciche

La percussione è un altro modo efficace per rimuovere il muco in eccesso dai polmoni. Un professionista sanitario o un terapista respiratorio utilizzeranno una mano a coppa per battere ritmicamente la parete toracica allo scopo di rimuovere il muco intrappolato nei polmoni. La combinazione di percussione toracica e drenaggio posturale può aiutare a liberare le vie aeree dal muco in eccesso.

 

Per sapere se i polmoni sono in salute può essere utile ricorrere al saturimetro. Per alcune categorie in farmacia sono disponibili saturimetri gratis