Placche in Gola rimedi: quali sono? Come curare le Placche in Gola?

Placche in Gola rimedi: quali sono? Come curare le Placche in Gola?
Ultima modifica 28.11.2022
INDICE
  1. Cosa sono le Placche in Gola?
  2. Cause
  3. Sintomi
  4. Placche in Gola senza febbre: è possibile?
  5. Placche in Gola e COVID Omicron 5
  6. Cure e rimedi
  7. Quando rivolgersi al medico?

Cosa sono le Placche in Gola?

Le placche in gola rappresentano una manifestazione clinica generalmente associata a processi di natura infettiva, benché in alcuni casi le cause possano avere altra origine.

Le placche sono di colore biancastro o bianco-giallastro e si localizzano, per l'appunto, nell'area della gola e, più precisamente, su tonsille, ugola e/o palato molle.

Placche in Gola rimedi Shutterstock

Cause

Perché si formano le Placche in Gola?

Come abbiamo detto, le placche in gola costituiscono, nella maggioranza dei casi, una manifestazione clinica di infezioni che possono essere di vario tipo. Spesso e volentieri, le responsabili della formazione delle placche in gola sono le infezioni di tipo batterico, ma anche le infezioni virali e le infezioni fungine possono esserne responsabili.

Meno comunemente, invece, le cause sono di natura non infettiva. Fra queste ricordiamo, per esempio, le tonsille criptiche e alcune tipi di malattie neoplastiche.

Per approfondire: Placche in Gola - Cause e Sintomi

Sintomi

Quali sintomi si manifestano insieme alle Placche in Gola?

Le placche in gola spesso e volentieri sono accompagnate da altri sintomi che, tuttavia, potrebbero variare in funzione delle cause scatenanti.

Le placche in gola causate da processi infettivi, solitamente, possono associarsi a:

È comunque opportuno precisare che non sempre questi sintomi si manifestano e che può esserci una grande variabilità fra un individuo e l'altro, sia in termini di tipologia dei sintomi manifestati che in termini di loro intensità e durata.

Per approfondire: Placche in gola: cause, sintomi, diagnosi e terapia

Placche in Gola senza febbre: è possibile?

La formazione di placche in gola senza febbre è un'evenienza possibile. Ad esempio, la tonsillite - l'infiammazione delle tonsille - la cui causa spesso è da ricercare in infezioni di natura batterica o virale, può annoverare fra i suoi sintomi anche la comparsa di placche in gola senza febbre. Anche le placche in gola causate da fattori non infettivi potrebbero comportare la comparsa di questa manifestazione, ma senza innalzamento della temperatura corporea.

A questo proposito, è opportuno precisare che l'assenza della febbre non deve portare a sottovalutare il problema: in presenza di placche in gola è sempre opportuno rivolgersi al medico per identificarne la causa scatenante.

Placche in Gola e COVID Omicron 5

Le informazioni ufficiali riportate sul sito del Ministero della Salute non includono le placche in gola fra i sintomi della malattia causata da SARS-CoV-2 (COVID-19) e dalle sue varianti (Omicron 5 e sottovarianti).

Tuttavia, ciò non significa necessariamente che la loro eventuale insorgenza in individui che sviluppano la COVID-19 sia un evento impossibile.

Ad ogni modo, nel caso in cui dovessero svilupparsi sintomi compatibili con l'infezione da SARS-CoV-2 - associati o meno alla formazione di placche in gola - è necessario isolarsi e contattare subito il medico per sapere come comportarsi.

Cure e rimedi

Come curare le Placche in Gola?

Il trattamento delle placche in gola è strettamente correlato alla causa che le ha originate. Da qui, l'importanza di una corretta diagnosi.

Tralasciando le cause meno comuni di natura non infettiva, vediamo quindi quali sono i principali trattamenti per le placche in gola causate da infezioni. In questi casi, il riposo è sempre consigliato, a questo si possono associare terapie farmacologiche specifiche e trattamenti sintomatici.

Cura delle Placche in Gola causate da infezioni batteriche

Quando le cause delle placche in gola sono riconducibili ad infezioni sostenute da batteri, il trattamento consiste sostanzialmente nella somministrazione di farmaci antibiotici che verranno prescritti dal medico. A questo proposito, si sottolinea l'importanza di evitare il fai da te e l'auto-prescrizione di antibiotici in assenza di una diagnosi certa di infezione batterica. Questo perché l'uso improprio di simili farmaci può comportare, oltre che un'inefficacia terapeutica nel caso in cui la causa delle placche in gola non sia un'infezione batterica, un aumento del fenomeno dell'antibiotico-resistenza. Allo stesso modo, qualora il medico diagnostichi un'infezione batterica e prescriva una terapia antibiotica per debellarla, è di fondamentale importanza portare a termine tutto il trattamento e non fermarsi allo scomparire o alla riduzione dei sintomi.

Cura delle Placche in Gola causate da infezioni virali

Nel caso delle placche in gola provocate da infezioni sostenute da virus, di norma, non si ricorre all'uso di farmaci antivirali, ma ci si limita a prescrivere al paziente un periodo di riposo e farmaci per il trattamento della sintomatologia manifestata.

Tuttavia, se le placche in gola sono una manifestazione clinica secondaria a malattie di natura virale particolarmente gravi, come l'AIDS, il trattamento prevede una terapia specifica volta a contrastare in primis la patologia che ha portato alla comparsa delle placche.

Cura delle Placche in Gola causate da infezioni fungine

Quando le placche in gola sono dovute ad un'infezione micotica (o fungina, che dir si voglia) il medico può prescrivere la somministrazione di appositi farmaci antifungini (o antimicotici). Anche in questo caso, fai da te e auto-prescrizione sono pratiche assolutamente da evitare.

Trattamenti sintomatici per le Placche in Gola

I trattamenti sintomatici, come dice lo stesso nome, sono trattamenti il cui obiettivo è risolvere, o comunque attenuare, i sintomi che si possono comunemente associare alle placche in gola. Questi trattamenti, quindi, non agiscono direttamente sulle placche o sulle cause scatenanti, ma conferiscono sollievo al paziente. Fra questi ricordiamo:

NOTA BENE

Benché la stragrande maggioranza dei sopra citati farmaci sia liberamente acquistabile senza ricetta medica in quanto molti di essi sono classificati come farmaci SOP (senza obbligo di prescrizione) o come farmaci da banco (OTC), prima di acquistare e utilizzare qualsivoglia tipo di farmaco per il trattamento dei sintomi associati alle placche in gola, è di fondamentale importanza chiedere consiglio al proprio medico. Difatti, questa figura sanitaria saprà individuare eventuali controindicazioni all'uso di simili farmaci, eventuali condizioni che richiedono particolare cautela e attenzione e/o eventuali interazioni con terapie farmacologiche già in atto o con le terapie farmacologiche prescritte per il trattamento delle stesse placche in gola.

Rimedi per trarre sollievo dalle Placche in Gola

Se, come spesso accade, le placche in gola provocano dolore, fastidio e/o raucedine, è possibile ricorrere all'uso di alcuni rimedi per ottenere sollievo dal disagio provato.

Fra questi rimedi, spesso utile per alleviare la sintomatologia di cui sopra in maniera pressoché immediata, anche se per un brevissimo tempo, vi è il consumo di un cucchiaino di miele: grazie alla sua azione emolliente, infatti, il miele può contribuire a donare un certo sollievo - seppur temporaneo - all'area colpita ed infiammata.

Oltre a ciò, molte persone trovano utile sorseggiare bevande clado-tiepide - come ad esempio tisane (ancor meglio se preparate con erbe dall'azione emolliente e lenitiva) oppure latte caldo (non bollente!) - che possono essere eventualmente dolcificate con miele.

O ancora, in commercio è possibile trovare numerose caramelle realizzate con ingredienti - sia di tipo emolliente e lenitivo, che di tipo balsamico - utili per conferire sollievo dal fastidio o dal dolore, così come dalla raucedine.

Può interessarti anche: Antinfiammatori Gola: farmaci e rimedi naturali per il mal di gola Rimedi per far Tornare la Voce: quali sono?

Quando rivolgersi al medico?

In linea generale, la risposta è "sempre". Nel momento in cui compaiono placche in gola, associate o meno a sintomi, il ricorso al consulto del medico è sempre appropriato. Difatti, è molto importante stabilire la causa che ha portato a questa manifestazione, in maniera tale da intraprendere in maniera rapida il trattamento più idoneo, non solo per risolvere il problema delle placche in gola, ma anche per risolvere la causa che ne ha determinato l'insorgenza.

Autore

Dott.ssa Ilaria Randi

Dott.ssa Ilaria Randi

Chimica e Tecnologa Farmaceutica
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista