Neostigmina: Cos'è, A Cosa Serve, Meccanismo d'Azione

Neostigmina: Cos'è, A Cosa Serve, Meccanismo d'Azione
Ultima modifica 08.11.2021
INDICE
  1. Generalità
  2. Quando si Usa?
  3. Avvertenze e Precauzioni
  4. Interazioni
  5. Effetti Collaterali
  6. Come Agisce
  7. Dosaggio e Modo d'uso
  8. Gravidanza e Allattamento
  9. Controindicazioni

Generalità

Che cos'è la Neostigmina e Caratteristiche generali

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2021/11/08/neostigmina---struttura-chimica-orig.jpeg Shutterstock
Neostigmina - Struttura Chimica

La neostigmina è un principio attivo appartenente alla classe dei farmaci parasimpaticomimetici, altrimenti noti come farmaci colinergici (ossia, che imitano l'azione dell'acetilcolina endogena).

Ad oggi (luglio 2021), nel nostro Paese la neostigmina è disponibile in forma di soluzione iniettabile in un'unica specialità medicinale avente nome commerciale Intrastigmina®. Per essere dispensato, questo medicinale necessita di presentazione di ricetta medica ripetibile (RR); tuttavia, essendo classificato come farmaco di fascia A, il suo costo può essere rimborsato dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

Quando si Usa?

A cosa serve la Neostigmina e quali sono le sue Indicazioni Terapeutiche?

L'impiego della neostigmina è indicato nel trattamento:

Avvertenze e Precauzioni

Cosa bisogna sapere prima di assumere la Neostigmina

Prima di iniziare ad assumere la neostigmina è necessario informare il medico se:

Nota bene

La neostigmina va utilizzata in bambini e neonati solo in caso di effettiva necessità e solo sotto il diretto controllo del medico.

Interazioni

Interazioni Farmacologiche fra la Neostigmina e Altri Farmaci

La neostigmina non deve essere utilizzata con i farmaci di seguito elencati, pertanto, se si sta assumendo qualcuno di questi prodotti, è necessario informarne il medico:

In qualsiasi caso, prima di iniziare il trattamento con medicinali contenenti neostigmina è opportuno informare il medico se si stanno assumendo, sono stati recentemente assunti o si potrebbero assumere farmaci o prodotti di qualsiasi tipo, inclusi i farmaci senz'obbligo di prescrizione medica (SOP), i farmaci da banco (OTC), i prodotti erboristici e fitoterapici, i prodotti omeopatici, ecc.

Effetti Collaterali

Quali Effetti Indesiderati può causare la Neostigmina?

La neostigmina, così come qualsiasi altro principio attivo, può causare diversi effetti indesiderati, anche se non tutti i pazienti li manifestano o li manifestano nello stesso modo. Infatti, ogni persona reagisce in maniera soggettiva alla somministrazione del farmaco, manifestando effetti indesiderati diversi per tipo ed intensità, oppure non manifestandone affatto.

Di seguito saranno riportati alcuni degli effetti collaterali che potrebbero manifestarsi nel corso del trattamento con neostigmina. Per informazioni più specifiche, leggere il foglietto illustrativo del medicinale che si deve assumere.

Effetti Indesiderati che si possono manifestare più comunemente

Effetti Indesiderati che si possono manifestare più raramente

Sovradosaggio da Neostigmina

In caso di assunzione di dosi eccessive di neostigmina può insorgere una crisi colinergica che può mettere in pericolo di vita il paziente.

Più nel dettaglio, gli effetti del sovradosaggio da neostigmina includono:

In caso di somministrazione di dosi eccessive di neostigmina, pertanto, è necessario avvertire subito il medico o recarsi nel più vicino ospedale.

Come Agisce

Come Funziona la Neostigmina e con quale Meccanismo d'Azione agisce?

La neostigmina espleta la sua azione terapeutica andando ad inibire in maniera reversibile l'acetilcolinesterasi, l'enzima deputato alla degradazione dell'acetilcolina. Così facendo, pertanto, la neostigmina è in grado di aumentare le concentrazioni di acetilcolina a livello sinaptico (in quanto ne riduce la degradazione ostacolando l'azione degli enzimi che ne sono responsabili), con conseguente aumento della trasmissione colinergica sia a livello centrale che a livello periferico.

In aggiunta, la neostigmina è capace di esercitare un effetto colino-mimetico diretto sul muscolo scheletrico.

Dosaggio e Modo d'uso

Come si Somministra la Neostigmina e in Quali Dosi?

La neostigmina è disponibile in forma di soluzione iniettabile. Per il corretto modo d'uso del farmaco e per la posologia si raccomanda di seguire le indicazioni fornite dal medico e le indicazioni riportate sul foglietto illustrativo del medicinale.

Gravidanza e Allattamento

La Neostigmina può essere utilizzata durante la Gestazione e nelle Madri che Allattano al Seno?

Le donne in gravidanza e le madri che allattano al seno devono informare il medico della loro condizione prima di iniziare un trattamento a base di neostigmina.

Ad ogni modo, l'impiego del principio attivo nelle donne in gravidanza dovrebbe avvenire solo nei casi di effettiva necessità e solo sotto il diretto controllo del medico.

Controindicazioni

Quando la Neostigmina NON deve essere usata?

La neostigmina non deve essere utilizzata in tutti i seguenti casi:

  • Allergia nota alla stessa neostigmina e/o ad uno o più degli eccipienti contenuti nel medicinale;
  • In presenza di peritonite;
  • In presenza di ostruzioni meccaniche dell'intestino e del tratto genitourinario.

NOTA BENE

In questo articolo si è cercato di riassumere le principali caratteristiche dei medicinali contenenti neostigmina. Per informazioni più dettagliate, consultare il foglietto illustrativo del prodotto.

In caso di dubbi, rivolgersi al medico.

Autore

Dott.ssa Ilaria Randi

Dott.ssa Ilaria Randi

Chimica e Tecnologa Farmaceutica
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista