Misuratore di Pressione: Cos'è? Come si Usa? Quale Scegliere e Costi

Generalità

Il misuratore di pressione è lo strumento impiegato - sia in campo medico che in ambito casalingo - per determinare la pressione arteriosa di un individuo.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/09/18/misuratore-di-pressione-orig.jpeg

Il misuratore di pressione consente di ottenere informazioni sulla pressione sanguigna sia sistolica (anche nota come pressione massima) che diastolica (meglio nota come pressione minima).

Le differenti tipologie di misuratori di pressione attualmente reperibili in commercio possono essere suddivise, in funzione del loro funzionamento, in: misuratori manuali e analogici e misuratori elettronici e automatici. Il primo gruppo comprende tutti i misuratori di pressione il cui funzionamento è manuale e richiede un certo numero di conoscenze da parte dell'operatore che esegue la determinazione della pressione; il secondo gruppo, invece, comprende i misuratori di pressione elettronici che rilevano i valori pressori in maniera del tutto automatizzata.

La scelta di acquistare un determinato tipo di misuratore piuttosto di un altro dipende da numerosi fattori, quali la semplicità d'uso, le conoscenze dell'operatore che eseguirà le misurazioni e le esigenze di ciascun individuo. Chiaramente, anche il costo può influire notevolmente sulla scelta del misuratore di pressione da acquistare.

Che cos'è

Che cos'è il Misuratore di Pressione?

Il misuratore di pressione è lo strumento grazie al quale è possibile determinare la pressione sanguigna arteriosa di un individuo. Nel dettaglio, grazie al misuratore di pressione è possibile rilevare la pressione sanguigna sia massima (pressione sistolica) che minima (pressione diastolica).

Normalmente, il misuratore di pressione fornisce valori pressori in millimetri di mercurio (mmHg) che, confrontati con il range di valori ritenuti normali, possono fornire indicazioni preziose circa lo stato di salute dell'individuo. Non a caso, la pressione sanguigna arteriosa è considerata come un parametrio vitale estremamente importante.

Breve ripasso: Valori Normali della Pressione Arteriosa

I valori di pressione arteriosa che un individuo sano dovrebbe avere sono:

  • Pressione sistolica (o massima): 115-120 mmHg
  • Pressione diastolica (o minima): 75-80 mmHg

In alcuni casi, possono considerarsi normali valori di pressione sistolica fino a 140 mmHg e  valori di pressione diastolica fino a 90 mmHg, tuttavia, se ci si trova in simili condizioni è comunque bene informarne prontamente il proprio medico.

Per maggiori informazioni, leggi anche: Valori Pressori.

Perché Usarlo

Perché Utilizzare il Misuratore di Pressione?

Come accennato, la pressione arteriosa è un parametro vitale estremamente importante e la sua misurazione si rivela essenziale soprattutto nei soggetti a rischio di sviluppare, o che hanno già sviluppato, patologie di diverso tipo (cardiovascolari ma non solo).

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/09/18/misuratore-di-pressione-2-orig.jpeg

Difatti, alterazioni dei valori pressori - sia in eccesso che in difetto - possono determinare un potenziale rischio per la vita del paziente, sia perché potrebbero essere indice della presenza di condizioni patologiche di base non ancora diagnosticate, sia perché potrebbero portare all'insorgenza di gravi conseguenze e complicanze (basti pensare, ad esempio, allo stato di ipertensione che può portare alla comparsa di gravi complicazioni, come l'attacco di cuore o l'insufficienza cardiaca).

Per tale motivo, il monitoraggio costante della pressione arteriosa - anche e soprattutto a livello casalingo - può considerarsi come un utile strumento per prevenire o comunque individuare condizioni di pericolo per il paziente.

Tipologie

Quanti e Quali Tipi di Misuratore di Pressione Esistono?

In commercio è possibile trovare diversi modelli di misuratore di pressione le cui caratteristiche possono variare in funzione della casa produttrice. Ad ogni modo, per cercare di fare un po' di chiarezza, è possibile suddividere i diversi strumenti in funzione della loro modalità di funzionamento. A tal proposito, è possibile distinguere misuratori di pressione manuali e misuratori di pressione elettronici ed automatici. Di seguito, ne verranno brevemente descritte le principali caratteristiche.

Misuratore di Pressione Manuale

Come si può intuire dal suo stesso nome, il misuratore di pressione in questione si caratterizza per un funzionamento completamente manuale. Più correttamente noti come sfigmomanometri manuali, gli strumenti di questo tipo ancora oggi in uso sono lo sfigmomanometro a mercurio e quello aneroide.

Misuratore di Pressione a Mercurio

Il misuratore di pressione (sfigmomanometro) a mercurio fu messo a punto dal medico italiano Scipione Riva-Rocci e viene considerato come il capostipite degli sfigmomanometri manuali per la misurazione della pressione arteriosa.

Anche se il suo utilizzo risulta essere sconsigliato a causa della tossicità e della difficoltà di smaltimento del metallo pesante in esso contenuto, il misuratore di pressione a mercurio è utilizzato ancora oggi ed è ritenuto da molti come lo strumento più preciso per la misurazione non invasiva della pressione arteriosa.

Ad ogni modo, lo sfigmomanometro in questione è costituito da:

  • Un manicotto di tela che ricopre una camera d'aria;
  • Una pompetta manuale - dotata di valvola - collegata al manicotto di cui sopra da un tubo di gomma;
  • Una colonnina di mercurio e una scala graduata sulla quale sono riportati i valori di pressione espressi in millimetri (per intenderci, la scala graduata e la colonnina di mercurio sono del tutto simili a quelle presenti nei termometri a mercurio utilizzati per la misurazione della temperatura corporea).

Misuratore di Pressione Aneroide

Lo sfigmomanometro aneroide è un misuratore di pressione in cui non è presente la colonnina di mercurio sopra descritta. Questo strumento si compone, infatti, di:

  • Un manicotto costituito da una camera d'aria;
  • Una pompetta manuale dotata di valvola e collegata con un tubo di gomma al manicotto;
  • Un manometro a orologio con ago mobile sul quale è riportata una scala graduata in millimetri di mercurio (mmHg).

Nota Bene

È doveroso precisare che, per la determinazione della pressione arteriosa sia massima che minima con entrambi i tipi di misuratore di pressione sopra descritti, è assolutamente necessario effettuare l'auscultazione dell'arteria brachiale con fonendoscopio durante l'operazione di misurazione. Pertanto, l'operatore che esegue l'operazione deve necessariamente possedere le adeguate conoscenze in merito.

Misuratore di Pressione Elettronico

Il misuratore di pressione elettronico è uno strumento in grado di determinare i valori di pressione arteriosa in maniera del tutto automatizzata. Tutto ciò che deve fare chi esegue la misurazione è posizionare e allacciare il manicotto e premere l'apposito tasto che consente l'avviamento dello strumento.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/09/18/misuratore-di-pressione-3-orig.jpeg

Normalmente, i misuratori di pressione elettronici si compongono di:

  • Un manicotto costituito da una camera d'aria;
  • Un apparecchio elettronico - collegato con un tubo di gomma al manicotto - che svolge molteplici funzioni, quali:
    • Gonfiaggio e sgonfiaggio del manicotto;
    • Raccolta dei dati attraverso un apposito sensore;
    • Elaborazione dei dati;
    • Visualizzazione dei valori pressori sul display digitale di cui è dotato.

Inoltre, praticamente tutti i modelli di misuratore di pressione elettronico rilevano e forniscono indicazioni anche sulla frequenza cardiaca dell'individuo.

Misuratore di Pressione da Polso

Il misuratore di pressione da polso può essere considerato come una variante del misuratore di pressione elettronico dotato di manicotto ancora più semplice da utilizzare. Il misuratore da polso, infatti, va allacciato direttamente al polso a livello del quale verrà determinata la pressione arteriosa. Tuttavia, benché più comodi e pratici da usare, la misurazione effettuata con questo tipo di strumenti è suscettibile di numerosi errori connessi principalmente ai movimenti e alla posizione del polso durante la determinazione. Per questo motivo, generalmente, è consigliabile preferire misuratori di pressione da braccio.

Per informazioni più dettagliate sui differenti tipi di misuratore di pressione, sulle loro caratteristiche, sul modo d'uso e su vantaggi e svantaggi posseduti, si consiglia la lettura dell'articolo dedicato: Sfigmomanometro.

Cura e Manutenzione

Cura e Manutenzione del Misuratore di Pressione

Per garantire il corretto rilevamento della pressione arteriosa, il misuratore di pressione necessita di una manutenzione regolare. Indipendentemente dal fatto che lo strumento sia manuale oppure elettronico, è necessario eseguire controlli periodici al fine di verificare che le misurazioni effettuate siano ancora precise. In caso contrario, sarà necessario intervenire con una ricalibrazione. Quest'operazione deve essere effettuata da personale specializzato, pertanto, è consigliabile rivolgersi direttamente al produttore oppure al rivenditore presso il quale il misuratore di pressione è stato acquistato.

Per quanto riguarda la pulizia, invece, in alcuni modelli è possibile lavare il manicotto con acqua e detergenti delicati; mentre le altre parti dello strumento dovrebbero essere pulite con un panno asciutto. Ad ogni modo, è sempre bene seguire quanto riportato sulla confezione o sul manuale d'uso del prodotto acquistato.

In qualsiasi caso, si ricorda che il misuratore di pressione dovrebbe essere conservato all'interno della sua custodia, in un luogo sicuro dove non vi sia il rischio di urti o cadute.

Costi

Quanto Costa un Misuratore di Pressione?

Fra i principali fattori che influiscono sul prezzo finale di un misuratore di pressione ritroviamo la tipologia di strumento che si desidera acquistare (manuale o elettronico), la marca e la ditta produttrice. Nel caso dei misuratori di pressione elettronici, inoltre, il prezzo può subire variazioni anche a seconda delle funzioni aggiuntive di cui lo strumento può essere dotato (ad esempio, orologio, calendario, funzionalità memoria, funzionalità sveglia, possibilità di interfacciarsi con applicazioni e smartphone, ecc.).

Ad ogni modo, per un misuratore di pressione manuale il costo può variare, indicativamente, dai 20 agli 80 euro circa; mentre per un misuratore di pressione elettronico il prezzo può oscillare dai 20 euro per i modelli più semplici, fino agli oltre 100 euro per i modelli più complessi dotati di funzioni multiple.

Quale Scegliere

Come Scegliere il Misuratore di Pressione più Adatto alle proprie esigenze?

Il misuratore di pressione è un apparecchio che può essere acquistato ovunque, dai negozi specializzati nella vendita di articoli sanitari, alle farmacie fino ad arrivare ai numerosi negozi online. I modelli disponibili sono molteplici, più o meno semplici da utilizzare e più o meno ricchi di funzioni aggiuntive. L'individuazione del misuratore di pressione più adatto alle proprie esigenze potrebbe, pertanto, rivelarsi abbastanza difficile.

Ad ogni modo, nella scelta del misuratore di pressione più adatto alle proprie esigenze è necessario tenere conto di:

  • Semplicità e praticità d'uso;
  • Precisione e affidabilità nell'esecuzione della misurazione (meglio affidarsi a prodotti di ditte specializzate);
  • Conoscenze richieste per l'utilizzo dello strumento (un misuratore di pressione a mercurio o aneroide richiede conoscenza della tecnica di misurazione manuale, così come richiede un certo grado di pratica);
  • Prezzo (generalmente, è consigliabile diffidare dei misuratori di pressione che possiedono prezzi inferiori alla media).

In presenza di forte indecisione può essere utile chiedere consiglio al proprio medico o al rivenditore, specificando le proprie necessità ed eventualmente la motivazione per cui è necessario eseguire un controllo costante e regolare della propria pressione sanguigna (presenza di particolari patologie; necessità di tenere un tracciato dei propri valori pressori, come può avvenire, ad esempio, nel caso in cui sia necessario valutare l'efficacia di eventuali terapie farmacologiche; ecc.).

Misuratore di Pressione Manuale o Elettronico?

La scelta di acquistare un misuratore di pressione manuale piuttosto di un misuratore elettronico dipende sostanzialmente dalle conoscenze e dalle capacità di chi effettua le misurazioni. L'uso di un misuratore di pressione manuale, infatti, non è immediato e richiede - al fine di evitare errori e garantire una determinazione dei valori pressori attendibile - un certo grado di manualità, conoscenza dello strumento e la capacità di eseguire l'auscultazione dell'arteria brachiale. Per questo motivo - nonostante l'elevata precisione dei misuratori manuali - per la misurazione domestica della pressione da parte d'individui inesperti, si è soliti consigliare l'acquisto di misuratori elettronici automatici. Essi, infatti, sono estremamente semplici e intuitivi da utilizzare e non richiedono particolari conoscenze, se non il corretto posizionamento del manicotto e l'adozione di alcuni semplici accorgimenti al fine di evitare misure errate o imprecise.

Consigli Utili

Consigli Utili per Misurare la Pressione a livello Domestico

Terminiamo riportando alcuni consigli che possono rivelarsi utili per coloro che utilizzano un misuratore di pressione a livello casalingo. Difatti, quando la pressione arteriosa viene rilevata dal medico o comunque in ambito clinico od ospedaliero, il personale sanitario sa esattamente come e quando effettuare la misurazione senza commettere errori di alcun tipo. Quando la pressione arteriosa viene misurata a livello domestico, invece, non è detto che la persona possieda le conoscenze necessarie per effettuare una corretta determinazione.

È pur vero che l'uso di un misuratore elettronico permette di evitare diversi errori dell'operatore, tuttavia, è comunque necessario seguire alcuni piccoli accorgimenti. Nel dettaglio, è molto importante:

  • Misurare la pressione in posizione seduta, appoggiando l'avambraccio ad una superficie piana (come ad esempio un tavolo), in maniera tale da avere il braccio posizionato alla stessa altezza del cuore. Discorso analogo per quanto riguarda l'uso del misuratore di pressione da polso: il polso deve trovarsi alla stessa altezza del cuore onde evitare errori dovuti alla pressione differenziale idrostatica fra braccio e cuore.
https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/09/18/misuratore-di-pressione-4-orig.jpeg
  • Misurare la pressione preferibilmente tutti i giorni alla stessa ora.
  • Non misurare la pressione dopo aver corso, camminato, fatto attività sportive o attività particolarmente faticose (a meno che non sia espressamente indicato dal medico), ma attendere qualche tempo per consentire all'organismo il ritorno alle condizioni normali.
  • Effettuare più di una misurazione e, se i valori si discostano l'uno dall'altro, effettuare una media matematica.
  • Nel caso in cui il misuratore sia da braccio, utilizzare un manicotto delle dimensioni adatte alla circonferenza del proprio braccio (in commercio esistono differenti manicotti che coprono diversi range di circonferenza).

Ad ogni modo, indipendentemente dal tipo di misuratore di pressione utilizzato, per informazioni più dettagliate circa gli accorgimenti da seguire per determinare la propria pressione arteriosa, si consiglia la lettura dell'articolo dedicato: Come si misura la Pressione?


Ultima modifica dell'articolo: 22/09/2018

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ