Beauty wellness

Massaggio ai Piedi: come si fa e benefici. Tipi e avvertenze

Massaggio ai Piedi: come si fa e benefici. Tipi e avvertenze
Ultima modifica 07.02.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Introduzione
  2. Tipi di mssaggi ai piedi
  3. Benefici
  4. Massaggi ai piedi rilassanti
  5. Avvertenze e precauzioni

Introduzione

Il massaggio ai piedi può essere considerato come un mezzo per ritrovare il benessere in caso di piedi gonfi e stanchi, ma non solo.

In funzione del tipo di massaggio, infatti, è possibile ottenere altri vantaggi, come nel caso del massaggio sportivo o di quello effettuato per scopi terapeutici. Nell'ambito della medicina alternativa, invece, attraverso la pratica della riflessologia plantare, il massaggio ai piedi viene considerato come un mezzo per alleviare determinati disturbi.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2020/01/09/massaggio-ai-piedi-orig.jpeg Shutterstock

Tipi di mssaggi ai piedi

Sono diversi i tipi di massaggi ai piedi che si possono praticare; l'esecuzione di una determinata tipologia piuttosto di un'altra varia sostanzialmente in funzione della tecnica adottata e dell'obiettivo che ci si pone. Possiamo quindi distinguere:

  • Il massaggio ai piedi rilassante: forse è quello più noto e conosciuto, può essere praticato anche a casa propria e il suo obiettivo è quello di esercitare un'azione rilassante su quest'area esposta a sollecitazioni continue e di conferire benessere all'individuo nel suo complesso. Talvolta, può essere utile anche in caso di lievi gonfiori e senso di stanchezza.
  • Il massaggio ai piedi terapeutico: si tratta di un massaggio eseguito per fini terapeutici in presenza di disturbi o patologie; le manipolazioni devono essere eseguite da figure specializzate che hanno ricevuto un'adeguata istruzione.
  • Il massaggio ai piedi sportivo: anche in questo caso si richiede che le manipolazioni vengano eseguite da personale adeguatamente formato. Viene effettuato soprattutto nel campo dell'agonistica dove gli atleti che praticano determinate discipline sportive possono subire grosse sollecitazioni a livello di piedi, caviglie e gambe.
  • La reflessologia plantare: in realtà non si tratta di un vero e proprio massaggio, quanto di una pratica di medicina alternativa di origine orientale, benché ormai sia largamente utilizzata anche nel mondo occidentale.

Benefici

Naturalmente, i benefici ottenuti variano in funzione del tipo di massaggio ai piedi che viene praticato. È comunque importante sottolineare che - affinché il massaggio ai piedi produca benefici - è essenziale che venga effettuato nel modo giusto e in assenza di controindicazioni (vedi capitolo "Avvertenze e Precauzioni").

Tralasciando i massaggi terapeutici e quelli sportivi, di seguito verranno brevemente illustrati i benefici che si possono ottenere eseguendo massaggi ai piedi rilassanti o sfruttando la riflessologia.

Benefici dei massaggi ai piedi rilassanti

Come dice lo stesso nome, il principale beneficio derivante dai massaggi ai piedi rilassanti è l'effetto relax che si può ottenere sia durante che al termine della seduta. Inoltre, la manipolazione dei piedi potrebbe rivelarsi un valido aiuto per ridurre il gonfiore e la sensazione di stanchezza e pesantezza che può manifestarsi al termine della giornata, soprattutto in quelle persone che per diversi motivi devono trascorrere molto tempo in posizione eretta.

Massaggi ai piedi e riflessologia

Entrando nell'ambito della medicina alternativa e della riflessologia plantare, invece, il discorso cambia. Secondo questa pratica di medicina non convenzionale, infatti, le piante dei piedi (ma anche i palmi delle mani) rappresenterebbero una "mappa dell'organismo" in cui ad ogni punto sulla pianta dei piedi o sui palmi delle mani corrisponderebbe un determinato organo/apparato o una determinata funzione del corpo.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2020/01/09/riflessologia-orig.jpeg Shutterstock

Manipolando tali punti, quindi, secondo quanto affermato dalla teoria alla base della riflessologia plantare, sarebbe possibile agire su determinati distretti o funzioni dell'organismo, alleviando o prevenendo disturbi di vario genere. Entrando più nel dettaglio, fra i tanti benefici che vengono attribuiti a questa particolare tecnica, ritroviamo:

Per approfondire: Riflessologia Plantare

Massaggi ai piedi rilassanti

I massaggi ai piedi rilassanti sono massaggi che si possono eseguire anche fra le mura domestiche e il cui obiettivo è, generalmente, solo quello di conferire benessere a quest'area corporea (sottoposta a non poche sollecitazioni nell'arco della giornata) e a generare una sensazione di relax generalizzata.

Come si fanno i massaggi ai piedi rilassanti?

In linea di massima, si potrebbe dire che non esiste una vera e propria sequenza predefinita di manipolazioni che si deve seguire per fare un massaggio ai piedi rilassante, tuttavia, di seguito verranno proposti una serie di movimenti che potrebbero rappresentare uno spunto per l'esecuzione di un buon massaggio di questo tipo.

  • Per prima cosa, può essere utile scaldare l'ambiente in cui il massaggio verrà effettuato, in modo tale che il massaggiato possa iniziare a rilassarsi fin da subito. È pur vero che, al termine di una giornata faticosa, è possibile massaggiare i piedi in autonomia, ma quando la manipolazione viene fatta da un'altra persona, sicuramente il relax non può che aumentare.
  • Dopodiché, il massaggiato dovrebbe sistemarsi in una posizione sdraiata o seduta purché comoda; in questa fase è anche utile procurarsi degli asciugamani morbidi da adagiare sotto le ginocchia del massaggiato, in maniera tale che le gambe risultino leggermente piegate e non tese.
  • Per favorire lo scorrimento delle mani sui piedi - quindi le manipolazioni - può essere utile utilizzare creme o oli per massaggio che, fra l'altro, potrebbero essere utili anche per ammorbidire l'eventuale pelle secca esercitando un'azione emolliente e nutriente. Prima di utilizzare la crema o l'olio, tuttavia, è opportuno scaldarli nelle mani di modo che, una volta a contatto con i piedi, la loro temperatura non risulti eccessivamente bassa rispetto a quella corporea.
https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2020/01/09/massaggio-rilassante-orig.jpeg Shutterstock
  • Distribuire la crema o l'olio massaggiando con ampi movimenti e in maniera delicata entrambi i piedi contemporaneamente, partendo dalle dita, per poi procedere verso le caviglie, quindi arrivare al polpaccio. Dopo questa fase preliminare, si può procedere lavorando su un piede alla volta.
  • Coprire il piede non massaggiato con un asciugamano tiepido e procedere con la manipolazione dell'altro piede. Il massaggio può essere iniziato premendo i pollici sulla pianta del piede - in maniera decisa ma non eccessiva - disegnando dei piccoli cerchi con i polpastrelli e partendo dal basso per poi spostarsi verso le dita.
  • La parte superiore del piede può essere massaggiata effettuando dei movimenti di impastamento con i pollici; mentre le dita possono essere massaggiate esercitando pressioni ed eseguendo manipolazioni rotatorie e di allungamento (naturalmente, con molta delicatezza).
  • Dalla parte superiore del piede si può continuare il massaggio arrivando fino alle caviglie e alla parte inferiore del polpaccio, anche in questo caso si possono effettuare movimenti circolari e di impastamento.
  • Ripetere tutto con l'altro piede.

Consigli utili

Di seguito verranno riportati alcuni consigli utili da seguire per evitare errori quando si decide di fare un massaggio ai piedi:

  • Assicurarsi che il massaggiato sia comodo.
  • Per rendere l'atmosfera ancora più rilassante, è possibile abbassare le luci e utilizzare una musica adeguata di sottofondo.
  • Per un trattamento completo, prima di procedere con il massaggio ai piedi, si può fare un pediluvio con acqua caldo-tiepida cui si può aggiungere qualche goccia di un olio essenziale dotato di proprietà rilassanti (il più classico degli esempi è dato dall'olio di lavanda).
  • Se si utilizzano creme od oli da massaggio, non usarne quantità eccessive; è vero che il compito di questi prodotti è quello di favorire lo scorrimento delle mani del massaggiatore sulla pelle, ma un loro eccesso può ostacolare l'esecuzione dei movimenti.
  • La pressione esercitata durante il massaggio può essere decisa ma non deve mai risultare fastidiosa, o peggio, creare disagio o dolore al massaggiato.
https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2020/01/09/pediluvio-orig.jpeg Shutterstock

Avvertenze e precauzioni

Cosa bisogna sapere prima di fare un massaggio ai piedi

Anche se il massaggio ai piedi può sembrare un'innocua manipolazione, in alcuni casi è necessario usare cautela o consultare il medico prima di effettuarlo. In particolare, le donne in gravidanza, gli individui che soffrono d'ipertensione e/o di disturbi cardiovascolari, così come coloro che presentano alcuni tipi di patologie (ad esempio, il diabete), dovrebbero rivolgersi al medico prima di sottoporsi a tecniche di manipolazione che coinvolgono piedi, caviglie e gambe.

Anche coloro che presentano problemi o malattie che interessano muscoli, ossa, articolazioni o nervi dovrebbero richiedere il consiglio del medico prima di effettuare massaggi ai piedi, a maggior ragione se la tecnica impiegata si caratterizza per manipolazioni particolarmente energiche.

Si ricorda, infatti, che anche i massaggi ai piedi possono presentare controindicazioni e che, se mal eseguiti o eseguiti in presenza di controindicazioni, potrebbero portare alla comparsa di effetti indesiderati dalle conseguenze potenzialmente gravi.

CONDIVIDI:

Autore

Dott.ssa Ilaria Randi

Dott.ssa Ilaria Randi

Chimica e Tecnologa Farmaceutica
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista