Madre Surrogata: Chi è? Come Funziona la Maternità Surrogata e Dove è Legale

Ultima modifica 27.09.2019
INDICE
  1. Generalità
  2. Chi è la Madre Surrogata?
  3. Maternità Surrogata
  4. Chi la Richiede
  5. Maternità Surrogata in Italia
  6. Maternità Surrogata nel Mondo
  7. Controversie

Generalità

La madre surrogata è colei che porta a termine una gravidanza per conto di altri.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/12/13/madre-surrogata-orig.jpeg Shutterstock

Più nel dettaglio, la madre surrogata è una donna che "si presta" a condurre una gravidanza, fino al parto, per conto di persone che non possono avere figli per diversi motivi. L'atto di portare a termine una gestazione per altri prende il nome di maternità surrogata. Tuttavia, nel linguaggio comune, riferendosi a questa particolare pratica, non è raro sentir parlare anche di "utero in affitto".

L'intraprendere un percorso di surrogazione di maternità non è un atto consentito ovunque. Difatti, ciascuno Stato è provvisto di una propria legislazione in merito. In Italia, ad esempio, la legge vieta a qualsiasi donna di diventare madre surrogata.

Chi è la Madre Surrogata?

Chi è la Madre Surrogata e quali Responsabilità si assume?

Con l'appellativo di madre surrogata - gestante per altri, gestante d'appoggio o portatrice gestazionale - si vuole indicare una donna che ha deciso di intraprendere e portare a termine una gravidanza per conto di persone che, per un qualsiasi motivo, non sono in grado di concepire o avere figli.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/12/13/madre-surrogata-chi-e--orig.jpeg Shutterstock

Generalmente, fra la madre surrogata e la coppia o il singolo che richiede la surrogazione è presente un ben preciso accordo sancito da un contratto di surrogazione gestazionale. Il contenuto e i punti salienti di tale contratto potrebbero variare in funzione della legislazione dello stato in cui ci si trova. In qualsiasi caso, a prescindere da quanto scritto nel contratto, la madre surrogata s'impegna a rinunciare agli eventuali diritti sul nascituro o sui nascituri e a "consegnarli", dopo la nascita, alla coppia o al singolo che hanno richiesto la gestazione per altri.

Madre Surrogata e Madre Biologica

Solitamente, la madre surrogata non è la madre biologica del bambino o dei bambini che nasceranno, poiché, quando possibile, si utilizzano i gameti (ovociti e spermatozoi) della coppia richiedente la surrogazione. Tuttavia, non sempre ciò avviene; difatti, è possibile sia ricorrere all'uso di gameti provenienti da donatori estranei ai genitori designati e alla madre surrogata, sia utilizzare gli ovuli della madre surrogata e il liquido seminale degli aspiranti genitori che richiedono la surrogazione.

Lo sapevi che…

Nei Paesi in cui la surrogazione di maternità è legalmente consentita, esistono vere e proprie agenzie che si occupano di trovare e mettere in contatto la madre surrogata con i genitori richiedenti la gestazione per altri. Tali agenzie, solitamente, si occupano anche della stesura del contratto di surrogazione gestionale e di tutte le pratiche burocratiche del caso.

Maternità Surrogata

Cos'è?

La maternità surrogata - anche nota come surrogazione di maternità, surrogazione gestazionale, gestazione d'appoggio o gestazione per altri - è una tecnica di procreazione assistita nella quale la madre surrogata s'impegna a portare a termine una gravidanza "su commissione" di altri.

Tipi di Maternità Surrogata

Esistono sostanzialmente due tipologie di surrogazione di maternità: tradizionale e gestazionale.

Maternità surrogata tradizionale

Anche nota come surrogazione di maternità genetica o parziale, questa forma di gestazione per altri prevede l'inseminazione naturale o artificiale della madre surrogata. Pertanto, L'ovulo che darà origine all'embrione apparterrà a quest'ultima, mentre gli spermatozoi possono provenire dal genitore designato, oppure da un donatore.

Nel primo caso, il nascituro sarà correlato geneticamente sia al genitore che ha fornito i gameti maschili, sia alla madre surrogata. Nel secondo caso, invece, il nascituro non sarà correlato geneticamente ad alcuno dei genitori designati, ma sarà correlato geneticamente alla madre surrogata e al donatore (esterno alla coppia) che ha fornito i gameti maschili.

In funzione della giurisdizione vigente, l'inseminazione può:

  • Essere eseguita privatamente dai genitori richiedenti e dalla madre surrogata senza l'intervento medico;
  • Richiedere l'intervento medico.

Qualora si utilizzino gameti da donatori, invece - sempre in funzione della giurisdizione vigente - le persone richiedenti la surrogazione potrebbero dover affrontare un processo di adozione per ottenere i diritti genitoriali sul nascituro o sui nascituri.

Maternità surrogata gestazionale

Nella maternità surrogata gestazionale, la madre surrogata non è correlata geneticamente al nascituro o ai nascituri, poiché si utilizzano i gameti maschili e/o femminili degli aspiranti genitori e/o i gameti femminili e/o maschili di uno o più donatori. In questo caso, pertanto, si effettua la cosiddetta fecondazione in vitro e, in nessun caso, il bambino o i bambini che nasceranno saranno geneticamente correlati alla madre surrogata.

Per approfondire le procedure mediche che possono essere impiegate per iniziare la gestazione per altri, si consiglia la lettura dei seguenti articoli: Inseminazione Artificiale - Inseminazione Intrauterina - Fecondazione in Vitro.

Chi la Richiede

Chi può Richiedere la Surrogazione di Maternità?

La richiesta di surrogazione di maternità viene solitamente effettuata in caso di problemi di fertilità, di uno od entrambi i genitori, o comunque in tutti quei casi in cui - per un qualsiasi motivo - essi non possono intraprendere una gravidanza.

In alcuni stati, oltre alle coppie eterosessuali, anche le coppie omosessuali che desiderano avere figli possono rivolgersi ad una madre surrogata.

Se previsto dalla legge, inoltre, la surrogazione di maternità può essere richiesta anche da singoli e non solo dalle coppie, eterosessuali o omosessuali che siano.

Maternità Surrogata in Italia

La Surrogazione di Maternità è Consentita in Italia?

Ad oggi (2018), il ricorso ad una madre surrogata e alla gestazione per altri in Italia è una pratica vietata a tutti.

Nel caso in cui una coppia o una persona single di nazionalità italiana volesse rivolgersi all'estero per effettuare la surrogazione di maternità, potrebbero esserci problemi nel riconoscimento della genitorialità sul bambino/sui bambini una volta rientrati sul territorio nazionale.

Normalmente, la legge prevede il riconoscimento della genitorialità solo per i genitori biologici, mentre se i gameti provengono da donatori, il riconoscimento non è automatico. Inoltre, poiché la gestazione per altri non è consentita sul suolo italiano, al momento, non esiste una disciplina chiara e completa in merito ai diritti genitoriali che i richiedenti possono acquisire o meno nei confronti di uno o più bambini nati da madre surrogata.

Maternità Surrogata nel Mondo

In quali Paesi è Legale diventare Madre Surrogata e praticare la Surrogazione di Maternità?

Diversi sono i Paesi in cui la maternità surrogata è legalmente consentita, anche se, ognuno di loro, possiede una specifica legislazione in merito.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/12/13/madre-surrogata-dove-e-possibile--orig.jpeg Shutterstock

Per fare qualche esempio, sulla base di dati risalenti all'anno 2017, è emerso che la surrogazione gestazionale è permessa: nel Regno Unito, nei Paesi Bassi, negli Stati Uniti (ma non in tutti gli Stati che ne fanno parte), in Grecia, in Portogallo, in Albania, in Georgia, in Ucraina e in Russia.

Fra i paesi in cui la maternità surrogata è vietata a tutti (basandosi sempre su dati raccolti nell'anno 2017), invece, ricordiamo: Francia, Germania, Finlandia, Bulgaria, Lussemburgo, Croazia, Finlandia, Repubblica Ceca, Cipro, Malta, Romania, Spagna, Slovenia, Slovacchia, Norvegia, Polonia, ecc.

Lo sapevi che…

In alcuni Paesi, la madre surrogata non ha diritto a compensi di alcun tipo per portare a termine la gravidanza, poiché è consentita solamente la cosiddetta maternità surrogata altruistica, cioè a titolo gratuito.

In altri Paesi, invece, la madre surrogata può richiedere un pagamento in denaro per intraprendere la gestazione per altri. In questi casi, si parla di maternità surrogata lucrativa.

Infine, ricordiamo che, in alcuni Stati, il ricorso ad un madre surrogata è consentito solo alle coppie eterosessuali.

Controversie

Madre Surrogata e Gestazione per Altri: Aspetti Morali e Controversie

La madre surrogata e la gestazione per altri da essa intrapresa sono oggetto di dibattiti e controversie in tutto il mondo.

Le opinioni in merito alla moralità della surrogazione di maternità sono, infatti, discordanti: se per coloro che non possono avere figli la surrogazione di maternità rappresenta l'unica alternativa possibile, quindi uno "strumento" fondamentale; per altri, la condizione di madre surrogata è immorale e contraria ai diritti e alla dignità delle donne.

Lo sapevi che…

Nel 2016, a Parigi, le associazioni femministe hanno organizzato un convegno per avanzare la proposta di abolire la surrogazione di maternità in tutto il mondo, poiché considerata una pratica che calpesta la dignità della donna e che va contro ai diritti non solo delle donne ma anche dei neonati.

A tutto ciò, si aggiunge il dibattito riguardante il possibile sfruttamento che si cela dietro alle donne in difficoltà economica che decidono di diventare madri surrogate solo per ottenere un compenso in denaro. Bisogna tuttavia ricordare che, generalmente, negli Stati in cui la maternità surrogata è consentita, le leggi che regolamentano questo tipo di pratica vengono formulate in modo tale da evitare o comunque contrastare il più possibile il fenomeno dello sfruttamento, cercando di tutelare al massimo i diritti e la dignità della madre surrogata, così come i diritti del neonato e dei genitori designati.

Autore

Ilaria Randi
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista