Fondaparinux: Cos'è? Come Agisce? Indicazioni, Posologia, Effetti Collaterali e Controindicazioni di Ilaria Randi

Generalità

Il fondaparinux è un principio attivo ad azione anticoagulante. Nel dettaglio, si tratta di un derivato eparinico sintetico che viene utilizzato per prevenire e trattare la formazione di coaguli del sangue (trombi).

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2019/03/27/fondaparinux-sodico---struttura-chimica-orig.jpeg
Fondaparinux sodico - Struttura Chimica (fonte: Redazione)

Dal punto di vista chimico, il fondaparinux è un pentasaccaride solfato di natura sintetica la cui struttura chimica si basa sulla porzione attiva dell'eparina non frazionata.

Analogamente ad altri farmaci eparinici, per poter espletare la sua azione, il fondaparinux deve essere somministrato per via parenterale e, in particolare, tramite iniezione sottocutanea. In alcuni casi, tuttavia, il principio attivo può essere somministrato anche per via endovenosa da personale medico specializzato.

In Italia, il fondaparinux è disponibile in un'unica specialità medicinale di nome Arixrtra®. Il medicinale si trova in forma di soluzione iniettabile pronta all'uso contenuta all'interno di siringhe preriempite. Per poter essere dispensato, tale medicinale necessita di ricetta medica ripetibile; tuttavia, dal momento che è classificato come farmaco di fascia A, il suo costo (certamente elevato) può essere rimborsato dal Sistema Sanitario Nazionale (SSN).

Nota Bene

All'interno dei suddetti medicinali, il fondaparinux è contenuto in forma di fondaparinux sodico.

Esempi di Specialità Medicinali contenenti Fondaparinux

Indicazioni Terapeutiche

Quando è Indicato l'Uso del Fondaparinux?

Le indicazioni del fondaparinux possono variare in funzione del dosaggio preso in considerazione.

Quando utilizzato a dosi relativamente basse (1,5-2,5 mg per dose somministrata), il fondaparinux è indicato per:

  • Prevenire la formazione di coaguli di sangue nelle vene di polmoni e gambe in seguito ad interventi chirurgici ortopedici (operazioni all'anca o al ginocchio) e interventi chirurgici all'addome;
  • Prevenire la formazione di coaguli di sangue in seguito a malattie acute che implicano un periodo di ridotta mobilità;
  • Trattare la trombosi venosa superficiale;
  • Trattare alcune tipologie di attacco cardiaco o di angina grave (dolore provocato dal restringimento delle arterie del cuore).

A dosaggi più alti (5 mg - 7,5 mg - 10 mg per dose somministrata), invece, il fondaparinux è indicato per:

Nota: in questo caso, la dose somministrata varia in funzione del peso corporeo del paziente.

Avvertenze

Avvertenze e Precauzioni per l'uso del Fondaparinux

Prima di iniziare il trattamento con fondaparinux, è necessario informare il medico se:

  • Se si sono manifestate complicanze (trombocitopenia indotta da eparina) in seguito a trattamenti pregressi con eparina non frazionata e/o con eparine a basso peso molecolare (ad esempio, parnaparina, enoxaparina, nadroparina, bemiparina);
  • Se si è esposti ad un elevato rischio di sanguinamento od emorragie, come può avvenire, ad esempio, in presenza di:
  • Se si soffre di gravi patologie epatiche;
  • Se si hanno problemi renali;
  • Se il proprio peso corporeo è inferiore a 50 kg;
  • Se la propria età è uguale o superiore a 75 anni.

In qualsiasi caso, a scopo precauzionale, prima di assumere medicinali a base di fondaparinux, è opportuno informare il medico delle proprie condizioni di salute, mettendolo a conoscenza dell'eventuale presenza di disturbi o malattie di qualsiasi tipo, anche se non riportate nel soprastante elenco.

Interazioni Farmacologiche

Interazioni fra Fondaparinux e Altri Farmaci

Prima di iniziare la terapia a base di fondaparinux, è necessario comunicare al medico se si stanno assumendo, o se sono stati assunti da poco, farmaci o prodotti di qualsiasi tipo, compresi i medicinali senz'obbligo di prescrizione medica (SOP), i farmaci da banco (OTC), i prodotti erboristici e fitoterapici e i prodotti omeopatici.

Effetti Collaterali

Effetti Collaterali Causati dall'Assunzione del Fondaparinux

Come qualsiasi altro principio attivo, anche il fondaparinux può causare effetti indesiderati, benché non tutti i pazienti li manifestino o li manifestino nello stesso modo. Infatti, ogni persona reagisce in maniera soggettiva alla somministrazione del farmaco manifestando effetti collaterali diversi per tipo ed intensità, oppure non manifestandone affatto.

Di seguito verranno riportati alcuni dei principali effetti indesiderati che possono manifestarsi durante il trattamento con fondaparinux. Si ricorda, tuttavia, che gli effetti collaterali potrebbero essere diversi in funzione della quantità di farmaco utilizzata e dell'indicazione per la quale è necessario ricorrere al suo impiego. Per informazioni più approfondite, pertanto, si rimanda alla lettura del foglietto illustrativo della variante del medicinale che si deve utilizzare e al consulto con il medico.

Disturbi del sangue e del sistema emolinfopoietico

La terapia a base di fondaparinux potrebbe causare:

Disturbi gastrointestinali

Anche se poco comuni o rari, il fondaparinux potrebbe causare i seguenti effetti indesiderati a carico dell'apparato digerente:

Disturbi epatici

Il trattamento con fondaparinux potrebbe dare origine a:

Altri effetti collaterali

Altri effetti indesiderati che potrebbero manifestarsi durante il trattamento con fondaparinux consistono in:

Sovradosaggio

In caso di sovradosaggio da fondaparinux potrebbero svilupparsi complicanze emorragiche. In una simile situazione, pertanto, è necessario recarsi subito al pronto soccorso avendo cura di portare con sé la confezione del medicinale assunto.

Non esistono antidoti contro l'iperdosaggio da fondaparinux, pertanto, il trattamento sarà solo sintomatico e di supporto. Se necessario, il medico può ricorrere all'emostasi chirurgica, alla trasfusione di sangue e di plasma fresco e alla plasmaferesi.

Meccanismo d'azione

Come agisce il Fondaparinux?

Il fondaparinux esercita la sua azione anticoagulante mediante l'inibizione selettiva e indiretta del fattore della coagulazione Xa mediante il legame con l'antitrombina III, un inibitore fisiologico del processo della coagulazione. Quest'ultima, infatti, esercita un'azione inibitoria nei confronti di diversi fattori della coagulazione.

Quando il fondaparinux si lega all'antitrombina III (ATIII) - analogamente a quanto avviene con l'eparina non frazionata e con le eparine a basso peso molecolare - ne induce un cambio conformazionale che porta ad un incremento dell'affinità e della velocità di legame di quest'ultima con il fattore Xa.

Il risultato, pertanto, è l'aumento dell'azione anticoagulante che l'antitrombina III esercita fisiologicamente.

 

Modo d'uso e Posologia

Come Assumere il Fondaparinux

Come accennato, il fondaparinux deve essere somministrato per via parenterale, nella maggior parte dei casi, tramite iniezione sottocutanea nella'area addominale inferiore, almeno a 5 centimetri di distanza dall'ombelico. L'iniezione dovrebbe essere effettuata con il paziente in posizione seduta o sdraiata.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/11/10/farmaci-anticoagulanti-3-orig.jpeg
(fonte: Shutterstock)

Generalmente, la prima iniezione viene praticata dal medico o comunque da personale sanitario specializzato. Tuttavia, se la terapia deve essere continuata presso il domicilio del paziente, il medico e il personale sanitario forniranno tutte le indicazioni necessarie a quest'ultimo - o a chi per lui si occuperà di somministrare il farmaco - affinché le iniezioni possano essere praticate in maniera corretta e sicura anche al di fuori dell'ospedale.

In caso di alcuni tipi di infarto, la prima dose di fondaparinux può essere somministrata anche per via endovenosa. Questa manovra può essere effettuata solo ed esclusivamente da personale medico specializzato.

Le iniezioni dovrebbero essere preferibilmente effettuate ogni giorno alla stessa ora.

La posologia (quantità di principio attivo e durata del trattamento) deve essere stabilita dal medico su base individuale per ciascun paziente. Ad ogni modo, per prevenire la formazione di coaguli di sangue nelle vene di polmoni e gambe in seguito ad interventi chirurgici, per prevenire la formazione di coaguli di sangue in seguito a malattie acute che implicano un periodo di ridotta mobilità, per trattare la trombosi venosa superficiale e per trattare alcune tipologie di attacco cardiaco o di angina grave, la dose abitualmente impiegata è di 2,5 mg di fondaparinux al giorno. In caso di problemi renali, la quantità di principio attivo somministrata può essere ridotta a 1,5 mg al dì.

Per trattare la trombosi venosa profonda e l'embolia polmonare, invece, i dosaggi di fondaparinux utilizzati sono maggiori e determinati dal peso corporeo del paziente. Difatti, le dosi abitualmente impiegate in questi casi, sono:

  • Per pazienti con peso corporeo inferiore a 50 kg: 5 mg di fondaparinux al giorno;
  • Per pazienti con peso corporeo compreso fra 50 e 100 kg: 7,5 mg di principio attivo al dì;
  • Per pazienti con peso corporeo superiore ai 100 kg: 10 mg di fondaparinux al giorno. Tuttavia, la quantità di principio attivo somministrata può essere ridotta a 7,5 mg al giorno in presenza di patologie renali.

Ad ogni modo, il medico potrebbe decidere di variare i suddetti dosaggi in funzione delle esigenze di ciascun paziente.

Nota Bene

L'enoxaparina NON deve essere somministrata per via intramuscolare.

Gravidanza e Allattamento

Il Fondaparinux può essere Assunto in Gravidanza e durante l'Allattamento?

Non vi sono dati sufficienti in merito all'uso del fondaparinux durante la gravidanza, così come sono insufficienti i dati raccolti dagli studi condotti su animali. Per tale ragione, il fondaparinux non dovrebbe essere utilizzato nelle donne in gravidanza a meno che il medico non lo ritenga assolutamente necessario.

Per quanto riguarda l'allattamento, studi su animali hanno confermato che il principio attivo viene escreto nel latte materno, ma non è noto se ciò si possa verificare anche nell'essere umano. Pertanto, anche se l'eventuale assorbimento orale da parte del bambino appare un evento piuttosto improbabile, a scopo precauzionale, si sconsiglia l'allattamento al seno durante il trattamento con fondaparinux.

Controindicazioni

Quando il Fondaparinux Non deve essere Utilizzato

L'uso del fondaparinux è controindicato in tutti i seguenti casi:

  • Allergie note allo stesso fondaparinux e/o ad uno o più degli eccipienti presenti nella specialità medicinale che lo contiene;
  • In pazienti che soffrono di sanguinamenti/emorragie;
  • In pazienti affetti da endocardite batterica;
  • In pazienti con gravi patologie renali.

Inoltre, si precisa che, poiché non sono noti gli effetti del principio attivo in bambini e adolescenti con meno di 17 anni di età, l'uso del fondaparinux non è raccomandato in questa categoria di pazienti.

Ad ogni modo, per qualsiasi dubbio in merito alle suddette controindicazioni del fondaparinux, è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico.

Ilaria Randi

L'autore

Ilaria Randi

Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista


ARTICOLI CORRELATI

Arixtra - Foglietto Illustrativo Arixtra - fondaparinux sodico Coumadin - Warfarin Proteina S Farmaci Anticoagulanti: Cosa Sono? A Cosa Servono? Meccanismo d'Azione ed Effetti Collaterali Eparine a Basso Peso Molecolare: Cosa Sono? A Cosa Servono? Caratteristiche e Controindicazioni Apixaban: Cos'è? A Cosa Serve? Come Agisce? Effetti Collaterali e Controindicazioni Dabigatran: Cos'è? Come Agisce? Indicazioni, Posologia, Effetti Collaterali e Controindicazioni Enoxaparina: Cos'è? A Cosa Serve? Effetti Collaterali e Controindicazioni Rivaroxaban: Cos'è? A Cosa Serve? Dosaggio, Effetti Collaterali e Controindicazioni Argatroban: Cos'è? A Cosa Serve, Dosaggio e Controindicazioni Edoxaban: Come si Assume, Dose ed Effetti Collaterali Bivalirudina: A Cosa Serve, Farmaci, Dosaggio ed Effetti Collaterali Eliquis - apixaban Anticoagulanti cumarinici Antitrombina III Clarema - Foglietto Illustrativo Clexane - Foglietto Illustrativo Coumadin - Foglietto Illustrativo Eliquis - Foglietto Illustrativo Eparina Fluxum - Foglietto Illustrativo FRAGMIN ® - Deltaeparina sodica Proteina C - Deficit e resistenza alla proteina C attivata PROVENAL® - Sulodexide Sintrom Sintrom - Foglietto Illustrativo SINTROM ® - Acenocumarolo Vessel - Foglietto Illustrativo Lixiana - Edoxaban Praxbind - Idarucizumab Inhixa - Enoxaparina sodica Thorinane - Enoxaparina sodica Anticoagulanti su Wikipedia italiano Anticoagulant su Wikipedia inglese Allergie ai Farmaci Ansimar - Foglietto Illustrativo
Ultima modifica dell'articolo: 19/07/2019

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ