Cause di Eiaculazione Precoce: Fattori Psicologici e Biologici

Cause di Eiaculazione Precoce: Fattori Psicologici e Biologici
Ultima modifica 16.02.2022
INDICE
  1. Premessa
  2. Classificazione
  3. Cause
  4. Fattori di Rischio

Premessa

L'eiaculazione precoce è la disfunzione sessuale più comune negli uomini di età inferiore ai 40 anni. Le stime variano, ma fino ad 1 uomo su 3 afferma di aver riscontrato questo problema in qualche momento della propria vita.

Un episodio occasionale di eiaculazione precoce non dovrebbe essere motivo di preoccupazione, ma, se il problema si verifica in più del 50% dei tentativi di rapporto sessuale, potrebbe esistere un sottostante modello disfunzionale, per il quale può essere appropriato un trattamento. In questo articolo analizzeremo le diverse tipologie di eiaculazione precoce, cercando di esaminare quali siano le possibili cause responsabili di questo disturbo.

Cos’è l’Eiaculazione Precoce?

La maggior parte dei professionisti che trattano l'eiaculazione precoce definisce questa condizione come il verificarsi dell'eiaculazione prima di quanto desiderino entrambi i partner sessuali. Questa definizione ampia evita così di specificare una precisa durata "normale" per i rapporti sessuali e di raggiungere un climax. La durata dei rapporti sessuali è, infatti, molto variabile e dipende dall'interazione di molti fattori specifici degli individui coinvolti (biologici, medici, relazionali, socioculturali, psicologici ecc.).

Sebbene molti uomini si sentano imbarazzati a parlarne, l'eiaculazione precoce è una condizione comune e curabile. Farmaci, consulenza medica e tecniche sessuali che ritardano l'eiaculazione - o una combinazione di questi - possono aiutare a migliorare il sesso per te e il/la tuo/a partner.

Classificazione

Tipologie di Eiaculazione Precoce

Innanzitutto, l'eiaculazione precoce va classificata in funzione del momento d'insorgenza del disturbo (durante la vita del soggetto), alla situazione in cui si manifesta ed in base alle tempistiche di precocità eiaculatoria.

Nel 2014, la International Society for Sexual Medicine ha pubblicato una definizione unificata di eiaculazione precoce basata sull'evidenza che comprendeva i seguenti CRITERI DIAGNOSTICI:

  1. Eiaculazione che si verifica sempre o quasi sempre prima o entro circa 1 minuto dalla penetrazione vaginale dalla prima esperienza sessuale (eiaculazione precoce primaria) o una riduzione clinicamente significativa e fastidiosa del tempo di latenza, spesso a circa 3 minuti o meno (eiaculazione precoce secondaria);
  2. Incapacità di ritardare l'eiaculazione su tutte o quasi tutte le penetrazioni vaginali;
  3. Conseguenze personali negative, come angoscia, fastidio, frustrazione e/o evitamento dell'intimità sessuale.

Eiaculazione Precoce primaria e secondaria

  • Eiaculazione precoce primaria: detta anche eiaculazione precoce permanente, si applica agli individui che hanno manifestato la condizione da quando sono diventati in grado di funzionare sessualmente (cioè dopo la pubertà). L'eiaculazione precoce primariacompare, quindi, durante i primi rapporti sessuali.
  • Eiaculazione precoce secondaria: detta anche eiaculazione precoce acquisita, insorge in seguito ad un periodo di apprezzabile attività sessuale. Ciò significa che la condizione è iniziata in un individuo che in precedenza aveva sperimentato un livello accettabile di controllo dell'eiaculazione e, per ragioni sconosciute, ha iniziato a sperimentare l'eiaculazione precoce più avanti nella vita. L'eiaculazione precoce secondaria non è correlata a un disturbo medico generale o all'effetto di farmaci.

Eiaculazione Precoce situazionale e generalizzata

In funzione del contesto in cui il disturbo compare, si distingue:

  • Eiaculazione precoce situazionale: limitata a specifici tipi di stimolazione, situazioni o partner;
  • Eiaculazione precoce generalizzata: non limitato a determinati tipi di stimolazione, situazioni o partner che si presenta ogniqualvolta si crea una situazione d'intimità con la partner.

Entità dell’Eiaculazione Precoce

La gravità dell'eiaculazione precoce è specificata come segue:

  • Si parla di eiaculazione precoce LIEVEquando questa si verifica da circa 30 secondi a 1 minuto dalla penetrazione vaginale.
  • L'eiaculazione precoce MEDIAsi presenta entro circa 15-30 secondi dalla penetrazione vaginale.
  • L'eiaculazione precoce GRAVE rappresenta la forma più severa del disturbo: in questo caso, l'uomo eiacula prima dell'attività sessuale, all'inizio dell'attività sessuale o entro circa 15 secondi dalla penetrazione vaginale.

In alcuni uomini, l'eiaculazione, oltre ad essere precoce, avviene in assenza di orgasmo (anorgasmia).

Cause

La causa esatta dell'eiaculazione precoce non è del tutto nota. In passato, veniva considerata una malattia psicologica, senza una causa organica identificata, sebbene ciò non sia stato definitivamente confermato. Attualmente, è condiviso il fatto che l'eiaculazione precoce implichi una complessa interazione di fattori psicologici e biologici che coinvolgono il tratto riproduttivo maschile e sistema nervoso.

I sistemi e gli organi direttamente interessati dall'eiaculazione precoce includono:

Cause biologiche di Eiaculazione Precoce

È stato ipotizzato che diversi meccanismi fisiologici contribuiscano a causare l'eiaculazione precoce, inclusi:

  • Anomali livelli ormonali: ad esempio, il testosterone sembra svolgere un ruolo nel riflesso eiaculatorio e valori di quest'ormone libero e totale più elevati sono stati dimostrati negli uomini con eiaculazione precoce rispetto agli uomini senza eiaculazione precoce.
  • Alterazioni delle vie eccitatorie e inibitorie di dopamina e serotonina implicati nel comportamento sessuale
  • Predisposizione genetica
  • Elevata sensibilità del pene
  • Atipicità della conduzione nervosa
  • Infiammazione e infezione della prostata o dell'uretra

Tra le varie cause fisico-organiche principali spiccano le vescicoliti, le uretriti e le prostatiti. Ricercando ancor più minuziosamente tra le cause di natura urologica, il frenulo corto e l'ipersensibilità del glande sono, senza dubbio, le più frequenti.

Anche la sclerosi multipla, l'ipertiroidismo, i disturbi degenerativi e l'abuso di farmaci e di alcool rappresentano fattori che possono concorrere alla comparsa di eiaculazione precoce: malgrado sia evidente che questi ultimi elementi siano correlati alla precocità eiaculatoria, i meccanismi che regolano il tutto non sono ancora stati dimostrati con chiarezza. Ad ogni modo, sembra che la spiegazione più immediata sia rivolta ad una notevole modulazione delle risposte locali di natura neuro-vascolare.

Cause psicologiche di Eiaculazione Precoce

I fattori psicologici svolgono un ruolo significativo nella patogenesi. Una spiegazione all'eiaculazione precoce consiste nel fatto che gli uomini sono condizionati dalle pressioni della società per raggiungere rapidamente l'orgasmo a causa della paura di essere scoperti quando si masturbano da adolescenti o durante le prime esperienze sessuali con gli altri. Questo modello di rapido raggiungimento del rilascio sessuale è difficile da cambiare nelle relazioni coniugali o a lungo termine. 

Il crescente riconoscimento che l'eccitazione e l'orgasmo femminili richiedono più tempo dell'eccitazione maschile può portare a un maggiore riconoscimento e definizione dell'eiaculazione precoce come un problema.

Nei pazienti con eiaculazione precoce permanente, può essere presente un disturbo emotivo profondo e le cause possono essere multiple. A volte, il comportamento è una risposta condizionata risultante dalle pratiche di masturbazione adolescenziale, ma può anche derivare da una profonda ansia per il sesso che si riferisce a esperienze traumatiche incontrate durante lo sviluppo (es. incesto, aggressione sessuale, conflitto con uno o entrambi i genitori, o altri gravi disturbi).

Per quanto riguarda l'eiaculazione precoce acquisita, l'ansia da prestazione (cioè la paura di non riuscire a soddisfare la/il partner) è spesso un fattore importante e può derivare da vari eventi precipitanti.

La disfunzione erettile è uno degli eventi più comuni di questo tipo. La paura che un'erezione non duri può accelerare l'eiaculazione precoce. Spesso, però, la situazione è più complessa.

Fattori psicologici che possono contribuire

I fattori psicologici che potrebbero svolgere un ruolo includono quindi:

  • Prime esperienze sessuali
  • Abuso sessuale
  • Considerazione scarsa per la propria immagine corporea
  • Depressione
  • Preoccupazione per l'eiaculazione precoce
  • Sentimenti di colpa che aumentano la tendenza a rendere sbrigativi i rapporti sessuali

Altri fattori che possono svolgere un ruolo includono:

  • Disfunzione erettile: gli uomini che sono ansiosi di ottenere o mantenere un'erezione durante il rapporto sessuale potrebbero sviluppare un modello di rapido raggiungimento del rilascio sessuale che li porta ad eiaculare rapidamente e può essere difficile da cambiare;
  • Ansia: molti uomini con eiaculazione precoce hanno anche problemi di ansia, per quanto riguarda le prestazioni sessuali o in relazione ad altri problemi;
  • Problemi relazionali: nel caso i rapporti sessuali fossero stati soddisfacenti con altri partner in cui l'eiaculazione precoce è avvenuta raramente o per niente, è possibile che i problemi interpersonali tra te e la/il attuale partner stiano contribuendo al problema.

Fattori di Rischio

Vari fattori possono aumentare il rischio di eiaculazione precoce, tra cui:

  • Disfunzione erettile: un maggior rischio di eiaculazione precoce è presente se occasionalmente o costantemente si manifestano problemi ad ottenere o mantenere un'erezione. La paura di perdere l'erezione potrebbe far affrettare consciamente o inconsciamente i rapporti sessuali.
  • Stress e fatica: la tensione emotiva o mentale in qualsiasi area della vita può svolgere un ruolo nell'eiaculazione precoce, limitando la capacità di rilassarsi e concentrarsi durante i rapporti sessuali.

Altri articoli su 'Eiaculazione precoce: Cause'

  1. Eiaculazione precoce
  2. Eiaculazione precoce: Diagnosi
  3. Eiaculazione precoce: Terapie
  4. Eiaculazione precoce: Rimedi Naturali
  5. Farmaci per la cura dell'eiaculazione precoce
  6. Eiaculazione precoce in breve

Autore

Giulia Bertelli
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici