Desametasone: A Cosa Serve ed Effetti Collaterali

Desametasone: A Cosa Serve ed Effetti Collaterali
Ultima modifica 24.11.2020
INDICE
  1. Generalità
  2. A Cosa Serve
  3. Avvertenze e Precauzioni
  4. Interazioni
  5. Effetti Collaterali
  6. Come Agisce
  7. Dosaggio e Modo d'uso
  8. Gravidanza e Allattamento
  9. Controindicazioni

Generalità

Che cos'è il Desametasone e Caratteristiche generali

Il desametasone è un principio attivo appartenente al gruppo dei corticosteroidi, farmaci dotati di una potente azione antinfiammatoria.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2020/11/24/desametasone---struttura-chimica-orig.jpeg Shutterstock
Desametasone - Struttura Chimica

Il desametasone può essere utilizzato in molteplici situazioni nell'ambito del trattamento di vari disturbi caratterizzati da stati infiammatori. Lo si può trovare in diversi medicinali adatti a differenti vie di somministrazione, sia da solo che in associazione ad altri principi attivi. Tutti i medicinali contenenti desametasone possono essere venduti solo dietro presentazione di ricetta medica; alcuni di essi, essendo classificati come farmaci di fascia C sono a totale carico del cittadino;  per altri, invece, il costo può essere rimborsato dal Sistema Sanitario Nazionale (SSN) in quanto classificati come farmaci di fascia A.

Infine, vi sono medicinali a base di desametasone il cui impiego è riservato al solo ambito ospedaliero; tali prodotti non verranno presi in considerazione in questo articolo.

Esempi di Medicinali contenenti Desametasone

Nota: nel corso di questo articolo si prenderanno in considerazione le caratteristiche del solo desametasone e non del desametasone associato ad altri principi attivi.

A Cosa Serve

Indicazioni Terapeutiche del Desametasone: per cosa si usa?

Le indicazioni terapeutiche del desametasone possono variare in funzione del tipo di medicinale preso in considerazione e della via di somministrazione per la quale esso è adatto.

Indubbiamente, l'uso del desametasone è indicato per contrastare l'infiammazione nei casi in cui si renda necessaria una terapia a base di corticosteroidi.

Ad ogni modo, fra le indicazioni terapeutiche del desametasone per via orale, ricordiamo:

  • Trattamento di allergie e stati invalidanti a seguito di allergie che non rispondono ai medicinali antiallergici;
  • Trattamento di allergie e infiammazioni oculari e delle zone circostanti di breve o lunga durata, come ad esempio, congiuntivite allergica, cheratite, Herpes zoster oftalmico, ecc.;
  • Trattamento di patologie della pelle come, ad esempio, pemfigo, dermatite bollosa erpetiforme, sindrome di Stevens-Johnson, dermatite esfoliativa, ecc.;
  • Trattamento di patologie endocrine (ad esempio, insufficienza corticosurrenale primaria o secondaria, iperplasia surrenalica congenita, tiroidite non suppurativa);
  • Trattamento di patologie respiratorie quali, ad esempio, sarcoidosi, berilliosi, sindrome di Loeffler non trattabile con altri mezzi, enfisema polmonare, ecc.;
  • Trattamento di patologie del sangue come, ad esempio, trombocitopenia idiopatica e secondaria negli adulti, anemia emolitica acquisita di tipo autoimmune, eritroblastopenia, anemia ipoplastica congenita di tipo eritroide;
  • Trattamento dei sintomi di leucemie e linfomi negli adulti e trattamento della leucemia acuta nei bambini;
  • Trattamento di alcuni tipi di stati edematosi;
  • Come coadiuvante in presenza di colite ulcerosa, enterite regionale, sprue refrattaria;
  • Come supplemento temporaneo ad altri medicinali durante dolori reumatici acuti o durante aggravamento di forme reumatiche, come ad esempio, artrite psoriasica, artrite reumatoide, ecc.;
  • Trattamento di altre patologie o condizioni (vedere quanto riportato sul foglietto illustrativo del medicinale).

Il desametasone per via parenterale può essere usato nel trattamento di alcune delle patologie e condizioni sopra citate, così come può essere impiegato per trattare altre patologie fra cui ricordiamo:

Il desametasone per via oculare, invece, trova impiego nel trattamento di:

Infine, il desametasone per via cutanea (crema dermatologica) è indicato nel trattamento locale di:

NOTA BENE: le indicazioni terapeutiche possono essere di più di quelle sopra elencate e possono variare in funzione del medicinale preso in considerazione - quindi, anche in funzione della via di somministrazione e della concentrazione di principio attivo contenuto. Per informazioni più approfondite, si rimanda alla lettura del foglietto illustrativo del medicinale a base di desametasone prescritto dal medico che si deve assumere.

Lo sapevi che…

Il desametasone viene utilizzato anche in ambito veterinario. Naturalmente, per questo tipo di impiego esistono specifici farmaci veterinari in cui il corticosteroide in questione può trovarsi sia da solo che associato ad altri principi attivi. Anche in questo caso, per la dispensazione di simili farmaci, è necessaria la presentazione dell'apposita ricetta medica veterinaria.

Avvertenze e Precauzioni

Cosa bisogna sapere prima di assumere il Desametasone

Prima di iniziare ad assumere il desametasone in qualsiasi sua forma, è indispensabile informare il medico della propria condizione di salute e metterlo a conoscenza - nel caso non lo fosse già - della presenza di qualsiasi disturbo, patologia, alterazione o condizione particolare di cui si soffre o in cui ci si trova.

Poiché le avvertenze e le precauzioni per l'uso variano in funzione del tipo di medicinale che si deve utilizzare, della sua forma farmaceutica (quindi della via di somministrazione), della concentrazione di desametasone contenuta e dell'eventuale presenza di altri principi attivi, per informazioni più precise e dettagliate, si rimanda ancora una volta all'attenta lettura del foglietto illustrativo del medicinale che si deve impiegare.

Nota Bene

  • Per chi svolge attività sportiva, l'uso del desametasone senza necessità terapeutica costituisce doping e può determinare comunque positività ai test antidoping.
  • Il desametasone somministrato per via oculare (collirio, unguento oftalmico) e non solo potrebbe causare effetti indesiderati in grado di alterare le capacità di guidare veicoli e utilizzare macchinari (ad esempio, visione offuscata e altri disturbi della vista); pertanto, si raccomanda di usare cautela e di evitare le suddette attività qualora simili effetti dovessero manifestarsi.

Interazioni

Interazioni Farmacologiche fra il Desametasone e Altri Farmaci

A causa delle possibili interazioni farmacologiche, prima di iniziare il trattamento orale o parenterale con desametasone, è opportuno informare il medico se si stanno già assumendo o si sono recentemente assunti:

Prima di iniziare ad utilizzare la crema dermatologica a base di desametasone, invece, è opportuno informare il medico se si stanno utilizzando altri farmaci sia per via cutanea e locale che per via sistemica (come, ad esempio, il ritonavir o il cobicistat). Discorso analogo per quanto riguarda la somministrazione oculare di desametasone: prima di utilizzare colliri e unguenti oftalmici è opportuno informare il medico se si stanno utilizzando altri farmaci, inclusi quelli per il trattamento delle infezioni da HIV come cobicistat e ritonavir e i farmaci beta-bloccanti per via oculare.

In qualsiasi caso, prima di iniziare il trattamento con desametasone attraverso qualsiasi via di somministrazione, è necessario informare il medico se si stanno assumendo, sono stati recentemente assunti o si intende assumere farmaci o prodotti di qualsiasi tipo, compresi i medicinali senz'obbligo di prescrizione medica (SOP), i farmaci da banco (OTC), i prodotti erboristici e fitoterapici, ecc.

Desametasone e Vaccini

Durante l'assunzione di alcuni medicinali contenenti desametasone non bisogna sottoporsi a vaccinazioni contro il vaiolo o ad altri tipi di vaccinazione a causa del possibile rischio d'insorgenza di complicazioni nervose e d'insufficiente risposta del sistema immunitario dell'organismo.

Effetti Collaterali

Quali Effetti Indesiderati può causare il Desametasone?

Il desametasone, come qualsiasi altro farmaco, può causare diversi effetti indesiderati, anche se non tutti i pazienti li manifestano o li manifestano nello stesso modo. Difatti, ogni persona reagisce in maniera soggettiva alla somministrazione del farmaco manifestando effetti indesiderati diversi per tipo ed intensità, oppure non manifestandoli affatto.

Di seguito sono riportati solo alcuni degli effetti indesiderati che possono manifestarsi nel corso del trattamento con desametasone; per informazioni più approfondite, si rimanda alla lettura del foglietto illustrativo del medicinale che si deve assumere.

Possibili Effetti Indesiderati del Desametasone somministrato per Via Orale e Parenterale

Possibili Effetti Indesiderati del Desametasone somministrato per Via Cutanea locale

Quando la crema dermatologica a base di desametasone viene usata per lunghi periodi possono anche manifestarsi:

Possibili Effetti Indesiderati del Desametasone somministrato per Via Oculare

  • Aumento della pressione intraoculare dopo 15-20 giorni di trattamento;
  • Irritazione, bruciore, prurito e sensazione di disagio oculari;
  • Visione offuscata;
  • Cataratta, glaucoma, congiuntivite, midriasi, ptosi, uveite, cheratopatia del cristallino;
  • Calcificazione della corea, variazioni dello spessore corneale, edema, ulcera e/o perforazione corneale;
  • Sviluppo o aggravamento di infezioni da Herpes simplex o di infezioni micotiche.

Possono altresì manifestarsi:

  • Ipertricosi;
  • Debolezza e atrofia muscolare;
  • Smagliature viola sulla pelle del corpo;
  • Aumento della pressione sanguigna;
  • Ciclo mestruale irregolare o mancante;
  • Alterazioni dei livelli di proteine e calcio nel corpo;
  • Crescita ritardata nei bambini e negli adolescenti.

Sovradosaggio da Desametasone

In caso di assunzione di dosi eccessive di desametasone è necessario contattare subito il medico o rivolgersi al più vicino ospedale, avendo cura di portare con sé la confezione del medicinale assunto.

Come Agisce

Come Funziona il Desametasone e con quale Meccanismo d'Azione agisce?

Il desametasone è un principio attivo corticosteroide dotato di una potente attività antinfiammatoria. È verosimile che tale attività sia esercitata mediante l'inibizione dell'azione della fosfolipasi A2. Quest'ultima è l'enzima deputato alla liberazione dell'acido arachidonico, il precursore di importanti mediatori della risposta infiammatoria (prostaglandine, leucotrieni).

Applicato localmente sulla cute, il desametasone - oltre che un'azione antinfiammatoria - è altresì in grado di esercitare un'azione antipruriginosa e vasocostrittrice.

Dosaggio e Modo d'uso

Desametasone per via Orale

Il desametasone è disponibile per la somministrazione orale in forma di compresse o gocce orali. La dose somministrata deve essere adattata a ciascun paziente in funzione del tipo di disturbo o malattia che si deve trattare.

In linea di massima, per le patologie acute, possono essere somministrate dosi più elevate; mentre per le patologie croniche, normalmente, si somministra la minima dose efficace che consente di controllare i sintomi o la malattia.

Per i bambini, generalmente, la dose da somministrare deve essere ridotta rispetto a quella abitualmente impiegata negli adulti.

Desametasone per via Parenterale

Per quanto riguarda il desametasone per uso parenterale, questo deve essere somministrato per via endovenosa o per via intramuscolare da un medico o da un infermiere.

Desametasone per uso Cutaneo locale

La crema dermatologica a base di desametasone deve essere applicata in un leggero strato direttamente sull'area di cute da trattare. L'applicazione può essere ripetuta due o tre volte al dì secondo indicazione medica. Se non si hanno infezioni o lesioni essudative, è altresì possibile ricorrere ad un bendaggio occlusivo. La medicazione deve essere cambiata ogni 12-24 ore. Ad ogni modo, attenersi sempre alle indicazioni del medico.

Desametasone per via Oculare

Collirio e unguento oftalmico vanno somministrati a livello oculare nel sacco congiuntivale secondo prescrizione medica. Per il corretto modo d'uso di questo tipo di medicinali, far riferimento a quanto riportato sul foglietto illustrativo del prodotto prescritto dal medico che si deve utilizzare.

La posologia di desametasone dovrà essere stabilita dal medico per ciascun paziente su base strettamente individuale in funzione del tipo di disturbo che si deve trattare, della sua gravità, della via di somministrazione impiegata e della concentrazione di desametasone contenuta.

Per qualsiasi dubbio, rivolgersi al proprio medico e leggere con attenzione il foglietto illustrativo del medicinale da esso prescritto che si deve impiegare.

Gravidanza e Allattamento

Il Desametasone può essere usato durante la Gestazione e l'Allattamento al Seno?

Qualora sia necessario iniziare una terapia con desametasone per via orale o parenterale in donne in gravidanza, il medico deciderà se prescrivere o meno il principio attivo in questione solo dopo un'attenta valutazione del rapporto fra i benefici attesi per la madre e i rischi per il feto.

I neonati le cui madri hanno ricevuto dosi elevate di desametasone durante la gravidanza, infatti, devono essere attentamente monitorati e controllati poiché possono manifestare iposurrenalismo.

L'uso del desametasone per via orale o parenterale nelle donne che allattano al seno, invece, è controindicato.

Per quanto riguarda l'uso del desametasone in forma di crema dermatologica, le donne in gravidanza e le madri che allattano al seno devono informare il medico della loro condizione prima di utilizzare il medicinale. Lo stesso vale per il desametasone per uso oculare (unguento oftalmico, collirio); tuttavia, in questi casi, l'uso durante l'allattamento non è raccomandato.

Controindicazioni

Quando il Desametasone NON deve essere usato

Fra le principali controindicazioni all'uso del desametasone, ricordiamo:

  • Allergia nota allo stesso desametasone e/o ad uno o più degli altri componenti (eccipienti ed eventuali altri principi attivi) del medicinale che si dovrebbe assumere;
  • Presenza di infezioni sistemiche causate da funghi o batteri;
  • Pazienti con infezioni oculari da Herpes simplex;
  • Pazienti affetti da tubercolosi;
  • Pazienti con ulcera gastrica;
  • Pazienti che soffrono di disturbi psichiatrici;
  • Pazienti che hanno ricevuto vaccini a virus vivi;
  • Madri che allattano al seno.

Oltre a quanto già detto, l'uso del desametasone per via cutanea locale è controindicato anche in caso di infezioni virali della pelle.

L'uso del desametasone per via oculare, invece, è altresì controindicato in pazienti con ipertensione endooculare o che soffrono di altre patologie degli occhi come, ad esempio:

  • Congiuntivite con ulcerazione della cornea anche in fase iniziale;
  • Tubercolosi e micosi oculare;
  • Congiuntiviti purulente;
  • Orzaiolo;
  • Infiammazioni del bordo palpebrale purulente o erpetiche che possono essere mascherate o aggravate dai corticosteroidi;
  • Lesioni o abrasioni corneali.

Ricordiamo, infine, che non sempre i medicinali contenenti desametasone si possono utilizzare in bambini e adolescenti.

Anche in questo caso, le controindicazioni possono variare in funzione del medicinale a base di desametasone preso in considerazione.

NOTA BENE

Nel corso di questo articolo si è cercato di riassumere le principali caratteristiche dei medicinali contenenti desametasone. Tuttavia, come ribadito più volte, tali caratteristiche possono variare in funzione del prodotto preso in considerazione e della presenza di eventuali altri principi attivi. Pertanto, per maggiori e specifiche informazioni su indicazioni, avvertenze e precauzioni per l'uso, interazioni, modo d'uso e posologia, uso in gravidanza e allattamento, effetti indesiderati e controindicazioni di un dato medicinale contenente desametasone, si rimanda nuovamente all'attenta lettura del foglietto illustrativo del medicinale stesso.

In caso di dubbi, consultare il medico o chiedere aiuto al farmacista.

Autore

Ilaria Randi
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista