Beclometasone: A Cosa Serve, Interazioni, Effetti Collaterali

Beclometasone: A Cosa Serve, Interazioni, Effetti Collaterali
Ultima modifica 12.07.2021
INDICE
  1. Generalità
  2. A Cosa Serve
  3. Avvertenze e Precauzioni
  4. Interazioni
  5. Effetti Collaterali
  6. Come Agisce
  7. Dosaggio e Modo d'uso
  8. Gravidanza e Allattamento
  9. Controindicazioni

Generalità

Che cos'è il Beclometasone e Caratteristiche generali

Il beclometasone è un principio attivo appartenente al grande gruppo dei farmaci corticosteroidi che trova impiego nel trattamento di diversi disturbi e malattie.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2021/07/12/beclometasone---struttura-chimica-orig.jpeg Shutterstock
Beclometasone dipropionato - Struttura Chimica

Il beclometasone è reperibile all'interno di moltissimi medicinali aventi differenti formulazioni farmaceutiche e adatti a diverse vie di somministrazione, generalmente in forma di beclometasone dipropionato.

La maggior parte di questi medicinali, per poter essere venduta, necessita di presentazione di apposita ricetta medica (solitamente ripetibile, RR): alcuni di essi sono però classificati come farmaci di fascia A, pertanto il loro costo è rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN), interamente o parzialmente (in alcuni casi può essere necessario il pagamento di un ticket); mentre altri sono classificati come farmaci di fascia C, perciò il loro costo è a totale carico del cittadino.

Ricordiamo, tuttavia, che alcuni spray nasali a base di beclometasone sono inquadrati come farmaci SOP (Senza Obbligo di Prescrizione medica), pertanto, possono essere acquistati senza la ricetta.

Il beclometasone in alcuni medicinali si trova associato ad altri principi attivi (ad esempio, formoterolo, salbutamolo, neomicina); tuttavia, in questo articolo ci occuperemo delle principali caratteristiche del solo beclometasone e non del beclometasone associato ad altri principi attivi.

Esempi di Medicinali contenenti Beclometasone

  • Beclometasone Doc®
  • Beclometasone Teva®
  • Becloneb®
  • Becolex®
  • Becotide®
  • Bemedrex Easyhaler®
  • Clenil®
  • Clenil Jet®
  • Clenilexx®
  • Clipper®
  • Klostenal®
  • Menaderm Simplex®
  • Pontina®
  • Rinoclenil® (farmaci SOP)
  • Topster®
  • Turbinal®

A Cosa Serve

Quando si Usa il Beclometasone e quali sono le sue Indicazioni Terapeutiche?

A seconda del tipo di medicinale preso in considerazione, quindi in funzione della formulazione farmaceutica utilizzata e della concentrazione di principio attivo contenuta, il beclometasone trova impiego nel trattamento di diversi disturbi e patologie, quali:

  • Trattamento e prevenzione dei sintomi dell'asma in adulti e bambini* (soluzione pressurizzata per inalazione, sospensione per nebulizzazione);
  • Trattamento del respiro sibilante ricorrente nei bambini fino a 5 anni* (sospensione per nebulizzazione);
  • Trattamento di patologie che ostruiscono reversibilmente le vie respiratorie (soluzione pressurizzata per inalazione);
  • Trattamento delle difficoltà respiratorie dovute al restringimento dei bronchi (soluzione pressurizzata per inalazione);
  • Prevenzione e trattamento delle riniti allergiche, stagionali e croniche, compresa la febbre da fieno (spray nasali);
  • Trattamento delle riniti vasomotorie - non di natura allergica - e di forme di ipertrofia della mucosa nasale (spray nasali);
  • Trattamento della colite ulcerosa (compresse gastroresistenti a rilascio prolungato);
  • Trattamento di affezioni cutanee di vario genere di natura infiammatoria ed allergica, come ad esempio:
  • Trattamento locale delle malattie croniche che provocano infiammazione e lesioni del colon, come la colite ulcerosa (schiuma rettale, sospensione rettale);
  • Trattamento locale delle malattie croniche che provocano infiammazione e lesioni della mucosa di retto e sigma, come la proctosigmoidite ulcerosa (schiuma rettale, sospensione rettale, supposte).

*Nota: la possibilità di utilizzare un medicinale a base di beclometasone nei bambini dipende dal tipo di medicinale preso in considerazione.

Per maggiori informazioni sulle specifiche indicazioni terapeutiche di un dato medicinale a base di beclometasone si rimanda all'attenta lettura del suo foglietto illustrativo.

Avvertenze e Precauzioni

Cosa bisogna sapere prima di utilizzare il Beclometasone?

Indipendentemente dal tipo di medicinale a base di beclometasone, prima di iniziare un trattamento con questo principio attivo è necessario informare il medico della propria condizione di salute generale, mettendolo a conoscenza della presenza di qualsiasi tipo di disturbo o malattia si soffra.

Particolarmente importante, ad esempio, è mettere al corrente il medico dell'eventuale presenza di infezioni di qualsivoglia tipo, siano esse di origine batterica, virale o fungina.

Allo stesso tempo, è utile informare il medico se, per esempio, si soffre di:

Per informazioni più dettagliate in merito ad avvertenze e precauzioni per l'uso di un dato medicinale contenente beclometasone, consultarne il foglietto illustrativo.

NOTA BENE

Per chi svolge attività sportiva, l'utilizzo del beclometasone e dei medicinali che lo contengono senza necessità terapeutica costituisce doping e può comunque determinare positività ai test anti-doping.

Interazioni

Interazioni Farmacologiche fra il Beclometasone e Altri Farmaci

Analogamente a quanto detto per le avvertenze e precauzioni per l'uso, indipendentemente dal medicinale a base di beclometasone che si deve utilizzare, prima di iniziare il trattamento è necessario informare il medico se si stanno assumendo, sono stati recentemente assunti o si potrebbero assumere farmaci o prodotti di qualsiasi tipo, inclusi i farmaci senz'obbligo di prescrizione medica (SOP), i farmaci da banco (OTC), i prodotti erboristici e fitoterapici, i prodotti omeopatici, ecc.

Particolarmente (ma non esclusivamente) importante è informare il medico se si è già in terapia con altri farmaci corticosteroidi somministrati attraverso qualsivoglia via di somministrazione.

Effetti Collaterali

Quali Effetti Indesiderati può causare il Beclometasone?

Il beclometasone, così come qualsiasi altro principio attivo, può causare diversi effetti indesiderati,

anche se non tutti i pazienti li manifestano o li manifestano nello stesso modo. Infatti, ogni persona reagisce in maniera soggettiva alla somministrazione del farmaco, manifestando effetti indesiderati diversi per tipo ed intensità, oppure non manifestandone affatto.

Di seguito saranno riportati solamente alcuni degli effetti indesiderati che potrebbero manifestarsi con l'utilizzo dei diversi medicinali a base di beclometasone. Per informazioni più specifiche, leggere il foglietto illustrativo del medicinale che si deve assumere.

Naturalmente, qualsiasi medicinale a base di beclometasone può causare reazioni allergiche in individui sensibili.

Beclometasone per uso inalatorio

Fra gli effetti indesiderati che possono manifestarsi con l'assunzione di medicinali a base di beclometasone per uso inalatorio, ricordiamo:

Beclometasone per uso orale

Fra gli effetti indesiderati che potrebbero insorgere in caso di assunzione di medicinali a base di beclometasone per uso orale, ricordiamo:

Beclometasone per uso cutaneo

Con l'impiego di medicinali a base di beclometasone per uso dermatologico, invece, potrebbero manifestarsi:

Effetti collaterali sistemici potrebbero essere favoriti da terapie protratte a lungo nel tempo e/o dall'uso di bendaggi occlusivi il cui impiego per altro non sempre è raccomandato (far riferimento a quanto riportato sul foglietto illustrativo del medicinale che si deve assumere).

Beclometasone per uso rettale

Infine, fra gli effetti indesiderati che potrebbero insorgere in seguito all'impiego di medicinali contenenti beclometasone per uso rettale, ricordiamo:

  • Sensazione di calore a livello del sito di applicazione;
  • Lieve bruciore a livello anale;
  • Incontinenza rettale;
  • Tenesmo;
  • Visione offuscata (frequenza non nota).

Sovradosaggio da Beclometasone

In caso di assunzione di dosi eccessive di beclometasone o ingestione accidentale di forme farmaceutiche non adatte all'uso orale, è necessario consultare subito il medico o recarsi nel più vicino ospedale, avendo cura di portare con sé la confezione del medicinale assunto.

Come Agisce

Come Funziona il Beclometasone e con quale Meccanismo d'Azione agisce?

Il beclometasone è un corticosteroide capace di esercitare una potente azione antinfiammatoria grazie alla quale esso è in grado di trattare e ridurre la sintomatologia di patologie di natura infiammatoria e allergica di diverso tipo, variabili in funzione della via di somministrazione e della forma farmaceutica utilizzata.

Quando somministrato per via topica il beclometasone esercita anche un'azione antiedemigena, mentre l'effetto sistemico in questi casi è minimo e trascurabile.

Anche le compresse di beclometasone agiscono a livello locale (intestinale) per contrastare l'infiammazione tipica della colite ulcerosa.

Dosaggio e Modo d'uso

Come si Somministra il Beclometasone e in Quali Dosi?

Come accennato, il beclometasone può essere somministrato attraverso differenti vie; difatti, può trovarsi in forma di: soluzione pressurizzata per inalazione, spray nasale, sospensione per nebulizzazione, polvere per inalazione, crema dermatologica, soluzione cutanea, compresse gastroresistenti a rilascio prolungato, sospensione rettale, supposte, schiuma rettale.

Dosaggio e modo d'uso variano in funzione del medicinale preso in considerazione, della via di somministrazione, della concentrazione di principio attivo contenuto, della patologia che si deve trattare e dell'età del paziente. Pertanto, si raccomanda di attenersi alle indicazioni fornite dal medico e alle indicazioni riportate sul foglietto illustrativo del medicinale a base di beclometasone che si deve assumere.

Gravidanza e Allattamento

Il Beclometasone può essere utilizzato durante la Gestazione e nelle Madri che Allattano al Seno?

Poiché alcuni medicinali a base di beclometasone sono espressamente controindicati durante la gravidanza e l'allattamento al seno ed altri possono essere impiegati, ma solo ed esclusivamente se il medico lo ritiene necessario e solo sotto il suo stretto controllo, le gestanti e le madri che allattano al seno devono necessariamente informare il medico della loro condizione prima di iniziare una terapia a base di beclometasone somministrato attraverso qualsiasi via.

Sarà poi il medico a stabilire la possibilità di utilizzare o meno i medicinali a base di beclometasone ed eventualmente in quale modo e con quale posologia.

Controindicazioni

Quando il Beclometasone NON deve essere usato?

L'impiego del beclometasone in qualsiasi sua forma e attraverso qualsiasi via di somministrazione è controindicato in caso di allergia nota allo stesso beclometasone e/o ad uno o più dei componenti (eccipienti ed eventuali altri principi attivi) del medicinale che si deve assumere.

Alcuni medicinali a base di beclometasone per uso inalatorio sono controindicati anche nei seguenti casi:

  • Attacco di asma in corso;
  • Presenza di patologie infettive di natura batterica, virale o fungina, come ad esempio, tubercolosi polmonare e infezioni da Herpes simplex.

Il beclometasone per uso orale, invece, risulta controindicato anche in presenza di:

  • Tubercolosi;
  • Infezioni del colon o del retto di natura virale o fungina;
  • Patologie epatiche.

Per quel che riguarda il beclometasone per uso cutaneo, il suo impiego risulta controindicato:

  • In presenza di tubercolosi cutanea;
  • In presenza di infezioni cutanee di natura virale;
  • In presenza di lesioni cutanee causate da lue (un tipo di infezione batterica).

Infine, il beclometasone per uso rettale è controindicato in presenza di:

  • Tubercolosi;
  • Infezioni intestinali causate da funghi o virus;
  • Perforazioni, ostruzioni o ascessi intestinali.

Concludiamo ricordando che alcuni medicinali a base di beclometasone sono controindicati anche in gravidanza e durate l'allattamento al seno e in bambini. Per maggiori informazioni, consultare il foglietto illustrativo del medicinale che si deve utilizzare.

NOTA BENE

In questo articolo si è cercato di fornire una panoramica generale sulle principali caratteristiche dei medicinali contenenti beclometasone. Tuttavia, tali caratteristiche possono variare in funzione del medicinale utilizzato, quindi in funzione della forma farmaceutica impiegata, della concentrazione di principio attivo, della via di somministrazione e della presenza di eventuali altri principi attivi. Pertanto, per ottenere maggiori e specifiche informazioni si rinnova ancora una volta l'invito all'attenta lettura del foglietto illustrativo del farmaco che si deve impiegare.

In caso di dubbi, rivolgersi al farmacista o consultare il medico.

Autore

Ilaria Randi
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista