Proprietà dell'Aloe: quali sono?

Proprietà dell'Aloe: quali sono?
Ultima modifica 31.07.2020
INDICE
  1. Introduzione
  2. Composizione
  3. Proprietà
  4. Usi e Conclusioni

Introduzione

Che cos'è l'Aloe e Caratteristiche generali

Aloe è il nome di un genere di piante succulente impiegate ormai da anni in campo erboristico e fitoterapico.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2020/07/17/proprieta-dell-aloe-vera-orig.jpeg Shutterstock

Indubbiamente, la specie più nota è Aloe vera (sinonimo Aloe barbadensis Miller) largamente utilizzata per produrre integratori alimentari e prodotti per uso esterno (cosmetici) di vario tipo.

Dell'aloe - e in particolare dell'Aloe vera - si utilizzano principalmente il succo e il gel ottenuti dalle foglie carnose. La pianta gode di una certa popolarità fin dal passato più remoto per le moltissime proprietà che le venivano e che ancora oggi le vengono ascritte.

Va precisato, comunque, che non tutte le proprietà attribuite all'aloe sono confermate; alcune, infatti, sono in fase di studio mentre altre restano tuttora non supportate da evidenze scientifiche.

Per altre informazioni: Aloe vera: Cos'è, Composizione, Usi

Composizione

Costituenti Chimici dell'Aloe e Proprietà: quale relazione?

La relazione esistente fra costituenti chimici e proprietà dell'aloe è decisamente importante. Difatti, le proprietà di una pianta sono strettamente dipendenti dal tipo e dalla concentrazione delle sostanze in essa contenute.

La distribuzione dei diversi costituenti chimici all'interno di una pianta, inoltre, può variare all'interno della stessa; in questo modo, diverse parti possono presentare proprietà differenti.

Ad ogni modo, senza entrare nello specifico della loro distribuzione all'interno della pianta, fra i principali costituenti chimici dell'aloe, ritroviamo:

Per approfondire: Aloe in Erboristeria

Proprietà

Come accennato, le proprietà attribuite alla pianta di aloe sono molteplici. Di seguito ne elencheremo alcune descrivendole brevemente.

Proprietà Lassative

Le proprietà lassative dell'aloe sono imputabili al contenuto di antrachinoni, quali ad esempio, aloina A (barbaloina), aloina B (isobarbaloina) e aloe-emodina.

Più nel dettaglio, questi componenti dell'aloe agiscono direttamente sulla mucosa intestinale, aumentando la motilità dell'ultimo tratto dell'intestino e migliorando il tempo di transito nel colon. L'effetto lassativo sembra anche riconducibile a un effetto irritante esercitato da diversi componenti dell'aloe sulla mucosa enterica.

La parte di pianta contenente importanti concentrazioni di antrachinoni è il succo, cui sono ascritte attività purganti.

Proprietà Antinfiammatorie

Il gel di Aloe vera ha dimostrato di possedere interessanti proprietà antinfiammatorie che si ritiene possano essere correlate all'inibizione della sintesi di prostaglandine pro-infiammatorie, all'inibizione della formazione di istamina e di leucotrieni.

Proprietà Cicatrizzanti e Riepitelizzanti

All'aloe vera gel vengono attribuite anche proprietà cicatrizzanti e riepitelizzanti che sembrano essere confermate e ormai assodate. Si ritiene che le proprietà cicatrizzanti siano correlate all'azione antinfiammatoria di cui sopra e le proprietà riepitelizzanti così come la capacità di favorire una più rapida guarigione delle ferite sembrano essere confermate da diversi studi. Nonostante ciò, fra le diverse ricerche condotte in merito non mancano i risultati discordanti: usando prodotti a base di gel di aloe differenti per trattare diversi tipi di lesioni cutanee gli esiti possono variare e risultare positivi o negativi, a seconda dei casi.

Ad essere indagata è stata anche la potenziale utilità del gel di aloe nel trattamento delle placche psoriasiche ma, ancora una volta, è opportuno precisare che gli studi condotti in merito hanno portato a risultati contrastanti e discordanti fra loro.

Proprietà Antibatteriche e Antivirali

Studi condotti sull'aloe-emodina hanno evidenziato che essa può inibire in maniera dose dipendente la crescita di Helicobacter pylori e pare che tale molecola sia anche in grado di svolgere un'azione antibatterica nei confronti dello stafilococco meticillino-resistente (MRSA). Oltre a ciò, l'aloe-emodina può esercitare un'azione antivirale nei confronti di Herpes simplex virus di tipo 1 e 2, varicella-zoster virus e virus dell'influenza.

Proprietà Antineoplastiche

Secondo alcuni, l'aloe sarebbe dotata di proprietà antitumorali; tuttavia, una simile affermazione è piuttosto fuorviante. Difatti, a mostrare una potenziale attività antineoplastica non è tanto la pianta in sé o sue porzioni, quanto alcuni dei suoi costituenti chimici, opportunamente isolati e purificati e testati in laboratorio in determinate condizioni controllate. Più nel dettaglio, stiamo parlando di alcuni derivati antrachinonici e, nello specifico, dell'aloe-emodina.

Su questa molecola, infatti, sono stati condotti anche studi per indagarne le potenziali proprietà antitumorali. Dalle ricerche finora effettuate pare proprio che essa sia in grado di esercitare un'attività antitumorale contro diverse cellule maligne appartenenti a diversi tipi di patologie neoplastiche, quali ad esempio cancro al seno, cancro dell'endometrio, cancro dei polmoni.

Secondo una revisione sistematica piuttosto recente (2017), inoltre, se le ricerche venissero confermate da studi clinici, l'aloe-emodina potrebbe in futuro diventare un'opzione terapeutica per alcuni pazienti con patologie neoplastiche maligne.

NOTA BENE

Gli studi sopra riportati devono essere confermati da adeguati studi clinici; inoltre, è opportuno ribadire che i risultati incoraggianti di questi studi non stanno ad indicare che la pianta di aloe esercita un'azione antitumorale, ma che uno dei suoi costituenti chimici  potrebbe rappresentare una futura opzione terapeutica in pazienti affetti da alcuni tipi di cancro. Gli studi consultati, infatti, sono stati condotti sull'aloe-emodina e non sulla pianta di aloe o suoi derivati (succo o gel).

Usi e Conclusioni

L'aloe vera e i suoi estratti rientrano nella composizione di diversi integratori alimentari; mentre il gel di aloe viene impiegato esternamente per il trattamento di irritazioni, scottature, piccole lesioni, escoriazioni, arrossamenti e per trarre sollievo da punture di insetti (alcuni, addirittura, lo usano per contrastare il bruciore indotto dal contatto con i tentacoli urticanti delle meduse).

Ad ogni modo, ricordiamo che l'aloe vera e i suoi estratti non sono farmaci e che, prima di utilizzarli per fini terapeutici, è sempre opportuno consultare il proprio medico, a maggior ragione se si soffre di disturbi o malattie, se si è in gravidanza e si sta allattando al seno (soprattutto per quel che concerne l'uso di prodotti da assumersi per via orale) e/o se si stanno seguendo terapie farmacologiche di qualsiasi tipo.

 

Guarda il video

 

Altri articoli su "Aloe"

Autore

Ilaria Randi
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista