5 minuti di routine serale per combattere l'ansia

5 minuti di routine serale per combattere l'ansia
Ultima modifica 21.01.2021
INDICE
  1. Ansia serale e disturbi del sonno
  2. Sintomi dell'ansia serale e notturna
  3. 5 minuti per calmare l'ansia serale: la routine del mantra
  4. L'affermazione di gratitudine
  5. Rimedi pratici contro l'ansia serale

Ansia serale e disturbi del sonno

Nonostante la stanchezza dovuta all'intensa giornata che si sta per concludere, non appena la testa si appoggia al cuscino, la mente inizia a correre. Le domande che spesso complicano il prendere sonno si manifestano. Cosa non hai realizzato oggi che devi fare domani? Perché si è verificato quel problema sul lavoro? Hai risposto a quell'email? A queste, si aggiungono stati di agitazione per preoccupazioni che costellano la vita di chiunque. Ciò contribuisce ai disturbi del sonno. Per invertire la marcia, è utile ritagliarsi cinque minuti di tempo prima di addormentarsi, recitando mantra positivi. Le affermazioni positive cambiano infatti le connessioni neurali nel cervello per creare una visione di sé più positiva e sviluppare la resilienza. Di notte, possono essere ancora più potenti. Quando si passa dallo stato di veglia a uno stato di sonno, le onde cerebrali entrano in uno stato alfa. Durante questo periodo, si è in grado di attingere al subconscio. Questo consentirà di tenere sotto controllo gli stati di ansia e agitazione serale e notturna. 

Sintomi dell'ansia serale e notturna

Lo stato d'animo di ognuno è strettamente correlato alle diverse fasi del giorno, che per la psiche rappresentano aree diverse. Esiste una forma d'ansia serale, che si manifesta appunto solo in tarda ora, solitamente poco prima di prendere sonno. Anche durante il giorno è presente, solo non si manifesta e resta latente, consentendo alle persone che ne soffrono di trascorrere la giornata in serenità. Verso il tardo pomeriggio, in particolar modo durante le stagioni invernali, si presenta una lieve inquietudine, che tende ad acuirsi dopo cena diventando sempre più fastidiosa sino al momento di dormire. Le cause e concause possono essere molto diverse, a seconda dei soggetti, come difficoltà vissute nel quotidiano, problemi famigliari, disagi emotivi, relazioni insoddisfacenti, disturbi fisici, eccesso di stress, ma i sintomi sono comuni: dolori al petto, agitazione, palpitazioni, affanno, sudorazione, irrequietezza, tremori e tensione muscolare, impossibilità di rilassarsi e prendere sonno.

Chi è più colpito dall'ansia serale

  • Donne dopo i 35-40 anni emotive ed eccessivamente apprensive.
  • Giovani dai 20 ai 30 anni con ridotta attività fisica e scarse relazioni sociali.
  • Chi si identifica completamente con il proprio lavoro.
  • Donne in menopausa
  • Anziani che vivono soli.

5 minuti per calmare l'ansia serale: la routine del mantra

Ci sono diversi modi per praticare le affermazioni positive. Sono sufficienti cinque minuti di routine serale. Dopo giorni particolarmente angosciosi, questo esercizio può aiutare a tenere sotto controllo e contrastare gli stati ansiosi che si manifestano durante le ore serali. 

La routine del mantra

  • Prepararsi per dormire dopo una doccia e lasciare le luci accese.
  • Scrivere in ​​un diario da una a quattro affermazioni. "Io sono forte". "Sono abbastanza bravo". "Io sono degno". "Mi merito cose buone". Questo è completamente individuale e le migliori opzioni sono quelle che risuonano con il proprio essere. Esistono anche app di meditazione guidata o di affermazione che possono aiutare, come ThinkUp.
  • Spegnere le luci e sdraiarsi in una posizione comoda in cui in genere si è soliti addormentarsi o dormire.
  • Chiudere gli occhi (o rimanere ad occhi aperti) e ripetere la dichiarazione o le dichiarazioni, come un mantra finché non ci si addormenta.

L'affermazione di gratitudine

Un semplice esercizio prima di coricarsi può trasformare rapidamente gli stati d'animo delle persone dall'ansia all'apprezzamento e può davvero aiutare a creare un senso di calma e relax. Praticare l'affermazione di gratitudine è un modo per allontanare pensieri e angosce e combattere efficacemente i disturbi del sonno.

  1. Pensare a cinque cose per le quali ci si sente grati. Possono essere banali (un'ottima tazza di caffè al mattino), più importanti (un secondo colloquio di lavoro in una nuova azienda) o personali (un affetto, un'amicizia, un incontro piacevole).
  2. Affermare - ovvero ripetere - quelle cinque cose appena pensate.
  3. Ripetere il ​​processo in due fasi finché questi pensieri infondano un senso di benessere e quiete, o sino a che non ci si corichi a letto.

Rimedi pratici contro l'ansia serale

Per interrompere questo ritmo ansiogeno che insorge al calar del sole, sino alla notte, può rivelarsi utile cambiare qualcosa della quotidianità. Con qualche accorgimento, si può contrastare il manifestarsi dell'inquietudine e dell'ansia serale. 

  • Una o due volte la settimana trovare un'attività da svolgere fuori casa, come una passeggiata, una corsa leggera o una chiacchierata con un'amica. Una piccola parentesi di evasione dalle quattro mura domestiche consentirà alla testa di decomprimere.
  • Leggere o guardare un film dopo cena, per sfruttare le ore serali e non subirne stati d'animo malinconici.
  • Non lavorare dopo cena e rallentare con gli impegni nel tardo pomeriggio per non alzare i livelli di guardia dello stress.
  • Bere infusi o tisane che contribuiscono al rilassamento, come quelli a base di melissa, passiflora, valeriana, verbena, camomilla.
  • Aiutarsi con l'aromaterapia. Diffondere nell'aria essenze calmanti e rilassanti può essere d'aiuto. Tra le più indicate: la lavanda

 

Sembra che fra gli effetti benefici sull'organismo della luce solare ci sia anche il miglioramento dell'umore e la diminuzione di ansia e depressione.