Skincare

Zinco: quali sono i benefici anti age per pelle e capelli?

Zinco: quali sono i benefici anti age per pelle e capelli?
Ultima modifica 27.06.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Perché usare lo zinco per pelle e capelli?
  2. Quali sono i benefici dello zinco sulla pelle?
  3. Quali sono i benefici dello zinco sui capelli?
  4. A cosa fa bene lo zinco nel corpo?
  5. Cosa succede al corpo se manca lo zinco?

Perché usare lo zinco per pelle e capelli?

Lo zinco è un microelemento che ha la capacità di proteggere la pelle dairaggi UV e dallo stress ossidativo, se correttamente integrato per mezzo di appositi prodotti nella nostra routine di skincare. Inoltre è un dei componenti della cheratina, una proteina che costituisce il 95% della fibra capillare, e per questo è un toccasana per i capelli perché aiuta a contrastarne la caduta e l'assottigliamento. Contribuisce a renderli più vitali, forti e a farli crescere meglio e più rapidamente.

Quali sono i benefici dello zinco sulla pelle?

  • Rallenta l'invecchiamento cutaneo;
  • Lenisce;
  • Protegge dai raggi UV;
  • Idrata e leviga.

Lo zinco è un minerale largamente usato nella cosmetica perché apporta alla pelle una serie molto ampia di benefici e non essendo aggressivo è adatto anche a quelle più delicate. Nei prodotti skincare lo zinco è inserito sotto forma di ossido di zinco, un composto inorganico presente in natura ma che può anche essere prodotto sinteticamente, che si forma quando lo zinco viene esposto all'ossigeno.

La sua azione antiossidante aiuta a limitare lo stress ossidativo, un processo metabolico che accelera l'invecchiamento cutaneo. Tra le sue capacità c'è quella di riflettere i raggi solari e di fungere quindi da schermo contro i danni dei raggi UV. Proprio per questo non manca mai nelle protezioni solari o nei prodotti con spf.

Ma lo zinco è anche in grado di lenire la pelle e contrastare i rossori, di conseguenza può rivelarsi molto utile per dare sollievo alla pelle dopo una scottatura. Infine, migliora l'idratazione e aiuta le pelle a rimanere morbida, elastica e levigata.

A fronte di tutti questi benefici si può indubbiamente sostenere che inserire all'interno della propria skincare routine sieri, creme, detergenti o maschere che abbiano tra i propri ingredienti lo zinco sia indubbiamente utile e consigliato ad ogni età.

Quali sono i benefici dello zinco sui capelli?

  • Arresta la caduta;
  • Rafforza la fibra capillare;
  • Stimola la crescita forte e sana;
  • Contrasta lo stress ossidativo;
  • Rallenta la comparsa dei capelli bianchi.

Essendo uno dei componenti della cheratina, che costituisce la quasi totalità della fibra dei capelli, lo zinco è un alleato prezioso non solo per la salute della pelle, ma anche dei capelli. Molteplici, infatti, le azioni benefiche che svolge sulla chioma.

Per prima cosa la rinforza nella sua interezza, agendo sulla fibra capillare dalle radici alle punte, stimolandone la crescita e diminuendo notevolmente la caduta. Proprio per questo, si consiglia l'uso di prodotti haircare che lo contengano, soprattutto durante il cambio di stagione, e in particolar modo in primavera e autunno, quando la caduta dei capelli è fisiologicamente più copiosa rispetto al resto dell'anno.  

Inoltre, intervenendo nella sintesi della cheratina, lo zinco protegge i capelli dallo stress ossidativo e dall'invecchiamento precoce, rallentando la comparsa dei primi capelli bianchi.

Per approfondire: Come non far vedere la ricrescita dei capelli bianchi?

A cosa fa bene lo zinco nel corpo?

  • Regola la funzione cognitiva;
  • Supporta la sintesi del DNA;
  • Regola i livelli ormonali;
  • Supporta la riproduzione;
  • Migliora la vista e il sistema immunitario;
  • Riduce lo stress ossidativo cellulare.

Lo zinco è un elemento presente naturalmente nell'organismo in una misura variabile tra gli 1,4 e i 3 grammi ed è imprescindibile per la salute e il buon funzionamento del corpo. Si tratta infatti di un minerale essenziale che contribuisce al verificarsi di innumerevoli funzioni, come quella cognitiva ma non solo.

Supporta anche la normale sintesi del DNA, la fertilità e il processo riproduttivo, regola i livelli ormonali, migliora la salute di ossa, unghie, capelli e pelle, oltre che quella di occhi e vista. Inoltre, contribuisce al buon funzionamento del sistema immunitario e protegge le cellule dallo stress ossidativo.

La dose di assunzione giornaliera di zinco raccomandata è di 12 mg per gli uomini adulti e 9 per le donne (in gravidanza 11 e durante l'allattamento 12) e se non si riesce ad integrarla tramite l'alimentazione o si sta vivendo un momento di minor introito, una soluzione potrebbe essere quella di ricorrere agli integratori di zinco, sempre però da assumere dopo aver consultato il proprio medico e averne valutato la necessità.

Cosa succede al corpo se manca lo zinco?

Come visto lo zinco è fondamentale per la salute complessiva dell'organismo, della pelle e dei capelli. Una sua carenza può portare quindi a una serie diffusa di problematiche, come una minore lucidità cognitiva, spossatezza e stanchezza diffusa, cambiamenti nella pelle, indebolimento e caduta dei capelli.

Per fare in modo che questo accade è essenziale mantenere una dieta sana ed equilibrata, che contempli la presenza di cibi ricchi di zinco, che si trova principalmente in alimenti di origine animale come carne, fegato, uova, pesce, ostriche, crostacei, latte e derivati. Ma lo zinco è presente in grandi quantità anche nello lievito e nei cereali.

Se ciò che ti abbiamo detto ti è risultato utile, ti consigliamo anche di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità di bellezza, estetica, benessere e cosmetica.

CONDIVIDI: