Capelli

Tutti i vantaggi e i benefici dello yoga per capelli

Tutti i vantaggi e i benefici dello yoga per capelli
Ultima modifica 15.05.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Le migliori posizioni dello yoga per capelli
  2. La cura dei capelli passa anche dallo sport
  3. Cos’è l’hair yoga?
  4. Come migliorare la salute dei capelli con lo yoga?
  5. Quali posizioni di yoga per la salute dei capelli?

Le migliori posizioni dello yoga per capelli

Chiunque sia alla ricerca di un altro buon motivo per rinnovare l'abbonamento al corso di yoga non dovrebbe cercare oltre. Non si tratta solo di uno "sport" completo, che migliora la flessibilità, tonifica i muscoli e migliora le prestazioni del cuore rasserenando la mente.

Lo yoga per capelli, o hair yoga, è una disciplina che, combinata allo yoga tradizionale, favorisce anche la bellezza naturale della chioma e aiuta a farla crescere forte e sana. Prima di entrare nel dettaglio, però, vi ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornata su tutte le novità su benessere, bellezza e salute.

La cura dei capelli passa anche dallo sport

Innanzitutto, è bene ricordare che il capello non è solo un simbolo di femminilità e bellezza, ma è anche un modo che abbiamo per esprimere la nostra individualità. Col tempo che passa, la chioma tende a spegnersi, a perdere spessore e lucentezza, e lavaggio e styling cominciano a non essere più sufficienti.

Lo sport gioca in ruolo fondamentale nella cura della cute, aiutando ad espellere le tossine e a tenerci giovani, non solo fuori, ma anche dentro, attraverso la disciplina. In particolare lo yoga è un'attività che può essere praticata a tutte le età e a tutti i livelli di intensità: un valido aiuto per renderci dinamiche, tenerci giovani, elastiche e contribuire, anche, alla bellezza naturale del capello. Già, ma in che modo?

Cos’è l’hair yoga?

Probabilmente tutti coloro che hanno praticato yoga hanno sentito parlare di asana che favoriscono la ricrescita del capello. I più esperti avranno invece scoperto che esistono alcune posizioni delle mani, o mudra, che possono attivare il flusso di energia del corpo e aiutarti con la ricrescita del capello.

Se lo yoga è un'attività che non tramonta mai non solo per i suoi innumerevoli benefici sulla flessibilità, sull'apparato cardiocircolatorio e la sua miracolosa capacità di ridurre lo stress, è importante ricordare che il corpo è un'entità unica e connessa. Quando le parti dell'insieme funzionano meglio, la salute migliora sotto tutti i punti di vista. Anche quello dei capelli.

Nello studio "Yoga and physical exercise – a review and comparison" vengono elencati tutti gli strumenti fisici e spirituali dello yoga, e messi a paragone con i vantaggi degli sport tradizionali. Alcune conclusioni del paper suggeriscono che pur essendoci molte similitudini e differenze, lo yoga mostra risultati generalmente migliori nei soggetti che lo praticano assiduamente. Risultati come:

La caduta dei capelli, e talvolta i capelli che crescono più lentamente o più fragili, è spesso imputabile – in assenza di patologie diagnosticate da un medico – a uno scarso afflusso di sangue al cuoio capelluto. Il risultato è una ridotta vascolarizzazione nelle radici, ovvero nel bulbo pilifero del capello e della papilla dermica.

Quando lo yoga stimola la circolazione sanguigna nel cuoio capelluto può effettivamente portare benefici ai nostri capelli.

Per approfondire: Capelli grigi: quali sono le cause (oltre l'età)

Come migliorare la salute dei capelli con lo yoga?

Di fatto, non esiste un corso specificamente dedicato allo yoga per i capelli.

Questa disciplina, per sua natura, nasce come un modello di vita da cui prendere spunto e a cui attingere quando abbiamo bisogno, e non un'attività mirata. Ci insegna a respirare per centrarci quando ci sentiamo disallineate col mondo o noi stesse, e ci aiuta a riprendere confidenza con la bellezza naturale del nostro corpo, con tutti i suoi limiti e le sue potenzialità.

Quali posizioni di yoga per la salute dei capelli?

Esistono davvero alcune posizioni di yoga che aiutano a migliorare la salute dei capelli.

Le posizioni invertite, nella fattispecie, sono quelle in cui la testa si trova più in basso del cuore. Non spaventiamoci: se è vero che alcune di queste posizioni possono essere estreme, come ad esempio la verticale, possiamo ricorrere, sulla base delle nostre capacità, a posizioni meno drastiche. Per esempio:

  • La posizione della candela e dell'aratro. Per queste posizioni c'è bisogno di sdraiarsi su un tappetino e appoggiare le piante dei piedi a terra. Si portano le gambe a squadra e, con l'addome, ci si spinge a gambe tese e unite verso l'alto, appoggiando le mani sulla schiena per dare base d'appoggio e non caricare il collo. Nella posizione dell'aratro, si parte dalla candela e si portano le gambe oltre la testa, cercando di toccare con le punte dei piedi a terra.
  • La posizione del cane a testa in giù. Tutti coloro che praticano yoga hanno assunto almeno una volta questa posizione, poiché è la base per tantissime sequenze. Si parte dalla posizione supina, con glutei sui talloni, e si premono i palmi sul tappetino. Solleviamo i glutei verso l'alto mantenendo i piedi larghi quanto le spalle, e tenendo i talloni a terra più che possiamo.

Queste posizioni, abbinate a sequenze di respirazione e anti-stress, aiutano a far sì che lo yoga non sia solo un'attività fisica, ma anche un rituale di benessere mentale. Una persona stressata avrà ripercussioni anche sui capelli.

In abbinamento allo yoga per capelli consigliamo anche l'uso di prodotti specifici per il tipo di capello, integratori alimentari da abbinare a una dieta sana e il consiglio di un dermatologo (in caso di forme acute di stress che si riflettono sui capelli) e del parrucchiere di fiducia.

Per approfondire: Shampoo antiage, un alleato contro l'invecchiamento dei capelli
CONDIVIDI: