Skincare

Vitamine utili per la pelle in menopausa: quali sono?

Vitamine utili per la pelle in menopausa: quali sono?
Ultima modifica 15.05.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Vitamine nei cosmetici
  2. Pelle in menopausa: quali vitamine sono utili?
  3. Non solo vitamine

Con l'arrivo della menopausa sono molti i cambiamenti cui la donna va incontro. Fra questi, vi sono cambiamenti legati all'aspetto della pelle. Con il trascorrere del tempo, infatti, la pelle va incontro ad una graduale alterazione strutturale con conseguente comparsa di segni del tempo, perdita di idratazione, compattezza e luminosità.

Per ritrovare un incarnato dall'aspetto radioso e uniformato può quindi essere utile ricorrere all'uso di cosmetici specifici contenenti ingredienti utili per la pelle, come sono le vitamine.

Vitamine nei cosmetici

Le vitamine - oltre ad essere nutrienti essenziali per il nostro organismo - sono anche efficaci e ricercati ingredienti cosmetici, adatti a rispondere alle più diverse esigenze della pelle, incluse quelle della manifestate dalla cute prima, durante e dopo la menopausa.

Le vitamine vengono incorporate nella formulazione di una grandissima varietà di cosmetici: dai prodotti per il viso (creme viso, sieri viso, maschere, creme contorno occhi, ecc.) a quelli per il corpo, fino ad arrivare ai prodotti per i capelli.

Le applicazioni di questi ingredienti attivi sono quindi moltissime.

Pelle in menopausa: quali vitamine sono utili?

Per aiutare la pelle in menopausa a ritrovare la sua naturale luminosità è possibile ricorrere all'uso di diversi tipi di vitamine. Di seguito, analizzeremo tre di questi ingredienti che non dovrebbero mancare nella skincare routine delle pelli che stanno affrontando la menopausa.

Vitamina A per la pelle in menopausa

La vitamina A si trova nei prodotti cosmetici sotto forma del suo derivato retinolo. Quest'ultimo viene utilizzato per le sue proprietà rigeneranti sulla cute e per favorire la sintesi di collagene a livello del derma. Il retinolo, infatti, quando applicato a livello cutaneo può agire su più fronti risultando utile per:

  • Per favorire la sintesi dei componenti della matrice extracellulare, fra cui ritroviamo il collagene, ma anche fibre elastiche e acido ialuronico e, al contempo, contribuire a rallentarne la degradazione;
  • Favorire la proliferazione dei cheratinociti, aiutando a compattare lo strato corneo;
  • Normalizzare i processi di cheratinizzazione contribuendo a mantenere liberi i pori;
  • Favorire una diminuzione della produzione di sebo;
  • Ridurre le macchie scure sulla pelle attraverso l'inibizione del trasporto della melanina (il pigmento responsabile del colore di pelle, capelli, occhi e dell'abbronzatura, ma anche responsabile della formazione di discromie cutanee e macchie iperpigmentate) dalle cellule che la producono agli strati cutanei più esterni.

Effetti indesiderati e precauzioni per l'uso

La vitamina A in forma del suo derivato retinolo è generalmente ben tollerata dalla pelle; tuttavia, in alcune persone il suo utilizzo potrebbe risultare non confortevole e provocare irritazioni, secchezza e desquamazione. Naturalmente, se simili effetti dovessero manifestarsi, è bene interrompere subito l'uso dei prodotti cosmetici a base di vitamina A e consultare il medico.

Un altro aspetto cui prestare attenzione è rappresentato dall'esposizione al sole e ai raggi UV dopo l'uso di prodotti a base di vitamina A che deve essere evitata in quanto quest'ultima è fotosensibilizzante. Difatti, generalmente, i prodotti a base di questo ingrediente - soprattutto quando contenuto in alte percentuali - sono da utilizzarsi la sera. Ad ogni modo, la corretta modalità d'uso di ciascun prodotto a base di vitamina A è riportata sulla confezione dello stesso, pertanto, si raccomanda di seguire sempre le indicazioni lì presenti.

Può interessarti anche: Siero Retinolo: a cosa serve? Come usare il Siero al Retinolo?

Vitamina C per la pelle in menopausa

La vitamina C è un ingrediente cosmetico molto apprezzato per via delle sue svariate proprietà che risulta particolarmente utile per prendersi cura della pelle in menopausa per la sua capacità di restituire alla pelle tono ed elasticità, migliorandone l'aspetto.

La vitamina C, infatti:

  • È dotata di proprietà antiossidanti, utili per proteggere la pelle dai danni indotti dai radicali liberi, alcune fra le sostanze maggiormente implicate nell'invecchiamento cutaneo;
  • Contribuisce a combattere l'invecchiamento precoce e i danni provocati dall'esposizione ai raggi UV, aiutando a contrastare i segni del tempo che possono fare la loro comparsa sulla pelle in menopausa;
  • Favorisce la sintesi di collagene, contribuendo a restituire alla pelle tono, compattezza ed elasticità;
  • È dotata di proprietà schiarenti e, per questo motivo, può essere utile nel contrastare le discromie cutanee.

La vitamina C è contenuta all'interno di cosmetici per la cura della pelle del viso, del corpo e delle mani.

Effetti indesiderati e precauzioni per l'uso

La vitamina C è un ingrediente normalmente ben tollerato, tuttavia, potrebbe causare sensazione di pizzicore sulla pelle e/o secchezza, soprattutto in individui con pelle particolarmente sensibile o problematica, a maggior ragione quando presente in elevate concertazioni.

Per approfondire: Vitamina C per la pelle: cos'è? Funziona?

Vitamina E per la pelle in menopausa

La vitamina E è un ingrediente cosmetico presente in moltissimi prodotti per la cura della pelle del viso e del corpo. Si tratta di un potente antiossidante che, oltre ad esercitare un'azione protettiva contro lo stress ossidativo, è altresì in grado di:

Alla vitamina E sono ascritte anche proprietà antiage, per tale ragione, è presente all'interno di moltissimi prodotti destinati all'uso nelle pelli mature.

Effetti indesiderati e precauzioni per l'uso

La vitamina E è un ingrediente tollerato bene da pressoché tutti i tipi di pelle. Ciò a cui bisogna prestare attenzione è il non farsi ingannare dalle sue proprietà fotoprotettive. Difatti, benché possa contribuire a proteggere la pelle dalle radiazioni ultraviolette di tipo B, essa non può e non deve in alcun modo essere ritenuta come un sostituto delle protezioni solari che, invece, devono essere sempre utilizzate.

Potrebbe interessarti anche: Pelle Luminosa e Vitamine: quali servono per un viso radioso

Non solo vitamine

Altri cosmetici e consigli utili per prendersi cura della pelle in menopausa

La pelle in menopausa, per ritrovare luminosità e compattezza, non necessita solo di vitamine, per quanto questi siano ingredienti preziosi e fondamentali. Difatti, è molto importante anche garantire alla propria cute l'idratazione di cui necessita utilizzando prodotti specifici, ad esempio, contenenti ingredienti come l'acido ialuronico o le ceramidi. Con l'insorgere della menopausa e il trascorrere del tempo, infatti, la pelle può perdere la sua naturale idratazione e divenire secca e facilmente irritabile. Allo stesso tempo, anche i prodotti a base di acidi grassi della serie omega possono essere utili per contribuire all'idratazione e al nutrimento cutaneo.

L'utilizzo di prodotti contenenti ulteriori antiossidanti oltre alle vitamine C ed E può rivelarsi molto utile nell'ambito della cura della pelle in menopausa; fra gli ingredienti ad azione antiossidante più usati ritroviamo, per esempio, il coenzima Q10.

Infine, ricordiamo quando sia importante fornire alla pelle la giusta protezione dalle aggressioni esterne, come ad esempio, dall'azione dannosa dei raggi solari e UV. A questo proposito, ribadiamo quanto sia fondamentale utilizzare prodotti solari con adeguato indice di protezione, sia quando ci si espone direttamente alla luce del sole, sia nello svolgimento delle proprie attività quotidiane durante le quali ci si può comunque trovare ad essere esposti ai raggi UV. L'utilizzo dei filtri solari e di prodotti che li contengono, non solo protegge dal fotoinvecchiamento cutaneo, ma tutela anche la salute della pelle e dell'intero organismo.

Per approfondire: Come prendersi cura della pelle in menopausa e mantenerla giovane
CONDIVIDI: