Unghie

Cosa fare quando le unghie invecchiano e diventano più spesse

Cosa fare quando le unghie invecchiano e diventano più spesse
Ultima modifica 09.05.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Invecchiamento e unghie spesse: cosa fare?
  2. Come cambiano le unghie con l'età?
  3. Perché le unghie si ispessiscono?
  4. Invecchiamento e manicure
  5. Dieta per unghie sane
  6. Consigli per prenderci cura delle unghie
  7. Come camuffare le unghie spesse con lo smalto

Invecchiamento e unghie spesse: cosa fare?

Gli anni passano e il nostro corpo cambia. Non è niente di terribile e accettare il fatto di stare invecchiando è il primo modo per imparare a prendersi cura di sé, ed evitare di accelerare il processo. A mostrare i segni del tempo sono, ovviamente, anche le mani e, nello specifico, le unghie, che con il passare de tempo possono cambiare in modo anche radicale.

Uno di questi cambiamenti riguarda il loro spessore. Via via che andiamo avanti con l'età, infatti, potremmo notare delle unghie spesse, difficili da limare per via della loro rigidità. Posto che se questi annessi cutanei diventano troppo duri occorre rivolgersi a un dermatologo per consigli ad hoc, cercheremo di spiegarvi come fronteggiare il problema. Prima, però, vi ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornate su tutte le novità di benessere e bellezza.

Come cambiano le unghie con l'età?

Dunque, come abbiamo detto, anche le unghie sono sottoposte al naturale processo di invecchiamento del corpo. A partire dai 35 anni il nostro organismo inizia a produrre meno proteine strutturali (collagene, elastina, cheratina), diminuisce la produzione di sebo e decelera il turnover cellulare.

Tutte queste variazioni interne al nostro corpo subiscono un netto acceleramento prima, durante e dopo la menopausa per via dei tanti cambiamenti ormonali in corso. Con il passare del tempo, dunque, potremmo notare che:  

  • La crescita si fa più lenta;
  • La superficie dell'unghia tende a diventare più irregolare;
  • Compaiono di crepe longitudinali;
  • Il colore diventa giallo e opaco.

In alcuni casi le unghie tendono anche a diventare particolarmente fragili o a sfaldarsi, mentre in altri casi e soprattutto per quello che riguarda i piedi, si ispessiscono creando non pochi disagi. La buona notizia è che ognuno di questi problemi può essere ritardato, alleviato e persino invertito con la corretta nail care, compreso l'ispessimento.

Per approfondire: Invecchiamento delle unghie: rimedi e prevenzione

Perché le unghie si ispessiscono?

Ma perché, nello specifico, le nostre unghie diventano così spesse con il passare del tempo? I motivi sono diversi, in realtà, e comprendono sia fattori intrinsechi che fattori estrinsechi, che possono essere così riassunti: 

  • Rallentamento del turnover cellulare: rallentando il processo di sostituzione delle vecchie cellule con quelle nuove, sul letto ungueale si può creare un accumulo che provoca stratificazione e aumento dello spessore;
  • Alterazione della produzione di cheratina: un'alterazione nella proporzione di cheratina tipo I e tipo II può portare a unghie più spesse, così come un aumento della produzione provocata da sbalzi e variazioni ormonali;
  • Danni ripetuti: non proteggere le unghie da agenti chimici può portare le unghie a subire danni che, ripetuti nel tempo, possono provocare un ispessimento (succede soprattutto nei piedi per via del contatto con le scarpe);
  • Eccessiva esposizione all'acqua: lavare troppo spesso le mani e non asciugare per bene le unghie può provocare dei traumi e la risposta delle unghie è proprio l'ispessimento;
  • Carenze nutrizionali: anche una dieta povera di nutrienti essenziali (come le vitamine A, C, D e le sostanze minerali come il ferro e lo zinco) può alterare la struttura delle unghie e renderle più spesse.

Ancora una volta dobbiamo ricordarvi che se l'ispessimento vi sembra eccessivo o vi provoca troppi disagi la cosa migliore da fare resta rivolgersi al dermatologo, perché potrebbe trattarsi di onicogrifosi e solo un medico può aiutarvi a trattarla nel modo migliore.

Invecchiamento e manicure

La manicure professionale è un trattamento essenziale per contrastare l'invecchiamento – e di conseguenza l'inspessimento – delle unghie. Ciò che rende la manicure estetica differente da quella fai da te è soprattutto la professionalità di chi la esegue.

Un professionista onicotecnico infatti è la figura giusta per stabilire la migliore procedura per le tue unghie, garantendone la massima salute. La manicure professionale, non a caso, parte proprio dall'analisi dello stato di salute del letto ungueale per stabilire i migliori prodotti da utilizzare.

La manicure estetica inoltre tiene conto di altri fattori importanti, come la cura delle cuticole o l'uso di un colore di smalto che sia in armonia.

 

Per approfondire: Manicure consigliata a ogni età

Dieta per unghie sane

La resistenza e la robustezza delle unghie sono assicurate dalla presenza di alcune sostanze che si possono assumere tramite l'alimentazione. La dieta per unghie sane prevede prima di tutto l'assunzione di amminoacidi essenziali, ossia dei "mattoni delle proteine", presenti nelle uova, nel latte, ma anche nella soia e nei legumi.

Largo spazio pure agli amminoacidi solforati, fondamentali per la sintesi della cheratina, e presenti nei semi di zucca, nei broccoli e nell'alga spirulina. Da non dimenticare poi le vitamine, in particolare la vitamina A, presente nei crostacei e negli ortaggi e frutta di colore rosso/arancione, la vitamina C, abbondante nel prezzemolo, negli agrumi e nel radicchio, e la vitamina E che si trova soprattutto nell'avocado e nelle mandorle.

Per avere unghie sane a tavola non dovrebbero poi mancare tutti gli alimenti ricchi di ferro, zinco e selenio, come i molluschi bivalvi, le frattaglie, la carne e il tuorlo d'uovo. Calcio e fosforo, infine, si possono trovare nella frutta secca e nei cereali.

Consigli per prenderci cura delle unghie

Prendersi cura delle unghie è essenziale per averle sempre sane e belle. Il primo step è la prevenzione: ricordati di proteggere le unghie dalle aggressioni esterne proteggendo le mani con dei guanti sia durante le pulizie domestiche, quando usi prodotti e detergenti chimici, sia d'inverno, quando le temperature diventano rigide.

Fai attenzione pure all'umidità: questo fattore infatti non solo tende a indebolire le unghie, ma le espone anche al rischio di micosi. Presta dunque particolare attenzione quando frequenti luoghi che sono caldo-umidi, come le palestre oppure le piscine, e asciuga bene la zona fra le dita ogni volta che togli le scarpe.

Inoltre evita manicure troppo aggressive, scegliendo professionisti che siano in grado di rispettare le tue unghie, e rinforzale dall'interno, assumendo alimenti e integratori a base di amminoacidi, sali minerali e vitamine.

Come camuffare le unghie spesse con lo smalto

Per camuffare le unghie spesse è essenziale puntare sullo smalto giusto, il perfetto alleato per esaltare la bellezza delle mani e nascondere le imperfezioni. L'armocromia per unghie può essere un buon punto di partenza guidandoti nella scelta del colore in base alla tua stagione.

Se appartieni alla stagione della primavera, ad esempio, vuol dire che hai una carnagione chiara con sfumature oro, giallo o pesca, i colori migliori dunque saranno il marrone cioccolato, il verde oliva o il rosa pesca con forme ovali o arrotondate. Se sei autunno invece il consiglio è quello di optare per tonalità arancione zafferano, marrone cioccolato oppure verde smeraldo con una forma quadrata.

E l'estate? Chi fa parte di questa stagione dovrebbe scegliere il bianco puro, il blu navy oppure il rosa chiaro con una forma ovale. Infine se appartieni alla stagione inverno dovresti optare per il blu zaffiro o il grigio antracite con una forma a mandorla o stiletto.

CONDIVIDI: