Beauty wellness

Come si fa a usare il trucco per ringiovanire di qualche anno?

Come si fa a usare il trucco per ringiovanire di qualche anno?
Ultima modifica 06.05.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Si può usare il trucco per ringiovanire?
  2. Come scegliere i prodotti per il make up dopo i 40 anni
  3. Cosa evitare?
  4. Truccare la base e usare il contouring per ridurre le rughe
  5. Consigli di make up per il contorno occhi
  6. Come rendere lo sguardo più giovane
  7. Il rossetto perfetto per labbra mature
  8. Armocromia make up per sembrare più giovani

Si può usare il trucco per ringiovanire?

Sì, è vero: il passare del tempo e gli anni che si sommano alla nostra età portano, in modo del tutto naturale, a far invecchiare la nostra pelle. A mostrare in modo più evidente gli effetti di questo processo fisiologico è sicuramente il viso, che appare segnato da piccoli cedimenti, rughe e linee sottili. Ciò significa che dobbiamo rassegnarci e perdere sicurezza in noi stesse? Certo che no.

Al giorno d'oggi abbiamo a disposizione moltissimi strumenti per sembrare più giovani e, se vogliamo dirla tutta, a darci un aiuto non di poco conto sono alcune tecniche di make up, perfette per valorizzare il nostro look e la nostra bellezza. Ebbene sì, dunque, possiamo usare il trucco per ringiovanire, facendo apparire l'incarnato fresco, lo sguardo luminoso e minimizzando alcune imperfezioni.

Adesso vi spiegheremo come, ma prima vi invitiamo a seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornate su tutte le novità di bellezza, benessere, cosmetica ed estetica.

Come scegliere i prodotti per il make up dopo i 40 anni

Prima di scendere nel dettaglio occorre fare una doverosa premessa: alla base di un buon make up c'è sempre la scelta corretta dei prodotti. Partendo dal presupposto che intorno ai 40 anni il nostro corpo si trova già a fronteggiare tutti i mutamenti relativi all'invecchiamento cutaneo e negli anni successivi dovrà anche attraversare quelli fisiologici relativi alla menopausa, infatti, selezionare i cosmetici diventa davvero essenziale. In linea di massima si dovrebbe optare per:

  • Fondotinta idratante: generalmente contiene acido ialuronico o oli nutrienti, che vengono assorbiti dalla pelle e non si accumulano sulle rughe creando effetti antiestetici;
  • Correttore illuminante con texture leggera: questo prodotto andrebbe scelto per lo più in crema, in modo tale che possa coprire le imperfezioni senza accentuare le linee sottili;
  • Cipria traslucida: invece delle ciprie opache o più coprenti, sarebbe bene usare una cipria traslucida o leggera per fissare il trucco senza appesantire la pelle;
  • Blush cremoso o liquido: i blush cremosi o liquidi sono ottimi per aggiungere un tocco di colore naturale alle guance senza rischiare di accentuare le imperfezioni;
  • Ombretti luminosi: meglio optare per ombretti luminosi e sfumabili che possano donare luminosità agli occhi senza evidenziare le rughe, evitando le polveri e preferendo quelli cremosi;
  • Rossetti idratanti e nutrienti: le labbra mature non hanno solo bisogno di essere valorizzate, ma anche nutrite e idratate. Meglio evitare le tinte, che tendono a seccare, e scegliere rossetti ricchi e burrosi.

Nonostante la panoramica che vi abbiamo appena fatto, la selezione dei cosmetici potrebbe non essere un'impresa facile. Infatti le stesse regole potrebbero non valere per tutte, perché molti fattori possono variare in base alla tipologia di pelle, allo stile di vita e anche alla specifica età (le esigenze di chi ha 50 anni possono essere diverse rispetto a quelle di chi ne ha compiuti 60).

Se volete essere sicure di scegliere i prodotti giusti, vi consigliamo di fare prima una visita dermatologica, che vi permetterà di conoscere molto più in profondità tutte le esigenze della vostra pelle, anche in relazione al vostro stato di salute complessivo.

Per approfondire: Visual weight: come truccare il volto in base alle sue linee

Cosa evitare?

Adesso conosciamo i prodotti giusti, ma dobbiamo fare un'ulteriore digressione. Usarli tutti e tutti insieme ogni giorno non è una buona idea. Certo, tecniche di make up come il contouring (che vedremo meglio nel prossimo paragrafo) sono molto utili per apparire più giovani, ma in linea di massima chi ha una pelle matura dovrebbe evitare un makeup troppo deciso.

L'uso smodato del fondotinta e un trucco pesante possono infatti appesantire lo sguardo e accentuare le rughe e le linee sottili intorno agli occhi. Meglio optare per un look naturale e luminoso che valorizzi la bellezza naturale della pelle matura e la renda più giovane e fresca. 

Truccare la base e usare il contouring per ridurre le rughe

Entriamo adesso nel vivo, parlando di come truccare la base per ringiovanire il nostro viso. I classici cosmetici per questa fase del maquillage sono:

  • Fondotinta;
  • Correttore;
  • Illuminante;
  • Blush;
  • Cipria.

Partiamo dal fondotinta. Come abbiamo detto, è importante scegliere prodotto idratante, ma sarebbe anche bene che sia leggero e opaco, perché queste caratteristiche forniscono una copertura uniforme senza evidenziare le rughe. È altrettanto importante fare attenzione alla formulazione: deve essere non comedogena, in modo da evitare irritazioni.

Riguardo al correttore le formulazioni in crema o liquide tendono a funzionare di più perché colmano meglio le increspature, donando compattezza. Lo stesso vale per il blush: anche questo prodotto deve essere cremoso o liquido, per fondersi maggiormente con l'incarnato e seccare l'epidermide. La cipria, come già accennato, deve essere traslucida e leggera, perché prodotti troppo pesanti o brillanti possono accentuare le rughe.

Andiamo ora al contouring: avere tutti questi prodotti, infatti, significa potersi cimentare in questa tecnica. L'obiettivo è manipolare luci e delle ombre per creare effetti ottici che ridefiniscono le forme del viso. Come? Applicando i cosmetici in punti precisi, sfumandoli e definendoli con l'aiuto degli strumenti corretti.

La cosa più importante da ricordare è che le tonalità più chiare e luminose fanno risaltare e apparire più prominenti e definite le aree del viso su cui vengono applicate (per esempio zigomi e arcate sopracciliari), mentre le tonalità più scure danno maggiore profondità (per questo vengono spesso applicate sulle guance e ai lati del naso).

Per approfondire: Blush dopo i 40 anni: gli errori da evitare

Consigli di make up per il contorno occhi

Diciamolo senza paura: il contorno occhi è una delle zone più complesse da valorizzare, perché si tratta di un'area dove la pelle è molto sottile, fragile e delicata. È anche per questo che invecchia prima e che potremmo notare più rughe qui che in qualsiasi altro punto del volto. Il trucco? Fare luce, il più possibile.

Per esempio, per ridurre l'aspetto delle occhiaie e delle rughe intorno agli occhi, è sempre consigliato utilizzare un correttore illuminante con pigmenti brillanti che riflettono la luce e aggiungono lucentezza allo sguardo. Va applicato delicatamente e sfumato con le dita o un pennello per un effetto naturale.

Come rendere lo sguardo più giovane

Andando alla zona degli occhi, anche la scelta degli ombretti ha un suo peso. All'inizio abbiamo detto che scegliere quelli cremosi è la soluzione migliore. Come mai? Perché le polveri possono insinuarsi tra le pieghe delle palpebre e accumularsi sulle zampe di gallina, facendole apparire più evidenti. 

Oltre alla texture cremosa, poi, sarebbe meglio scegliere ombretti neutri e opachi che si fondono bene con il tono della pelle e creano un look naturale e sofisticato. Da evitare, invece, gli ombretti troppo scintillanti che possono evidenziare le rughe e dare un aspetto più vecchio agli occhi.

Per definire lo sguardo senza appesantirlo, infine, possiamo usare un eyeliner sottile e preciso lungo la linea delle ciglia superiori, evitando linee troppo spesse che possono far sembrare gli occhi più piccoli e accentuare le rughe della palpebra.

Il rossetto perfetto per labbra mature

Con il passare degli anni le labbra si assottigliano e diventano molto più secche, ragion per cui la cosa migliore da fare resta scegliere un prodotto idratante e nutriente (come abbiamo già accennato), perché garantisce un'azione continua e profonda in grado di rimpolparle.

Allo stesso tempo, sarebbe bene cercare un cosmetico che sia anche volumizzante e liftante ed evitare rossetti troppo scuri o opachi che possono far sembrare le labbra più sottili e accentuano le rughe del contorno labbra. Inoltre, un piccolo consiglio: anche quando non le truccate, cercate di mantenere le labbra morbide usando dei balsami.

Per quanto riguarda i colori, resta sempre l'invito a optare per nuance naturali, ma se si sceglie un nude è bene evitare un colore troppo simile al proprio incarnato, per evitare che le labbra "scompaiano" sul viso. Meglio optare per un prodotto leggermente più scuro, che doni maggior definizione.

Armocromia make up per sembrare più giovani

Infine, vogliamo ricordarvi che uno dei modi migliori per sfruttare il potere ringiovanente del make up è ricorrere all'armocromia. Questa disciplina ci consente di identificare quale gamma di colori è in armonia con il nostro mix pelle-occhi-capelli, e di usarla nel modo migliore per ottenere degli effetti ottici straordinari, in grado di minimizzare rughe e imperfezioni.

Per esempio, le stagioni Autunno e Primavera hanno un sottotono caldo che viene valorizzato e ringiovanito da toni avvolgenti, dorati e terrosi, mentre le stagioni Inverno ed Estate beneficiano dei poteri anti-age dei colori più accesi e vividi.

Se volete mettervi alla prova, provate a fare il nostro Armocromia Test: una volta individuato sottotono e stagione sarà molto facile individuare la vostra palette di colori e sfruttarla al meglio per un make up effetto ringiovanente. 

Per approfondire: Armocromia test a casa: come farlo da sole
CONDIVIDI: