Beauty wellness

Smagliature bianche: cosa sono, come si presentano e trattamento

Smagliature bianche: cosa sono, come si presentano e trattamento
Ultima modifica 16.05.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Cosa sono
  2. Come si presentano
  3. Quali sono le cause?
  4. Trattamento e rimedi

Cosa sono

Cosa sono le smagliature bianche?

Le smagliature bianche (striae alba) sono cicatrici dermiche lineari accompagnate da atrofia epidermica che colpiscono la pelle sottoposta a stiramenti continui e progressivi.  Si tratta di vere e proprie lesioni dovute alla rottura delle fibre elastiche a livello del derma, lo strato più profondo della pelle. Questi "strappi" della cute si trasmettono all'epidermide sovrastante, la quale assume una forma di striatura percettibile al tatto e che rappresenta, appunto, la smagliatura.

Come si presentano

Come si riconoscono le smagliature bianche?

Sulla superficie cutanea, le smagliature bianche si presentano come linee o striature perlacee, depresse e percettibili al tatto, di forma irregolare, separate da tratti di pelle sana. Le smagliature bianche sono generalmente lunghe diversi centimetri e larghe 1-10 mm. Queste lesioni compaiono prevalentemente a livello di pancia, cosce, fianchi e seno. L'evoluzione naturale delle smagliature è simile a quella della formazione di una cicatrice.

Colore delle smagliature

Il colore delle smagliature dipende dalla loro fase evolutiva: appena formate sono di colore rosso-violaceo ed appena rilevate, per diventare poi, nel giro di qualche mese, bianco perlacee e più sottili.

Striae rubre (fase infiammatoria)

All'inizio, le smagliature appaiono come striature rossastre. L'epidermide, infatti, si riduce nello spessore, atrofizzandosi lentamente e lasciando intravedere lo strato sottostante (il derma). In questo prima fase, la comparsa delle smagliature si associa a manifestazioni di carattere infiammatorio. Talvolta, nella sede d'insorgenza della lesione si riscontra una sensazione di tensione e prurito.

Striae albae (fase cicatriziale)

Nel giro di alcuni mesi, l'aspetto eritematoso scompare progressivamente; le linee assumono l'aspetto di lievi depressioni che tendono ad incresparsi lungo l'asse longitudinale. Le smagliature, ora, presentano una sfumatura bianco-perlacea, segno che nella porzione di cute interessata dalla smagliatura il sangue non circola più, proprio come nelle cicatrici. Inoltre, lungo la depressione cutanea la secrezione sebacea si arresta ed i peli si atrofizzano fino a scomparire.

Smagliature bianche: esistono dei rischi per la salute?

Le smagliature – in generale – sono una condizione comune della pelle che non causa alcun problema medico significativo; tuttavia, le strie possono causare notevole disagio alle persone colpite. Le strie da distensione o atrofiche sono solitamente un problema estetico; tuttavia, se estese, possono lacerarsi e ulcerarsi in caso di incidente o di allungamento eccessivo.

Quali sono le cause?

Smagliature bianche: cause

Una delle principali cause della comparsa delle smagliature bianche è la scarsa elasticità cutanea. La smagliatura esordisce quando la pelle viene sottoposta a forti stress e, dal punto di vista istologico, si verifica un danno connettivale, associato a processi infiammatori e cicatriziali.

La brusca distensione cutanea, dovuta a repentine variazioni di peso, determina la rottura delle fibre di collagene ed una trazione dei capillari del derma. Le smagliature possono comparire a qualsiasi età; nelle donne, che ne sono colpite più degli uomini, compaiono tra i 12 e i 30 anni, in particolare durante la pubertà e la gravidanza. In questi periodi, infatti, alcuni ormoni ad alte concentrazioni - in particolare, i corticosteroidi prodotti dalle ghiandole surrenali - riducono la sintesi dei fibroblasti ed inducono l'atrofia di alcuni componenti presenti nel derma, tra cui le fibre elastiche e il collagene che assicurano sostegno e resistenza alla pelle. Il danno si manifesta con cedimenti cutanei in superficie, insieme alla comparsa delle antiestetiche smagliature.

Tra i fattori che concorrono a determinare la comparsa delle smagliature rosse rientrano la predisposizione genetica e la distensione dell'addome secondaria a condizioni patologiche quali obesità, ascite e tumori addominali. Anche le sollecitazioni troppo intense e ripetute che interessano il tessuto sottocutaneo in alcune attività sportive (es. body-building) possono favorire piccole lacerazioni che, nel tempo, possono evolvere in smagliature bianche.

Per approfondire: Smagliature: perché si formano

Trattamento e rimedi

Come eliminare le smagliature bianche

Le smagliature bianche sono considerate tra gli inestetismi cutanei più difficili da gestire: nonostante siano disponibili cosmetici, trattamenti dermatologici e massaggi specifici, una volta comparsi questi segni sono quasi impossibili da eliminare definitivamente. Per affrontare correttamente il problema, quindi, è fondamentale la prevenzione. Una volta assunto l'aspetto perlaceo (fase cicatriziale definitiva), infatti, è praticamente impossibile ottenere miglioramenti significativi e visibili con prodotti cosmetici. Per il trattamento precoce delle smagliature sono stati consigliati l'idratazione intensiva delle lesioni e l'uso di vitamina C, acidi della frutta, retinoli e altri prodotti farmaceutici.

Lo scopo del trattamento delle smagliature bianche è aumentare la produzione di collagene e fibre elastiche, migliorare l'idratazione e ridurre l'infiammazione.

I cosmetici antismagliature ad azione intensiva sono pensati per agire in modo mirato sull'elasticità e sulla compattezza della pelle. Alcuni degli ingredienti più comuni utilizzati in questi prodotti includono: acido ialuronico, olio d'oliva, acido glicolico, retinoidi e acido ascorbico. La routine di bellezza deve prevedere l'applicazione quotidiana: il prodotto va applicato mattina e sera, massaggiando il prodotto trasversalmente rispetto le linee cutanee, fino al completo assorbimento. A giorni alterni, questa pratica può essere preceduta da un'esfoliazione leggera che consenta di eliminare le cellule devitalizzate e le impurità, oltre a stimolare la pelle e renderla più ricettiva al trattamento.

Una volta che le smagliature diventano bianche, esistono solo poche modalità di trattamento e diventano piuttosto difficili da trattare.

Tra le metodiche attualmente usate per eliminare il problema delle smagliature rientra il laser microablativo frazionato, il cui raggio produce calore nella zona interessata dall'inestetismo, permettendo una retrazione della pelle (in pratica, è come se i lembi della depressione si riunissero, chiudendo la striatura). Gli effetti del laser, inoltre, possono essere abbinati ad un sistema di radiofrequenza, che consente di raggiungere tutti gli strati cutanei stimolando la produzione di collagene ed elastina. Tale approccio consente di ottenere risultati superiori a quelli offerti da altre metodiche come il peeling e la dermoabrasione. In generale, queste procedure mirano a ridurre il colore, la consistenza e l'aspetto generale delle smagliature, aiutandole a fondersi con la pelle circostante. Spesso sono necessarie più sessioni utilizzando terapie diverse per vedere risultati evidenti. Se combinati, alcuni di questi trattamenti producono risultati migliori, soprattutto in caso di smagliature ostinate.

Come prevenire le smagliature

Le prevenzione delle smagliature è possibile mettendo in pratica delle abitudini per contrastarle:

  • Per prevenire le smagliature è importante praticare una regolare attività fisica: il movimento non solo rende tonico e sano il corpo, ma favorisce anche l'irrorazione ed il nutrimento della pelle.
  • Gli sbalzi di peso mettono a dura prova l'elasticità della pelle che si tende e si rilascia finendo poi per "strapparsi"; il pericolo maggiore si ha quando si dimagrisce bruscamente dopo essere ingrassate altrettanto rapidamente. Per prevenire le smagliature, quindi, occorre tenere conto del fatto che una corretta alimentazione risulta fondamentale per evitare pericolose oscillazioni di peso.
  • Durante la gravidanza, la pelle è sottoposta ad un forte stress. Per prevenire la comparsa delle smagliature è possibile applicare dei cosmetici che aiutino a mantenere la compattezza e l'elasticità cutanea. Va precisato che tale strategia potrebbe non essere totalmente efficace nel prevenire le smagliature, ma è importante garantire alla pelle la migliore idratazione durante il rapido aumento e l'altrettanto veloce svuotamento dei volumi del corpo. Ricorrere al trattamento è utile, in particolare, prima del quarto mese di gravidanza e dopo il parto per almeno altri tre mesi.
  • Le prolungate condizioni di affaticamento fisico e mentale favoriscono la produzione di cortisolo, ormoni in grado di sottrarre tonicità alla pelle e favorire la smagliature.
Per approfondire: Smagliature Rosse: cause, quanto durano e cosa fare
CONDIVIDI:

Autore

Dott.ssa Giulia Bertelli

Dott.ssa Giulia Bertelli

Biotecnologa Medico-Farmaceutica
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici