Skincare

Tutti i passaggi che non devi mai dimenticare per una perfetta skincare mattutina

Tutti i passaggi che non devi mai dimenticare per una perfetta skincare mattutina
Ultima modifica 24.05.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Quali sono i passaggi della skincare mattutina?
  2. Perché fare skincare la mattina?
  3. Cosa mettere sul viso la mattina?
  4. La detersione del viso
  5. Perché applicare il tonico?
  6. A cosa serve il siero viso?
  7. La crema viso per idratare e nutrire
  8. L'applicazione della crema solare

Quali sono i passaggi della skincare mattutina?

È probabilmente uno dei momenti più importanti della giornata: la skincare mattutina è il primo gesto di cura che rivolgiamo a noi stesse dopo il risveglio, una coccola che oltre a mantenere la nostra pelle più sana ci trasmette un appagante senso di benessere. Farla bene significa essere consapevoli di aver fatto qualcosa di buono per noi stesse e, dunque, ci mette di buonumore.

Sì ma cosa significa, appunto, farla bene? In realtà è molto semplice: seguire tutti i passaggi, in perfetto ordine e dedicando loro il tempo corretto. Adesso naturalmente approfondiremo l'argomento, spiegando come ogni step della beauty routine mattutina abbia un peso, ma prima di andare avanti vi ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere sempre aggiornate su tutte le novità di bellezza, estetica, benessere e cosmetica.

Perché fare skincare la mattina?

Prima di conoscere nel dettaglio quali sono i passaggi da seguire, però, è fondamentale fare una piccola digressione sull'importanza della skincare al mattino. Le prime ore della giornata sono sì quelle in cui siamo più riposate, ma sono anche quelle dove andiamo più di fretta.

Ciò significa che potremmo essere tentate di sacrificare qualche step della beauty routine o, ancor peggio, di saltarla. Si tratta di errori che ci impediscono di godere a pieno dei benefici di questo momento, che sono davvero tanti: il primo fra tutti è la rimozione delle impurità, perché sì, durante la notte la pelle produce sebo e accumula cellule morte, che se non pulite possono portare ad acne, punti neri e altre imperfezioni.
 
Il secondo è senz'altro la preparazione della pelle a ciò che accadrà durante la giornata, quando verrà esposta a smog, intemperie, raggi UV e altri fattori esterni che potrebbero danneggiarla: i prodotti che applichiamo servono anche a creare un piccolo scudo.
 
E poi? Poi c'è l'idratazione: anche al mattino la pelle ha bisogno di essere idratata, per mantenersi elastica e resistente. Infine, l'applicazione di cosmetici appositi danno un supporto sostanziale alla rigenerazione: durante la notte, infatti, la pelle si rigenera e i vari passaggi della skincare aiuta a mantenere i risultati di questo processo, donando alla pelle un aspetto più sano e radioso.

Cosa mettere sul viso la mattina?

Fare una corretta skincare, ovviamente, non significa applicare i prodotti in modo casuale né tantomeno mescolarli o sceglierli a caso dal proprio beauty case. Significa seguire un preciso ordine, come se stessimo svolgendo un esercizio in palestra.

D'altronde non iniziereste mai un allentamento intensivo senza prima un riscaldamento, giusto? Per lo stesso principio, dunque, la skincare mattutina va organizzata così:

  • Detersione;
  • Applicazione del tonico;
  • Applicazione dei sieri;
  • Applicazione della crema viso;
  • Applicazione della protezione solare.

L'ordine è dettato dalle esigenze della nostra cute: a prescindere dal tipo di pelle, infatti, il primo passo è sempre e comunque detergere, in modo tale da rimuovere ogni traccia di sporco e, a seguire, i prodotti vanno applicati in ordine di proprietà e dando priorità alla loro consistenza, alla loro quantità di principi attivi e alla loro funzione specifica. 

La detersione del viso

Andiamo ora a esplorare ogni singolo passaggio della skincare mattutina per capirne l'impatto sulla nostra pelle, partendo dalla detersione. Lavare il viso, come abbiamo già detto, è essenziale per rimuovere le impurità che si sono accumulate durante la notte, cosa che comporta i seguenti vantaggi:

  • Prevenzione dell'ostruzione dei pori: eliminando cellule morte e sebo in eccesso, la detersione fa sì che i pori non si ostruiscano ed evita o rallenta la formazione di punti neri e brufoli;
  • Prevenzione delle infezioni: la pelle non detersa può portare a un accumulo di batteri e altri microorganismi (come quelli che vivono sul cuscino) che possono causare infezioni cutanee, per questo pulire il viso riduce il rischio di infezioni e infiammazioni;
  • Rinnovo cellulare: rimuovendo le cellule morte, la detersione promuove il rinnovamento cellulare;
  • Intensificazione dei benefici della skincare: la detersione mattutina aiuta a fare in modo che la pelle assorba meglio i prodotti applicati successivamente, cosa che permette ai principi attivi di penetrare più profondamente e di essere più efficaci.

Naturalmente, per rendere benefico ed efficace questo momento di pulizia occorre usare dei detergenti viso e non limitarsi a usare solo l'acqua. I detergenti hanno un ruolo chiave, a prescindere dalla loro formulazione (delicata, mousse o latte detergente), perché hanno ingredienti attivi, con proprietà purificanti, nutrienti e leviganti.

Per approfondire: Lavare il viso solo con acqua: perché non va bene?

Perché applicare il tonico?

E il tonico viso a cosa serve? Se la detersione è uno step fondamentale per pulire la pelle, l'applicazione del tonico è necessaria per rimuovere i residui di sporco più resistenti, l'untuosità in eccesso e persino le ultime tracce di detergente che possono essere rimasta sulla cute. Per di più, il tonico svolge altre quattro azioni chiave:

  • Azione astringente: applicando il tonico si riducono i pori dilatati e si purificare l'epidermide;
  • Azione stimolante: questo prodotto rafforza le difese naturali della pelle e previene la comparsa degli inestetismi cutanei;
  • Azione decongestionante: in particolare i tonici per pelli sensibili comprendono principi attivi che aiutano a ridurre le concentrazioni di liquidi o sangue in specifiche aree del viso;
  • Azione lenitiva e rinfrescante: questo prodotto addolcisce e lenisce l'epidermide senza risultare aggressivo, dando una sensazione più profonda di pulizia e freschezza.

Non solo: il tonico riesce a mantenere il livello di umidità della pelle, fondamentale perché rimanga sempre idratata. In più, proprio come la detersione, rende la pelle più ricettiva alle fasi successive della skincare.

A cosa serve il siero viso?

Passiamo ora al siero viso. Non tutte lo sanno, ma questo cosmetico è uno dei più importanti fra quelli della skincare mattutina, per via della sua altissima concentrazione di principi attivi e per la sua azione mirata.

Inoltre, è l'unico prodotto che può "sdoppiarsi", nel senso che mentre in genere bastano un solo detergente, un solo tonico e una sola crema, non è raro invece che serva più di un siero per rispondere alle necessità della pelle.

Le texture dei sieri sono generalmente fluide e leggere (possono essere oleose, acquose o leggermente gelatinose) e i loro benefici derivano dagli ingredienti: si possono applicare sieri all'acido ialuronico, sieri viso antirughe, sieri antiossidanti e molto altro ancora, che agiscono velocemente per via della facilità di assorbimento. 

Questi cosmetici sono spesso formulati per affrontare problemi specifici della pelle, come rughe, macchie scure, perdita di elasticità, arrossamenti o disidratazione e non devono mai essere sottovalutati.

Per approfondire: Quale siero viso scegliere e come usarlo?

La crema viso per idratare e nutrire

Penultimo passaggio per una skincare perfetta (o ultimo se non abbiamo intenzione di uscire): l'applicazione di una crema viso idratante. In generale la funzione primaria di questo cosmetico è appunto quella di idratare, mantenendo l'umidità della pelle e prevenendo secchezza e desquamazione, ma il prodotto è anche capace di:

  • Nutrire: grazie alla presenza di nutrienti essenziali come vitamine, minerali e acidi grassi, le creme viso hanno anche il compito di nutrire la pelle, mantenendola sana e luminosa;
  • Proteggere: la presenza di vitamine e antiossidanti permette alla crema viso di rafforzare la barriera cutanea, proteggendo la pelle dagli agenti esterni dannosi;
  • Prevenire l'invecchiamento: una pelle idratata, nutrita e protetta grazie all'uso regolare di questa tipologia di crema invecchia più lentamente e rimane tonica e compatta;
  • Ridurre rossori e infiammazioni: alcune creme idratanti comprendono anche ingredienti che possono calmare e lenire la pelle;
  • Prevenire le discromie: la crema viso ha anche il compito di aiutare a mantenere uniforme il tono della pelle, limitando l'insorgenza di macchie scure.

Per scegliere la tipologia di crema più adatta a noi (ma vale per ognuno dei prodotti di skincare che abbiamo elencato) sarebbe utile rivolgersi a un dermatologo, che individuando la sua tipologia potrà guidarci verso la scelta migliore.

L'applicazione della crema solare

Ed ecco, infine, l'ultimo passaggio: l'applicazione di una crema solare. Si tratta di uno step che possiamo saltare solo se non abbiamo intenzione di muoverci da casa neanche un attimo, ma che diventa obbligatorio, invece, se stiamo anche solo pensando di andare a fare la spesa.

Il filtro solare deve essere usato quotidianamente, a prescindere dalla stagione, perché agisce come uno scudo contro i raggi ultravioletti (UV) del sole, che sono presenti tutto l'anno, anche quando il cielo è coperto. I raggi UV penetrano in profondità nella pelle, causando invecchiamento precoce e iperpigmentazione e possono anche aumentare il rischio di melanomi.

Quando pensate di saltare la sua applicazione, riflettete sul fatto che fino all'80% dei raggi UV può penetrare attraverso le nuvole. Inoltre, ricordate che in commercio esistono versioni leggere e non untuose adatte a tutti i tipi di pelle, molte delle quali arricchite con ingredienti idratanti e antiossidanti che offrono ulteriori benefici.

CONDIVIDI: