Skincare

Skin cycling: cos'è e i suoi benefici

Skin cycling: cos'è e i suoi benefici
Ultima modifica 25.03.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Skin cycling: i benefici della skin care virale
  2. Cos'è lo skin cycling?
  3. Come si fa il ciclo cutaneo?
  4. Come creare una routine di skin cycling
  5. Quali sono i benefici dello skin cycling?
  6. Che prodotti per la pelle usare durante il giorno?

Skin cycling: i benefici della skin care virale

Lo skin cycling è una nuova tendenza per la cura della pelle che arriva direttamente da TikTok: con oltre 3,5 miliardi di visualizzazioni su questo social, l'hashtag #skincycling ha fatto velocemente il giro del mondo. A dare precise informazioni su cosa è e su come funziona sono le tantissime utenti del web che l'hanno provata (così come molte star).

Ma non solo: a dire la loro sono anche diversi dermatologi che assicurano che, seppur non miracoloso, questo procedimento può contribuire a dare alla nostra pelle una marcia in più. Prima di svelarti tutto ciò che devi sapere sul ciclo cutaneo, però, ti ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere sempre aggiornata su tutte le novità di benessere e bellezza.

Cos'è lo skin cycling?

Proprio come un buon regime di esercizio fisico richiede alcuni giorni di riposo a settimana, lo stesso vale per la tua routine di cura della pelle. Lo skin cycling (ciclo cutaneo) è essenzialmente un modo per dare una pausa alla tua pelle, alternando momenti che prevedono l'applicazione di potenti principi attivi a momenti più rilassanti e leggeri, mirati a favorire il ciclo di crescita e riparazione della pelle.

Per approfondire: Cosa funziona davvero per un viso fresco e riposato

Come si fa il ciclo cutaneo?

Una routine di ciclo cutaneo è in genere una rotazione di quattro notti, composta da una notte di esfoliazione, una con retinoidi, seguite da due notti con una skin care classica e delicata, il così detto riposo. Lo schema è stato coniato dalla dermatologa statunitense Whitney Bowe. Lo scopo è quello di guidare i suoi pazienti nel giusto ciclo di trattamenti di skin care senza provocare danni alla pelle. Le tecniche e i benefici sono spiegati in un ampio studio pubblicato sul sito della dermatologa.

Come creare una routine di skin cycling

È semplicissimo seguire una routine notturna di skin cycling. La rotazione inizia con l'esfoliazione la prima notte, seguita da un siero ai retinoidi la seconda notte, poi la terza e la quarta notte sono dedicate al recupero con trattamenti idratanti e rinforzanti la barriera cutanea. Vediamo nel dettaglio i vari giorni:

  • Esfoliazione (prima notte): inizia la tua routine con un esfoliante per levigare e rinnovare l'aspetto della pelle, eliminare le cellule morte e preparare la pelle per il resto del ciclo cutaneo;
  • Retinoidi (seconda notte): i retinoidi sono derivati ​​della vitamina A che aiutano ad accelerare il ricambio cellulare, contribuendo a ridurre l'aspetto delle linee sottili, delle rughe e dei pori nel tempo. Un buon siero combina un potente retinoide con acido ialuronico e peptidi per riparare e rimpolpare l'aspetto della pelle, senza irritazioni;
  • Recupero (notti tre e quattro): nelle due notti successive dello skin cycling è il momento di mostrare un po' d'amore alla tua barriera cutanea con formule riparatrici e nutrienti contenenti acido ialuronico e glicerina. Dopo la doppia detersione, applicare un'essenza idratante concentrata o un siero sulla pelle leggermente umida, per idratare la pelle e trattenere l'umidità. Puoi quindi sovrapporre la tua crema idratante preferita, e una maschera viso idratante notturna una volta alla settimana.

Per qualsiasi problema contattare il dermatologo, non è detto che questo processo sia quello giusto per la pelle di ognuna di noi. Un consulto dallo specialista è l'ideale prima di iniziare qualunque trattamento della pelle.

Per approfondire: Retinolo e retinale: quali sono le differenze?

Quali sono i benefici dello skin cycling?

L'idea alla base dello skin cycling è lasciare che la pelle tragga i benefici dei principi attivi, senza compromettere la barriera cutanea. L'uso eccessivo di principi attivi come acidi esfolianti e retinoidi può portare a segni di danni alla barriera cutanea come secchezza, desquamazione, screpolature e aumento della sensibilità.

L'alternanza di due notti di attivi con due notti di recupero concede alla pelle la possibilità di:

  • Assorbire i principi attivi;
  • Trarre vantaggio da ogni singolo trattamento poiché non sovrapposto ad altri;
  • Rigenerarsi;
  • Ripararsi da un'eccessiva esfoliazione e prevenire le irritazioni;
  • Riposarsi prima di ricominciare il ciclo.

Con una routine costante di ciclo cutaneo, dovresti iniziare a vedere risultati dai tuoi principi attivi, senza incidere sulla barriera cutanea, dunque senza danneggiarla. I risultati saranno evidenti settimana dopo settimana.

Che prodotti per la pelle usare durante il giorno?

Per completare la rotazione notturna del ciclo cutaneo, è meglio attenersi a una semplice routine mattutina per la cura della pelle. I passaggi chiave sono sempre:

Inizia la tua routine mattutina con un detergente liquido delicato, seguito da un siero illuminante opzionale con vitamina C. Poi applica la tua crema idratante da giorno preferita, e infine usa una protezione solare.

In più, puoi anche aggiungere un siero alla vitamina C al mix o scegliere una crema idratante da giorno con vitamina C. Anche in questo caso, vi consigliamo una visita dal dermatologo per stabilire quali creme sono più adatte al nostro tipo di pelle, e quali assolutamente evitare.

CONDIVIDI: