Beauty wellness

Rughe sulla fronte - rughe frontali: cosa sono? Come si eliminano?

Rughe sulla fronte - rughe frontali: cosa sono? Come si eliminano?
Ultima modifica 17.05.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Cosa sono le rughe sulla fronte?
  2. Perché si formano?
  3. Come eliminare le rughe sulla fronte?
  4. Prevenzione delle rughe della fronte

Cosa sono le rughe sulla fronte?

Le rughe sulla fronte sono linee e solchi che si manifestano sul viso, a livello della fronte, in seguito ai processi di invecchiamento cui la pelle va incontro.

Più nel dettaglio, queste rughe sono disposte orizzontalmente e parallelamente fra di loro e non devono essere confuse con le rughe glabellari, segni del tempo con disposizione verticale localizzate fra le sopracciglia e alla base del naso.

Perché si formano?

Cause della formazione delle rughe sulla fronte

Le rughe sulla fronte appartengono al grande gruppo delle rughe d'espressione, ossia tipi di rughe che rappresentano la conseguenza della continua contrazione dei muscoli mimici del volto, quelli che utilizziamo per comunicare emozioni e sentimenti.

Le rughe frontali, pertanto, fanno la loro comparsa ogniqualvolta i muscoli dell'area della fronte vengono coinvolti in una qualche espressione. In giovane età, non appena la contrazione muscolare cessa, la pelle torna al suo stato rilassato e le rughe scompaiono.

Man mano che il tempo avanza, tuttavia, la pelle va incontro ad alterazioni strutturali con conseguente perdita di compattezza, tono ed elasticità. Difatti la struttura che sorregge la nostra pelle presente a livello del derma (lo strato cutaneo intermedio) - costituita da collagene, fibre elastiche e glicosamminoglicani - subisce alterazioni venendo meno alla sua funzione di sostegno. In queste circostanze, le rughe sulla fronte causate dalla muscolatura mimica facciale divengono permanenti, manifestandosi dapprima come linee sottili che permangono anche dopo il rilassamento dei muscoli, per poi divenire sempre più profonde e marcate man mano che l'età avanza.

Elementi che favoriscono la formazione delle rughe sulla fronte

Benché la formazione delle rughe sulla fronte sia strettamente correlata al fisiologico invecchiamento cutaneo, vi sono alcuni fattori che possono accelerare la comparsa di questi segni del tempo e che possono peggiorare l'aspetto di quelli già formatesi. Fra questi fattori, ritroviamo:

  • Esposizione incontrollata ed eccessiva al sole e alle radiazioni ultraviolette (photoaging);
  • Il fumo di tabacco (il vizio del fumo, oltre ad essere pericoloso e dannoso per l'intero organismo, può influire pesantemente anche sul benessere e sull'aspetto della nostra pelle, accelerandone l'invecchiamento);
  • Eccessivo consumo di alcolici (analogamente a quanto detto per il fumo, anche l'abuso di alcolici - oltre ad essere dannoso per tutto il corpo - influisce anche sulla nostra pelle);
  • Esposizione prolungata ad agenti atmosferici aggressivi (ad esempio, vento, freddo, ecc.) e ad inquinanti ambientali.

Come eliminare le rughe sulla fronte?

Le rughe frontali possono essere trattate in maniera non invasiva, mediante l'uso di cosmetici e specifici prodotti antirughe, oppure in maniera invasiva, ricorrendo averi e propri trattamenti di medicina estetica per la cui esecuzione è fondamentale rivolgersi a personale medico specializzato che opera in cliniche o centri autorizzati.

Cosmetici per eliminare le rughe sulla fronte

Sono moltissimi i prodotti cosmetici specificatamente pensati per trattare i segni del tempo come le rughe frontali.

Tali prodotti possono essere formulati con diversi ingredienti capaci di:

  • Agire direttamente sui segni del tempo, in questo caso, sulle rughe della fronte;
  • Interferire con alcuni dei fattori che favoriscono la comparsa delle rughe;
  • Favorire la stimolazione del rinnovamento cellulare.

Più nel dettaglio, all'interno dei cosmetici ad azione antiage adatti al trattamento delle rughe sulla fronte possono essere presenti:

  • Ingredienti ad azione botox-like: si tratta di sostanze capaci di esercitare un'azione simile a quella della tossina botulinica che agiscono decontraendo la muscolatura mimica facciale, attenuando le rughe sulla fronte. Naturalmente, la durata di questa decontrazione è limitata al periodo di uso del cosmetico a base di questi ingredienti.
  • Ingredienti esfolianti: gli esfolianti chimici favoriscono il rinnovamento cellulare e possono contribuire ad attenuare l'aspetto delle rughe sulla fronte. Fra i diversi tipi di esfolianti che si possono impiegare ricordiamo l'acido glicolico (un alfa-idrossiacido, AHA o acido della frutta).
  • Ingredienti antiossidanti: aiutano a combattere lo stress ossidativo, contrastando e neutralizzando la dannosa azione dei radicali liberi, alcune delle principali sostanze coinvolte nei processi di invecchiamento cutaneo. Esempi di questo tipo di ingredienti sono le vitamine C ed E e il coenzima Q10.
  • Ingredienti che stimolano la produzione e prevengono la degradazione di collagene e altre componenti della struttura che sostiene la nostra pelle che, come abbiamo detto, con il trascorrere del tempo va incontro ad alterazioni. Un esempio di ingrediente cosmetico di questo tipo è rappresentato dal retinolo.
  • Filtri UV: questi ingredienti vengono incorporati solitamente in creme antirughe giorno e servono a proteggere la pelle dall'azione dannosa dei raggi solari e ad ostacolare il fotoinvecchiamento.

Naturalmente, all'interno della formulazione possono essere altresì presenti ingredienti idratanti, ingredienti nutrienti ed emollienti, ingredienti lenitivi, ammorbidenti, ecc.

Generalmente, i risultati sono migliori con l'utilizzo regolare e costante dei cosmetici antirughe (pur sempre nel rispetto delle corrette indicazioni d'uso riportate dal produttore sulla confezione degli stessi). Tuttavia, è opportuno precisare che nessun cosmetico, per quanto utile, è in grado di eliminare definitivamente le rughe sulla fronte.

Trattamenti medici per eliminare le rughe sulla fronte

I trattamenti di medicina estetica cui si può ricorrere per appianare le rughe sulla fronte sono diversi, alcuni relativamente poco invasivi, mentre altri decisamente più impattanti in termini di invasività. Fra questi ritroviamo:

  • Iniezione di filler: i filler esercitano un effetto riempitivo in corrispondenza dell'area in cui vengono iniettati con conseguente appianamento delle linee orizzontali che solcano la fronte. L'esempio più noto è rappresentato dal filler all'acido ialuronico.
  • Iniezione di tossina botulinica (botulino antirughe): la tossina botulinica in forma di farmaco può essere iniettata a livello frontale in modo da bloccare la contrazione dei muscoli mimici qui presenti. Questa tossina, infatti, è in grado di indurre un rilassamento della muscolatura, appianando questa tipologia di rughe.
  • Dermoabrasione: la dermoabrasione sfrutta l'azione meccanica di micro-spazzole di acciaio o di micro-frese diamantate per rimuovere in maniera controllata gli strati più superficiali della cute, al fine di rinnovare la pelle e favorirne la rigenerazione.
  • Microdermoabrasione: si basa sullo stesso principio della dermoabrasione, ma raggiunge strati cutanei meno profondi (è, quindi, meno invasiva) e viene effettuata con l'ausilio di cristalli di corindone o di microgranuli di idrossido di alluminio.
  • Mini-lifting antirughe: è un intervento chirurgico di medicina estetica effettuato con lo scopo di rafforzare e riposizionare il tessuto cutaneo, contrastando i segni del tempo. Può quindi essere utile per ridurre le rughe frontali. Anche se non esiste un'età ideale durante la quale è più indicato ricorrere a questo tipo di intervento rispetto ad un altro, in linea generale, si consiglia di effettuarlo nelle persone in cui vi è ancora una buona elasticità cutanea. In caso contrario, per ottenere risultati soddisfacenti, potrebbe essere più indicato il ricorso ad altri tipi di interventi di medicina estetica.
  • Lifting antirughe: rispetto al mini-lifting, questo intervento agisce in maniera più incisiva ed è più invasivo. È generalmente consigliato a pazienti aventi un'età compresa fra i 40 e i 70 anni che, tuttavia, devono comunque aver mantenuto un certo grado di elasticità cutanea affinché i risultati siano soddisfacenti.

Naturalmente, tutti questi interventi e trattamenti di medicina estetica possono essere eseguito solo ed esclusivamente da medici specialisti.

Prevenzione delle rughe della fronte

Purtroppo, non è possibile fermare il tempo e impedire alla pelle di andare incontro al naturale invecchiamento; tuttavia, vi sono alcuni accorgimenti comportamentali che possono rivelarsi utili per non accelerare questo processo e, anzi, per cercare di rallentarlo il più possibile.

Nel dettaglio, è fondamentale:

  • Adottare uno stile di vita sano nell'ambito del quale non deve mai mancare il regolare esercizio fisico e un'alimentazione equilibrata;
  • Mantenere sempre il giusto grado di idratazione;
  • Abbandonare il vizio del fumo;
  • Evitare l'abuso di alcolici;
  • Assicurarsi di riposare correttamente, sia in termini di quantità che di qualità del sonno;
  • Proteggere la pelle dai raggi UV utilizzando prodotto solari o cosmetici contenenti filtri UV non solo quando ci si espone direttamente al sole, ma anche quando si svolgono le proprie attività quotidiane e in tutte quelle situazioni in cui ci si può trovare esposti al sole, anche se non in maniera diretta;
  • Adottare la giusta skincare quotidiana, utilizzando cosmetici di qualità e adatti alla propria tipologia di pelle.

La messa in pratica di questi accorgimenti e consigli, oltre ad essere utile per cercare di prevenire o rallentare la comparsa delle rughe sulla fronte, è indispensabile anche per il mantenimento del benessere dell'organismo nel suo complesso.

CONDIVIDI:

Autore

Dott.ssa Ilaria Randi

Dott.ssa Ilaria Randi

Chimica e Tecnologa Farmaceutica
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista