Beauty wellness

Rughe glabellari: quali sono e come eliminarle?

Rughe glabellari: quali sono e come eliminarle?
Ultima modifica 11.04.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Cosa e quali sono le rughe glabellari?
  2. Quali sono le cause?
  3. Come eliminare le rughe glabellari?
  4. Come prevenire le rughe glabellari?

Cosa e quali sono le rughe glabellari?

Le rughe glabellari sono rughe che si manifestano a livello della fronte. Più precisamente, si tratta di solchi verticali localizzati fra le sopracciglia e sopra alla base del naso, nella zona nota come glabella, da cui questi segni del tempo prendono il nome. Le rughe glabellari, quindi, possono considerarsi come una forma di rughe d'espressione, ossia di quelle rughe che si formano per azione della continua contrazione dei muscoli mimici del volto.

Lo sapevi che…

Le rughe glabellari sono anche chiamate "rughe del pensatore" o "rughe del leone" e non devono essere confuse con le rughe frontali, che si formano sopra le sopracciglia seguendo un andamento orizzontale.

Le rughe glabellari si manifestano in tutte le persone ogniqualvolta i muscoli mimici di quest'area del volto vengono contratti; tuttavia, nelle persone giovani, scompaiono non appena la muscolatura si rilassa. Quando, invece, con l'avanzare dell'età, la struttura cutanea subisce alterazioni e la pelle perde la sua naturale elasticità, queste rughe divengono permanenti. Nonostante ciò, è opportuno precisare che questo tipo di rughe non si manifesta necessariamente in ogni persona, poiché la loro comparsa è correlata a fattori soggettivi, come l'espressività, la forma e la struttura del viso.

Quali sono le cause?

Cause delle rughe glabellari

Naturalmente, come per qualsiasi altro tipo di segno del tempo, la causa principale delle rughe glabellari è da ricercare nell'invecchiamento cutaneo cui tutti andiamo incontro. Con il trascorrere del tempo, infatti, la struttura che sostiene la nostra pelle subisce modificazioni. Tale struttura è localizzata a livello del derma ed è composta da glicosamminoglicani, fibre elastiche e collagene, prodotti da cellule specializzate chiamate fibroblasti. In seguito al fisiologico invecchiamento, i fibroblasti diminuiscono la loro attività e le fibre elastiche e il collagene già formati vanno incontro a degenerazione.

La struttura cutanea così alterata determina come conseguenza la perdita di elasticità e compattezza da parte della pelle che - sottoposta agli stimoli derivanti dalla contrazione della muscolatura facciale mimica - non riesce più a "distendersi" dopo le sollecitazioni subite, favorendo la comparsa delle linee e dei solchi noti come rughe, in questo caso glabellari.

Naturalmente, più intenso sarà l'uso dei muscoli sottostanti l'area sopraccigliare, più è probabile che si manifestino rughe glabellari a carico di questo distretto corporeo. La contrazione di questi muscoli, generalmente, è correlata all'atto di pensare e ad emozioni negative, come rabbia, preoccupazione o stanchezza. In alcuni casi, anche disturbi oculari non corretti possono determinare l'attivazione di questi muscoli nel momento in cui si stringono gli occhi al fine di migliorare la messa a fuoco.

Ad ogni modo, la comparsa delle rughe glabellari o meno sul volto è determinata anche da fattori genetici.

Fattori che favoriscono la comparsa delle rughe glabellari

Invecchiamento e muscolatura mimica facciale sono i responsabili diretti delle rughe glabellari; tuttavia, vi sono anche altri fattori che - nonostante non possano essere considerati come delle vere e proprie cause scatenanti - possono favorirne la comparsa accelerando i processi di invecchiamento cutaneo. Fra questi fattori, i più comuni sono:

  • Esposizione inadeguata (eccessiva, non protetta, ecc.) al sole e ai raggi UV;
  • Esposizione prolungata ad inquinanti ambientali;
  • Vizio del fumo;
  • Stile di vita sregolato, consumo eccessivo di alcolici, ecc.

Come eliminare le rughe glabellari?

I rimedi e i trattamenti cui si può ricorrere per cercare di eliminare, o comunque attenuare, le rughe glabellari sono diversi, dall'utilizzo di cosmetici specifici fino ad arrivare a veri e propri trattamenti di medicina estetica.

Di seguito, i principali rimedi contro questa tipologia di rughe verranno brevemente descritti.

Cosmetici contro le rughe glabellari

L'uso di specifici cosmetici antietà può essere utile per attenuare le rughe glabellari riducendone la visibilità, anche se non può eliminare definitivamente il problema. L'utilizzo costante e regolare, tuttavia, può fornire risultati soddisfacenti, soprattutto se iniziato quando le rughe non sono ancora troppo marcate.

In quanto rappresentanti una forma di rughe d'espressione, le rughe glabellari potrebbero essere efficacemente trattate con cosmetici ad azione botox-like. Si tratta di prodotti formulati con ingredienti che riescono a mimare l'azione della tossina botulinica, decontraendo i muscoli mimici e favorendo l'appianamento delle rughe glabellari. Naturalmente, anche in questo caso, il risultato sarà migliore sulle rughe poco profonde, sarà di breve durata e limitata al periodo di utilizzo del cosmetico.

Filler contro le rughe glabellari

I filler possono rivelarsi utili per contrastare le rughe glabellari, in quanto, una volta iniettati, vanno ad esercitare un effetto riempitivo che va ad appianare le linee e i solchi formatisi fra le sopracciglia. Esistono svariate tipologie di filler, quelli più noti sono senz'ombra di dubbio i filler all'acido ialuronico e i filler al collagene.

Iniezioni di botulino contro le rughe glabellari

I trattamenti con botulino consistono nell'iniezione (da parte di un medico specializzato in quest'ambito) di una preparazione farmacologica a base di tossina botulinica direttamente in corrispondenza dell'area in cui si manifestano le rughe glabellari. Questa tossina esercita un'azione rilassante sui muscoli mimici, determinando l'appianamento delle rughe qui presenti.

I risultati sono generalmente soddisfacenti, ma sono migliori per le rughe non eccessivamente profonde e sono pur sempre temporanei. Difatti, in linea generale, i risultati ottenuti con le iniezioni di botulino durano dalle 12 alle 24 settimane circa.

Per approfondire: Botulino Antirughe: come agisce, risultati e rischi

Mini-lifting e lifting contro le rughe glabellari

Passando ai trattamenti di chirurgia estetica, gli interventi di mini-lifting e lifting viso possono rivelarsi utili per eliminare le rughe glabellari. Il rimodellamento dei tessuti cutanei può essere più o meno profondo in funzione del tipo di intervento preso in considerazione. Generalmente, i risultati ottenuti soddisfano i pazienti; tuttavia, trattandosi di veri e propri interventi chirurgici richiedono un periodo di convalescenza, possono essere causa di effetti collaterali e non sono adatti a tutti (ossia, presentano controindicazioni).

Per approfondire: Lifting: cos'è? Come si fa il lifting e tipologie

Come prevenire le rughe glabellari?

Arrestare l'invecchiamento e smettere di utilizzare i muscoli facciali sono azioni naturalmente impossibili; tuttavia, è possibile agire sui fattori esterni e sui comportamenti sbagliati che possono peggiorare le condizioni della nostra pelle e favorire la comparsa di rughe glabellari e altri segni del tempo.

Più nel dettaglio, in ambito preventivo è utile:

  • Adottare uno stile di vita sano, caratterizzato da un'alimentazione corretta, da un regolare esercizio fisico e privo di abitudini e vizi dannosi (come ad esempio, il fumo);
  • Proteggere la pelle dai raggi dal sole mediante l'uso di prodotti con altro indice di protezione, non solo quando ci si espone direttamente al sole, ma in tutti quei casi in cui si debba trascorrere molto tempo all'aperto ed essere esposti ai raggi UV (ad esempio, quando si svolgono le proprie attività quotidiane, in città, in montagna, ecc.);
  • Adottare la giusta skincare e mantenere la propria pelle idratata e nutrita.
CONDIVIDI:

Autore

Dott.ssa Ilaria Randi

Dott.ssa Ilaria Randi

Chimica e Tecnologa Farmaceutica
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista