Beauty wellness

Rughe di espressione: quali sono? Come eliminarle?

Rughe di espressione: quali sono? Come eliminarle?
Ultima modifica 25.06.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Cosa sono le rughe di espressione?
  2. Quali sono?
  3. Perché si formano?
  4. Come eliminare le rughe di espressione?
  5. Cosmetici per eliminare le rughe di espressione

Cosa sono le rughe di espressione?

Le rughe di espressione sono linee e solchi cutanei che si manifestano sul volto in seguito alla contrazione dei muscoli mimici facciali, ossia quei muscoli che entrano in gioco ogniqualvolta si esprimono emozioni e sentimenti o quando si vuole comunicare qualcosa.

Lo sapevi che…

Le rughe di espressione sono anche note come "rughe mimiche" o "rughe dinamiche".

Quali sono?

In funzione dell'area in cui le rughe compaiono possiamo distinguere i seguenti tipi di rughe di espressione:

  • Rughe frontali: sono le linee orizzontali che solcano la fronte.
  • Rughe glabellari: sono linee verticali che si formano fra le sopracciglia, alla base del naso; sono note anche come rughe del pensatore.
  • Rughe a zampe di gallina: sono le rughe che si formano a livello del contorno occhi, sono conosciute anche come rughe perioculari.
  • Rughe perilabiali: sono le linee cutanee che si formano intorno alle labbra.
  • Rughe nasolabiali: anche note come rughe nasogeniene, queste rughe sono linee che partono dal naso e, seguendo un'andatura obliqua, arrivano fino alla rima labiale.

Perché si formano?

Le rughe di espressione, a differenza di altre tipologie di rughe, sono sempre visibili, anche negli individui giovani. Questo perché tali segni cutanei si manifestano ogniqualvolta la muscolatura mimica facciale si contrae; ciò che realmente cambia è la permanenza di queste linee sul volto.

Negli individui più giovani, infatti, non appena la muscolatura si rilassa, le rughe di espressione scompaiono. Quando la pelle inizia ad invecchiare, invece, le rughe di espressione iniziano a divenire sempre più evidenti e a permanere anche dopo la decontrazione dei muscoli mimici.

Ciò si verifica perché, con il trascorrere del tempo, la pelle va incontro ad un fisiologico processo di invecchiamento che porta ad alterazioni della struttura che la sostiene e la sorregge: i fibroblasti rallentano la produzione di nuovo collagene, nuove fibre elastiche (come l'elastina) e nuovi glicosamminoglicani, mentre quelli già formati vanno incontro a degradazione e danneggiamento.

Oltre al naturale invecchiamento, questi processi possono anche essere accelerati da fattori esterni (ad esempio, esposizione incontrollata al sole, vizio del fumo, eccessivo consumo di alcolici, ecc.). Il tutto determina una perdita di tono, elasticità e compattezza da parte della pelle che, in questo modo, non è più in grado di ritornare al suo stato iniziale dopo la sollecitazione operata dalla muscolatura mimica, facendo sì che le rughe di espressione siano sempre visibili e presenti sul volto.

Come eliminare le rughe di espressione?

Per eliminare definitivamente le rughe d'espressione, è necessario ricorrere a trattamenti di medicina estetica, fra cui ricordiamo:

  • Iniezioni di botulino: le iniezioni di tossina botulinica sono indubbiamente efficaci nell'eliminare le rughe d'espressione in quanto agiscono andando a bloccare la contrazione dei muscoli mimici facciali.
  • Filler: i filler sono sostanze che, iniettate in prossimità delle rughe, esercitano un'azione riempitiva, appianandole e facendole scomparire. In funzione del tipo filler impiegato (filler riassorbibile, filler semipermanente, ecc.), il risultato ottenuto può avere una diversa durata.
  • Mini-lifting e lifting antirughe: sono procedure chirurgiche praticate con l'intento di rafforzare e riposizionare i tessuti cutanei che si alterano con il trascorrere del tempo e sono quindi utili per contrastare le rughe di espressione. Il lifting è un intervento più invasivo rispetto al mini-lifting; non a caso, viene consigliato ad individui con età superiore ai 40-50 anni. In entrambi i casi, tuttavia, è necessario che la pelle abbia mantenuto un certo grado di elasticità.
  • Microdermoabrasione e dermoabrasione: sono tecniche di medicina estetica che sfruttano l'azione meccanica di micro-frese diamantate o di micro-spazzole di acciaio per effettuare la rimozione controllata degli strati superficiali della cute, con l'intento di rimuovere le parti danneggiate e segnate dal tempo e favorirne la rigenerazione.

Naturalmente, si tratta di trattamenti che necessitano di essere eseguiti solo ed esclusivamente da personale medico specializzato che opera in strutture qualificate. Ogni trattamento o intervento, inoltre, presenta effetti indesiderati, controindicazioni e precauzioni cui è necessario prestare attenzione. Tutti questi aspetti verranno discussi con lo specialista durante la visita preliminare che è indispensabile svolgere prima di sottoporsi a qualsivoglia trattamento di medicina estetica per eliminare le rughe di espressione.

Cosmetici per eliminare le rughe di espressione

I cosmetici possono essere utili nell'attenuare le rughe di espressione, ma non possono risolvere definitivamente il problema.

Senz'ombra di dubbio, i cosmetici ad azione botox-like (ad esempio, creme viso ad effetto botox) sono quelli maggiormente sfruttati per eliminare le rughe di espressione. Essi sono formulati con ingredienti attivi (come peptidi biomimetici o peptidi simili al veleno di vipera) capaci di imitare l'azione della tossina botulinica e favorire il rilassamento della muscolatura mimica facciale.

Naturalmente, l'effetto ottenuto con questi cosmetici è decisamente più blando rispetto a quello che si otterrebbe con la vera e propria iniezione di botulino ed è limitato al solo periodo di uso del cosmetico stesso.

Altri prodotti cosmetici utili per attenuare le rughe di espressione possono essere:

  • Gli esfolianti chimici: agiscono rimuovendo gli strati cutanei più superficiali, promuovendo rinnovamento e rigenerazione cellulare.
  • Il retinolo: è un ingrediente cosmetico molto apprezzato per la sua capacità di stimolare la sintesi dei componenti della matrice extracellulare - quali collagene, fibre elastiche e glicosamminoglicani - e che costituisce l'impalcatura che sostiene la nostra pelle. Al contempo, il retinolo può contribuire a ridurre la degradazione del collagene, a favorire la proliferazione dei cheratinociti e a normalizzare la cheratinizzazione.
  • Gli antiossidanti: aiutano a prevenire i danni causati da radicali liberi che contribuiscono ad accelerare i processi di invecchiamento cutaneo e la formazione di segni del tempo come le rughe d'espressione. Fra gli antiossidanti maggiormente noti ricordiamo la vitamina E, la vitamina C e il coenzima Q10.
  • I filtri solari: non agiscono direttamente sulla pelle o sui segni del tempo, ma la proteggono dalla dannosa azione dei raggi del sole che, come abbiamo detto, contribuiscono anch'essi ad accelerare i processi di invecchiamento cutaneo.
CONDIVIDI:

Autore

Dott.ssa Ilaria Randi

Dott.ssa Ilaria Randi

Chimica e Tecnologa Farmaceutica
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista