Skincare

Resveratrolo contro l'invecchiamento: come usarlo e prodotti

Resveratrolo contro l'invecchiamento: come usarlo e prodotti
Ultima modifica 29.03.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Resveratrolo, un alleato contro l'invecchiamento
  2. Cos’è il resveratrolo?
  3. A cosa serve il resveratrolo?
  4. Il resveratrolo contro l'invecchiamento della pelle
  5. I migliori prodotti con resveratrolo per contrastare l’invecchiamento cutaneo
  6. Come usare il resveratrolo?
  7. Controindicazioni del resveratrolo

Resveratrolo, un alleato contro l'invecchiamento

È un composto naturale che si trova in alimenti come l'uva rossa, i mirtilli e le noci: le sue origini sembrerebbero dunque umili, eppure questa sostanza è così preziosa da essersi aggiudicata la fama di molecola della longevità. Stiamo parlando del resveratrolo, un potentissimo antiossidante efficace contro l'invecchiamento cutaneo e utile per contrastare l'azione dei radicali liberi.

Non a caso è uno fra i migliori ingredienti dei trattamenti anti-età: contribuisce a mantenere la pelle idratata e luminosa, aiuta a rinforzare la barriera cutanea ed è anche stata associata alla protezione dai danni del sole. Adesso vi parleremo dettagliatamente di tutti i suoi benefici e, soprattutto, delle sue proprietà anti-age, ma prima vi invitiamo a seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornate su tutte le novità di bellezza e benessere.

Cos’è il resveratrolo?

Prima di parlare dei suoi benefici, però, facciamo un passo indietro: cos'è il resveratrolo? Come spiegano diverse ricerche specializzate, tra cui Recent Overview of Resveratrol's Beneficial Effects and Its Nano-Delivery Systems, si tratta di un composto organico appartenente alla classe dei polifenoli.

Si tratta di una sostanza del tutto naturale, perché viene prodotta da alcune piante e si può trovare in specie vegetali come il cacao, i lamponi, i mirtilli e i tralicci delle viti. Le sue proprietà sono state scoperte negli anni Novanta, quando osservando dei grappoli d'uva colpiti dal maltempo alcuni viticoltori notarono che i buchi causati dalla grandine sembravano richiudersi senza lasciare segni.

Gli studi svolti negli anni successivi hanno confermato le sue proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie e grazie alle sue caratteristiche, il resveratrolo è diventato oggetto di interesse in moltissime ricerche sulla salute e sul benessere.

A cosa serve il resveratrolo?

Le capacità del resveratrolo ancora oggi sono in fase di studio: ricerche come Resveratrol for the Management of Human HealthResveratrol and health – A comprehensive review of human clinical trials fanno il punto su tutti gli aspetti della salute umana su cui questa molecola sembra fare la differenza, che comprendono:

  • Salute cardiaca e cardiovascolare: il resveratrolo è associato a potenziali benefici per la salute del cuore, perché migliora la funzione vascolare, riduce l'infiammazione e abbassa il colesterolo LDL;
  • Protezione dai danni dei radicali liberi: questa molecola è un potente antiossidante e protegge appunto le cellule dai danni causati dai radicali liberi, legati all'invecchiamento e a numerose malattie;
  • Sollievo dalle infiammazioni: alcune ricerche suggeriscono che il resveratrolo ha effetti anti-infiammatori anche su patologie croniche; 
  • Benefici per il metabolismo: molti studiosi affermano che il resveratrolo agisce sul metabolismo, migliora la sensibilità all'insulina e aiuta con la perdita di peso;
  • Protezione della pelle: è confermato che questa molecola protegge la pelle dai danni dei raggi UV del sole.

Tutte queste funzioni hanno anche un potenziale estetico, perché tutelando la pelle e proteggendo le cellule dai danni del sole e dei radicali liberi il resveratrolo è considerato fra i migliori antiossidanti utili per ridurre i segni dell'invecchiamento.

Il resveratrolo contro l'invecchiamento della pelle

L'elenco delle proprietà del resveratrolo potrebbe non rendere subito chiarissimi i modi in cui contrasta l'invecchiamento cutaneo. Semplificando al massimo possiamo dire che è il connubio di ogni singola virtù di questa molecola a fare la differenza, perché avvia un processo che risponde a diverse esigenze della nostra pelle. Nello specifico, una volta entrato a contatto con la nostra pelle, il resveratrolo:

  • Aiuta a neutralizzare i radicali liberi, facendo diminuire o addirittura eliminando tutte le molecole instabili che danneggiano le cellule cutanee e accelerano il processo di invecchiamento;
  • Allevia le infiammazioni: il resveratrolo riduce l'infiammazione cutanea associata all'invecchiamento;
  • Stimola la produzione di collagene: neutralizzando i radicali liberi e alleviando l'infiammazione, questa molecola riequilibra il funzionamento delle cellule e fa sì che producano più collagene;
  • Contrasta i raggi UV: pur non sostituendo la protezione solare, il resveratrolo crea una barriera che funge da filtro e riduce i danni dell'esposizione.

Ciò che rende questa sostanza speciale, dunque, è la capacità di agire su più fronti per fermare l'invecchiamento cutaneo.

Per approfondire: Invecchiamento cutaneo: cos'è e quando inizia?

I migliori prodotti con resveratrolo per contrastare l’invecchiamento cutaneo

Incorporare all'interno della propria routine per la cura della pelle dunque è essenziale. In commercio si possono trovare numerosi prodotti che contengono questa preziosa sostanza, dai sieri alle creme sino all'olio per il viso.

Il siero a base di resveratrolo è particolarmente efficace poiché contiene un'alta concentrazione dei principi attivi. Spesso la formulazione associa questa molecola con la vitamina E per migliorare la capacità della pelle di rigenerarsi, rendendola tonica e luminosa.

Gli oli e le creme inoltre combinano il resveratrolo con ingredienti idratanti per un'azione nutriente e anti-invecchiamento. Troviamo poi le maschere viso, utili per effettuare un trattamento intensivo che nutra la pelle in profondità.  

Si possono inoltre trovare integratori per via orale a base di resveratrolo, progettati per contribuire dall'interno alla salute della pelle. I prodotti topici sono ottimi per ottenere dei benefici diretti, mentre gli integratori permettono di rendere più completa la cura della pelle, fornendo gli antiossidanti utili e massimizzando l'azione del resveratrolo.

Non a caso il resveratrolo è considerato una sostanza nutraceutica, ossia un componente che si trova in natura e che, assunto come integratore, può apportare grandi benefici, modulando diversi processi fisiologici.  

Come usare il resveratrolo?

I prodotti viso che contengono il resveratrolo consentono di migliorare l'aspetto della pelle, combattendo rughe, disidratazione, perdita di densità e illuminando l'incarnato.

I cosmetici andrebbero applicati almeno due volte al giorno, sempre dopo la detersione del viso. In seguito andrà applicata una crema idratante e nutriente, l'ideale – soprattutto di notte – per massimizzare la produzione degli antiossidanti durante il riposo notturno.

Le creme con resveratrolo sono indicate per combattere solchi, segni del tempo e rughe della pelle. Combattono la disidratazione, la perdita di luminosità e densità.

I sieri viso invece presentano una formula concentrata con molecole attive e penetrano in profondità, svolgendo un'azione mirata. In questo caso sarebbe preferibile optare per formule leggere e con base acquosa, caratterizzate da un rapido assorbimento.

Controindicazioni del resveratrolo

Generalmente il resveratrolo risulta sicuro, ma è importante usarlo con consapevolezza ed evitando alcuni errori. Ad esempio sarebbe meglio evitare di utilizzare questa sostanza con troppi ingredienti differenti in contemporanea per non irritare la pelle.

L'ideale sarebbe iniziare con una routine semplice, inserendo gradualmente altri ingredienti. Quello a cui fare più attenzione è il retinolo che, se mescolato con il resveratrolo, potrebbe risultare irritante per il viso.

Nel complesso sarebbe meglio conoscere la propria pelle per puntare sui prodotti giusti a base di resveratrolo. Per l'epidermide grassa, per esempio, l'ideale sono trattamenti che combinano questa sostanza con la niacinamide, utile per controllare la produzione di sebo.

La combinazione con il tea tree oil invece è ideale per rafforzare le capacità antiacne e anti-infiammatorie.

CONDIVIDI: