Radiofrequenza per il viso: gli effetti, l'efficacia e tutte le informazioni utili per il trattamento

Radiofrequenza per il viso: gli effetti, l'efficacia e tutte le informazioni utili per il trattamento
Ultima modifica 09.02.2024
INDICE
  1. Come funziona la radiofrequenza per il viso?
  2. Radiofrequenza in medicina estetica
  3. Radiofrequenza per il viso: a cosa serve?
  4. Quanto dura l'effetto della radiofrequenza viso?
  5. Quanto costa una seduta?
  6. Quali sono gli effetti della radiofrequenza sul viso?
  7. Quante volte si può fare la radiofrequenza al viso e ogni quanto farla?
  8. Quali sono i danni della radiofrequenza sul viso?

Come funziona la radiofrequenza per il viso?

Indolore e poco invasiva, la radiofrequenza per il viso è un trattamento che regala un effetto lifting alla pelle. La sua efficacia si basa sull'azione delle onde radio che generano calore. Il surriscaldamento è controllato con attenzione e provoca uno shock termico che stimola la produzione di nuovo collagene da parte dei fibroblasti.  

L'effetto termico, diretto ad una profondità maggiore, provoca una vasodilatazione, migliorando la circolazione sanguigna e aumentando l'apporto di ossigeno. Il risultato è una pelle tonica e un incarnato radioso con un effetto che viene spesso equiparato a quello del lifting.

Prima di scoprire tutto sull'argomento, però, ti ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornati su tutte le novità.

Radiofrequenza in medicina estetica

Con il termine radiofrequenza in medicina estetica viene indicato un trattamento non invasivo che utilizza il potere delle onde elettromagnetiche per combattere alcune tipologie di inestetismi. Il trattamento si esegue passando sulla pelle un manipolo che diffonde energia, portando i tessuti del derma ad un surriscaldamento progressivo capace di stimolare la sintesi del collagene.  

Un aumento improvviso della temperatura infatti porta i fibroblasti a produrre del nuovo collagene e fibre elastiche fondamentali per avere una pelle fresca, tonica e soda. Inoltre il calore che viene sviluppato con l'onda elettromagnetica provoca una vasodilatazione dei capillari, migliorando la vascolarizzazione dell'area trattata e aumentando l'ossigenazione.

Per approfondire: Ringiovanimento viso: come ringiovanire il viso senza bisturi

Radiofrequenza per il viso: a cosa serve?

La radiofrequenza viso è un trattamento utile per contrastare i segni del tempo e l'invecchiamento della pelle, agendo su lassività cutanee e rughe. Il calore che viene generato dalle onde elettromagnetiche infatti stimola i processi autorigenerativi della pelle. Il calore si crea in profondità, raggiungendo poi la superficie dei tessuti, in particolare il derma, ossia lo strato di pelle che si trova sotto l'epidermide.  

In questa zona si verificano i maggiori effetti del trattamento. Il calore infatti causa la denaturazione delle proteine che costituiscono le fibre di collagene, portando a una tensione cutanea. Al tempo stesso la radiofrequenza stimola l'attività dei fibroblasti, ovvero le cellule che producono l'elastina, l'acido ialuronico e il collagene, delle sostanze importantissime per avere una pelle sana e tonica. Infine il calore riattiva il microcircolo, favorendo l'apporto di ossigeno verso i tessuti cutanei.

Quanto dura l'effetto della radiofrequenza viso?

La radiofrequenza viso è un trattamento che agisce nei tessuti in profondità per questo i risultati sono visibili sin dalle prime sedute e durano nei giorni seguenti.

Per ottenere dei risultati duraturi però è essenziale effettuare un ciclo di sedute. Il numero varia in base allo stato della pelle di ogni singola persona, perciò a decidere quanto saranno le sedute dovrà essere uno specialista.

Quanto costa una seduta?

Una seduta di radiofrequenza viso costa circa 100-200 euro se effettuata in un centro estetico, mentre se ti rivolgi ad un medico estetico il prezzo potrebbe salire a 300-350 euro.

Quali sono gli effetti della radiofrequenza sul viso?

La radiofrequenza è utile per contrastare gli effetti dell'invecchiamento cutaneo, in particolare le rughe. Con il tempo infatti i processi biologici dell'organismo rallentano, portando ad una diminuzione della produzione di elastina e collagene.

La radiofrequenza permette dunque di sopperire alla mancanza di queste proteine donando alla pelle del viso nuovamente un aspetto tonico e compatto.

Il trattamento consente di rassodare i tessuti cutanei, ridurre le rughe sia sottili che profonde, rendendo la pelle luminosa. Il viso apparirà dopo la seduta rimpolpato, con una distensione delle rughe presenti sulla fronte, nel contorno occhi e quelle naso-labiali.

Quante volte si può fare la radiofrequenza al viso e ogni quanto farla?

Una seduta di radiofrequenza dura circa 30 minuti. Solitamente un ciclo terapeutico prevede 4-8 sedute, in base all'inestetismo che si vuole trattare. Fra una seduta e l'altra va rispettata una pausa di 7 giorni, mentre per il mantenimento saranno necessari due cicli all'anno di trattamento.

Quali sono i danni della radiofrequenza sul viso?

La radiofrequenza viso è un trattamento indolore, può però causare fastidio nelle aree particolarmente sensibili. Se viene effettuata da personale inadeguato però rischia di causare lividi o bruciature. Il consiglio dunque è quello di rivolgersi sempre a centri specializzati, chiedendo un parere del medico in caso di necessità.

Il trattamento è sconsigliato durante la gravidanza o l'allattamento, ma anche in caso di problemi al cuore e per chi ha un pacemaker o soffre di epilessia.

In ogni caso è essenziale evitare nei giorni successi alla seduta alcuni comportamenti. In particolare sarebbe meglio non esporsi al sole, fare docce particolarmente calde o saune. Inoltre è sconsigliato esporsi ai raggi UV, applicando una crema solare SPF 50 per proteggere il viso da ustioni e scottature. La radiofrequenza infatti rende la pelle maggiormente sensibile alla luce e incline agli arrossamenti.