Capelli

Quali sono i benefici del borotalco sui capelli?

Quali sono i benefici del borotalco sui capelli?
Ultima modifica 26.06.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Borotalco sui capelli: serve davvero?
  2. Quali sono le proprietà del borotalco?
  3. Quando mettere il borotalco sui capelli?
  4. Come non far sembrare i capelli sporchi con il borotalco?
  5. Il borotalco può sostituire lo shampoo?
  6. Quando evitare il borotalco sui capelli?
  7. Il borotalco sui capelli fa male?
  8. Il borotalco sui capelli, li fa cadere?
  9. Quali sono le controindicazioni del borotalco sui capelli?
  10. Dove non usare il borotalco?

Borotalco sui capelli: serve davvero?

Il borotalco sui capelli serve davvero per eliminare l'effetto unto ed è dunque un valido alleato per mascherare i capelli sporchi e farli sembrare più puliti. Si può considerare l'antenato del moderno shampoo secco e il suo apporto è relativo alla sua proprietà di assorbire il sebo in eccesso dal cuoio capelluto.

Quali sono le proprietà del borotalco?

  • Assorbenti;
  • Antitraspiranti;
  • Antibatteriche;
  • Antimicotiche;
  • Lenitive.

Anche se il borotalco è principalmente un prodotto per l'infanzia, le sue proprietà sono molteplici. Come attestano gli studi pubblicati dalla National Library of Medicine, tutto dipende dalla sua composizione base, che vede protagonisti il talco, l'acido borico, l'ossido di zinco, il carbonato di magnesio e l'undecilenato di zinco.

Tutte queste sostanze hanno attributi specifici, che conferiscono al borotalco la capacità di assorbire l'unto (e l'umidità in generale), di contrastare le infezioni batteriche e quelle relative ad agenti micotici e le sue proprietà lenitive. Questo mix di ingredienti viene spesso arricchito anche da altri agenti (sia chimici che naturali), che lo rendono rinfrescante e profumato.

 

Quando mettere il borotalco sui capelli?

  • Sui capelli grassi;
  • Sui capelli appesantiti dall'umidità;
  • Sui capelli mediamente sporchi.

Viste le sue proprietà e tenuti in considerazione anche i pareri scientifici (come Talc Powder - an overview) il borotalco può essere messo sulla chioma quando si hanno i capelli grassi. Questa tipologia di capelli, infatti, è la diretta conseguenza di un'eccessiva attività delle ghiandole sebacee.

Le ghiandole in questione, producendo una grande quantità di sebo, rendono unta l'intera chioma e portano il cuoio capelluto a trattenere scaglie di pelle e impurità. Ciò può portare a pruriti e irritazioni, tenuti a bada dalle proprietà assorbenti e lenitive del borotalco.

Sempre per via delle sue capacità assorbenti, il borotalco si può anche applicare quando i capelli sono appesantiti da un clima troppo umido o dopo un'intensa sessione di attività fisica. Infine, grazie alle proprietà antibatteriche e antimicotiche è possibile usarlo anche su capelli mediamente sporchi, tra un lavaggio e l'altro.

Per approfondire: Cosa fare se i capelli diventano pesanti e si ingrassano subito?

Come non far sembrare i capelli sporchi con il borotalco?

  • Usane poco;
  • Dividi i capelli in ciocche;
  • Spargi il borotalco sulle radici;
  • Massaggia delicatamente;
  • Spazzola.

Andiamo ora all'applicazione pratica, partendo dallo sfatare un mito: non è necessario mettere grandi quantità di borotalco per ridurre l'effetto unto e per eliminare le impurità. Anzi, l'effetto sarebbe opposto, perché il minerale principale con cui è composto il borotalco (ovvero il talco) ha proprietà antitraspiranti, dunque dosi eccessive possono occludere i tappi sebacei. 

Altrettanto sbagliato sarebbe applicare il borotalco in maniera approssimativa sulla pelle. Per assicurarsi che il sebo in eccesso e le impurità vengano assorbite, occorre dividere i capelli in ciocche ordinate e applicarlo sulle radici, facendo poi un delicato massaggio. Infine, occorre spazzolare.

Per approfondire: Salute dei Capelli: miti da sfatare, cosa è vero e cosa no

Il borotalco può sostituire lo shampoo?

Va assolutamente precisato che il borotalco non è un sostituto dello shampoo. Si tratta di una soluzione "d'emergenza" o temporanea, funzionale per opacizzare l'eccesso oleoso sulle radici e sulle lunghezze.

È sicuramente utile per catturare e togliere meccanicamente (grazie alla spazzolatura) alcune impurità, ma il suo effetto non è detergente. Il borotalco è composto infatti da un mix di sostanze che non puliscono e non dissolvono lo sporco: si limitano ad assorbirlo e a lenire momentaneamente.

Quando evitare il borotalco sui capelli?

Come abbiamo detto precedentemente, il borotalco ha proprietà antitraspiranti che per quanto siano utili in relazione ad altre problematiche cutanee, possono influire negativamente quando il cuoio capelluto presenta problemi come forfora o psoriasi.

Riducendo la quantità di sebo e ostruendo i tappi sebacei, infatti, queste condizioni possono peggiorare portando a gonfiori, arrossamenti e persino dolore. Sarebbe anche meglio evitare di usarlo su capelli secchi, sfibrati, crespi o disidratati, perché per via dell'ulteriore mancanza di umidità i capelli possono assottigliarsi sempre di più, fino anche a cadere.

Il borotalco sui capelli fa male?

il borotalco applicato sui capelli non fa male se non ci sono particolari condizioni pre-esistenti (tra cui la già citata sensibilità del cuoio capelluto, dermatiti purulente, ferite aperte o altre problematiche di un certo peso). Resta fondamentale, però, che la sua applicazione sia fatta con criterio.

Occorre usarne una quantità minima per ogni ciocca e massaggiare con cura, ricordando poi di passare una spazzola rotonda o semicurva sulla testa in modo da rimuovere con cura gli eccessi e da distribuirli anche sulle lunghezze, in modo che il sebo venga assorbito in modo uniforme.

Il borotalco sui capelli, li fa cadere?

Non ci sono evidenze sul fatto che il borotalco faccia cadere i capelli. Anche in questo caso, però, è necessario tenere in considerazione sia la propria tipologia di capelli che la quantità di prodotto applicato.

Come abbiamo avuto modo di ribadire, chiome secche, crespe o sfibrate possono risentire dell'applicazione del borotalco, perché sottrae ai capelli umidità preziosa, facendoli divenire ancora più fragili e sottili, cosa che aumenta le loro possibilità di spezzarsi

Un eccesso di borotalco può inoltre ostruire i tappi sebacei e interferire con la corretta attività dei bulbi piliferi. In generale, comunque, il consiglio prima di applicare qualsiasi prodotto (non solo il borotalco) è quello di parlare con un dermatologo o ancor meglio con un tricologo, che farà un'analisi approfondita e vi spiegherà quali sono le reali necessità della vostra chioma.

Quali sono le controindicazioni del borotalco sui capelli?

Se applicato con moderazione e solo in caso di necessità tra uno shampoo e l'altro e se non ci sono controindicazioni né patologie o infiammazioni pre-esistenti, il borotalco è relativamente sicuro e privo di controindicazioni. 

Se invece la sua applicazione diventa quotidiana, l'accumulo di polvere mescolata al sebo assorbito, alla sporcizia e alle impurità può portare irritazioni che possono andare dal pruriginoso al doloroso (ciò vale soprattutto se si ha un cuoio capelluto molto sensibile).

Come abbiamo già detto, inoltre, non essendo un sostituto dello shampoo il borotalco lascerà i capelli sporchi, altra cosa che alla lunga può portare infezioni e irritazioni. Infine, se applicato sui capelli secchi, come accennato precedentemente, li renderà ancora più fragili e deboli.

Per approfondire: Il borotalco sui capelli sporchi: funziona davvero?

Dove non usare il borotalco?

  • Su capelli secchi aridi;
  • Su cuoio capelluto ferito;
  • Sugli occhi.

Se vogliamo applicare il borotalco sui capelli, ricordiamoci una serie di regole auree. La prima l'abbiamo già abbondantemente ribadita: chi ha capelli secchi e aridi dovrebbe proprio evitare. Attenzione, a non applicarlo sul cuoio capelluto se presenta ferite, perché il contatto con lacerazioni o tagli aperti può provocare reazioni granulomatose.

Durante l'applicazione, inoltre, cerchiamo di non far arrivare il prodotto sugli occhi, perché può irritarli e dare forti bruciori. Inoltre non va inalato, perché può dar vita a ostruzioni respiratorie. Se ciò che ti abbiamo detto ti è risultato utile, ti consigliamo anche di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità di bellezza, estetica, benessere e cosmetica.

CONDIVIDI: