Skincare

Come prendersi cura della pelle in menopausa e mantenerla giovane

Come prendersi cura della pelle in menopausa e mantenerla giovane
Ultima modifica 14.02.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Pelle in menopausa, come prendersene cura e cosa cambia
  2. Cosa succede alla pelle in menopausa?
  3. Come mantenere giovane la pelle in menopausa?
  4. Come migliorare la pelle del viso in menopausa?
  5. Quali integratori prendere in menopausa per la pelle?
  6. Come aumentare la produzione di collagene in menopausa?
  7. Cosa bere per avere una bella pelle?

Pelle in menopausa, come prendersene cura e cosa cambia

Con l'incedere del tempo il nostro corpo cambia e le sue esigenze si modificano. Fra i tanti mutamenti ci sono quelli visibili della pelle in menopausa. Come prendersene cura quando perde vitalità, tonicità e lucentezza? Intanto, partendo da un assunto fondamentale:  si stima che quasi la metà delle donne soffra di problemi alla pelle durante la menopausa.

La ridotta produzione di estrogeni, progesterone e testosterone e l'aumento della produzione di cortisolo durante questo periodo sono responsabili degli inevitabili cambiamenti della pelle che le donne devono affrontare, di conseguenza si tratta di un processo naturale, che non risparmia nessuno. La buona notizia, però, che ci sono dei modi per migliorare la situazione. Prima di vedere come intervenire per mantenere giovane la pelle in menopausa, vi ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere sempre aggiornati su tutte le novità.

Cosa succede alla pelle in menopausa?

Uno dei cambiamenti cutanei più comuni causati dalla menopausa è la pelle secca e pruriginosa. Ciò è causato dal calo degli estrogeni che si verifica durante la menopausa. Gli estrogeni agiscono come uno dei naturali stimolatori dell'idratazione della pelle poiché facilitano la produzione di ceramidi, acido ialuronico naturale e sebo. In assenza di queste sostanze, l'acqua evapora facilmente dalla pelle, lasciandola asciutta. La pelle secca può quindi irritarsi, provocando prurito.

Livelli ridotti di estrogeni possono anche rendere la pelle più fragile. Gli estrogeni sono necessari per la produzione di collagene, la proteina che conferisce alla pelle elasticità e compattezza. Durante i primi cinque anni di menopausa, la pelle perde circa il 30% del suo collagene, seguito da un declino più graduale negli anni successivi. Sebbene ciò possa far sì che la pelle perda il suo aspetto carnoso e aumenti la comparsa di rughe, rende anche la pelle più vulnerabile ai lividi. Il collagene svolge anche un ruolo importante nella guarigione delle ferite: con meno collagene, la pelle può impiegare più tempo a guarire.

Gli squilibri ormonali sono i maggiori responsabili dell'acne in menopausa. Spesso, le donne che hanno avuto riacutizzazioni dell'acne durante l'adolescenza possono sperimentare riacutizzazioni simili durante la menopausa.

La menopausa sembra anche aumentare la probabilità di una donna di soffrire di rosacea, in cui i vasi sanguigni della pelle diventano molto reattivi.

La crescita di nuovi peli sul viso più spessi è abbastanza comune nelle donne in età di menopausa. Infine, durante la menopausa, i segni dei danni solari possono diventare più evidenti. La pelle può diventare più pigmentata, spesso sulle guance, sul labbro superiore e sulla fronte, questa pigmentazione è nota come melasma.

Come mantenere giovane la pelle in menopausa?

  • Crema solare
  • Visita dermatologica
  • Trattamento per le macchie senili
  • Idrata la pelle
  • Non usare il sapone
  • Applica la crema idratante

Una giusta cura della pella durante la menopausa può aiutarci a mantenerla giovane. Ora è più fragile quindi ricordiamoci di applicare la protezione solare ogni giorno prima di uscire all'aperto. Per dare alla tua pelle la protezione di cui ha bisogno, utilizza una crema solare ad ampio spettro con SPF 30 o superiore.

Questo può aiutare a sbiadire le macchie dell'età, prevenire la formazione di nuove macchie e ridurre il rischio di contrarre il cancro della pelle.

Fissa una visita dermatologica, chiedi al tuo dermatologo quanto spesso dovresti esaminare la tua pelle e di consigliarti un trattamento per le macchie senili. Una visita è importante anche per prevenire il cancro della pelle.

Durante la menopausa, la pelle perde parte della capacità di trattenere l'acqua, quindi può diventare piuttosto secca. Ciò può essere particolarmente evidente quando l'aria è secca. Usa un detergente delicato invece del sapone. Per la pelle matura, il sapone può essere troppo secco. Applica la crema idratante dopo il bagno e durante il giorno quando la pelle è secca. Una crema idratante con acido ialuronico o glicerina può essere particolarmente utile.

Per approfondire: Cosa funziona davvero per un viso fresco e riposato

Come migliorare la pelle del viso in menopausa?

  • Evitare sapone commerciale
  • Utilizzare una crema idratante
  • Terapia ormonale per il collagene
  • Modificare lo stile di vita

Gli esperti raccomandano che la secchezza e il prurito durante la menopausa possano essere mitigati evitando prodotti contenenti sapone, poiché il sapone secca la pelle. Raccomandano inoltre di applicare una crema idratante per aiutare la pelle a trattenere l'umidità.

L'effetto della riduzione dei livelli di collagene può essere affrontato con la terapia ormonale sostitutiva, che sostituisce l'estrogeno perduto, tuttavia, non tutti sono idonei a questo procedimento. Le donne con una storia di cancro al seno, alle ovaie o all'utero, una storia di coaguli di sangue, ipertensione non trattata o malattie del fegato potrebbero non essere idonee.

Il rossore causato dalle vampate e dalla rosacea può essere ridotto modificando lo stile di vita. Evitare alcol, caffeina e cibi piccanti può migliorare il rossore della pelle. Altre tecniche, come creme o laser, vengono talvolta utilizzate per affrontare la rosacea.

Quali integratori prendere in menopausa per la pelle?

Integratori come il collagene liquido sono efficaci nel ricostituire i livelli di collagene in calo del corpo durante la menopausa. Questo integratore contiene collagene idrolizzato, che viene facilmente assorbito dal corpo e favorisce la salute della pelle, delle unghie e della crescita dei capelli. L'assunzione quotidiana di questo integratore può aiutare a ridurre gli effetti dell'invecchiamento, comprese le linee sottili, le rughe e il rilassamento cutaneo.

Come aumentare la produzione di collagene in menopausa?

  • Mangia cibi ricchi di collagene
  • Usa supplementi del collagene
  • Protezione solare
  • Fai esercizio fisico regolare

La drastica diminuzione della produzione di collagene in menopausa è uno dei principali fattori di peggioramento della pelle del viso di una donna. Seguire una dieta sana ricca di frutta, verdura, proteine ​​magre e grassi sani è fondamentale per mantenere la pelle idratata durante la menopausa. L'aggiunta di alimenti ricchi di collagene come brodo di ossa, pollame, pesce e frutti di bosco può aiutare ad aumentare la produzione di collagene all'interno del corpo. Questi alimenti sono ricchi di aminoacidi, che sono gli elementi costitutivi del collagene, una proteina che costituisce l'elastina e le fibre di collagene nella pelle.

Esistono in commercio dei supplementi al collagene, in foma di integratori, che aiutano ma che consigliamo di usare solo dopo aver consultato il dermatologo.

L'esposizione prolungata al sole può danneggiare le cellule della pelle e causare la rottura del collagene. È essenziale indossare quotidianamente una protezione solare con un SPF ad ampio spettro pari a 30 o superiore.

L'esercizio fisico regolare ha diversi benefici per la pelle, tra cui l'aumento della produzione di collagene. L'esercizio fisico aumenta il flusso sanguigno, l'ossigeno e i nutrienti alla pelle, contribuendo a migliorarne l'elasticità e l'aspetto.

Cosa bere per avere una bella pelle?

L'acqua è essenziale per mantenere l'idratazione e la salute della pelle. Bere molta acqua può aiutare a mantenere la pelle umida ed elastica. Può anche aiutare a eliminare le tossine, promuovendo ulteriormente la salute della pelle, specie durante la menopausa.

CONDIVIDI: