Capelli

Perché l’olio di batana per i capelli è un elisir di bellezza

Perché l’olio di batana per i capelli è un elisir di bellezza
Ultima modifica 09.04.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Olio di batana per i capelli: come usarlo?
  2. Perché usare gli oli sui capelli per mantenerli sani?
  3. Cos'è l'olio di batana?
  4. I benefici dell'olio di batana
  5. Come usare l'olio di batana?

Olio di batana per i capelli: come usarlo?

Non solo la pelle, anche la nostra chioma ha bisogno delle giuste attenzioni per preservare salute, bellezza e lucentezza. I prodotti più usati per questi scopi, praticamente da sempre, sono gli oli: veri e propri elisir di bellezza in grado di portare nutrimento all'intera capigliatura, dalla radice alle punte.

Ovviamente ne esistono di diverse tipologie, ognuna delle quali porta in dote benefici specifici. Tra i più in voga del momento c'è l'olio di batana per i capelli, che da prodotto di nicchia sta diventando sempre più un vero must per via delle sue rinomate proprietà benefiche. Prima di scoprire tutto sull'argomento, però, vi ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornate su tutte le novità di bellezza e benessere.

Perché usare gli oli sui capelli per mantenerli sani?

Come abbiamo già detto, gli oli sono fra i prodotti più usati per prendersi cura dei capelli. Ma perché dovreste optare anche voi per il loro utilizzo? Ecco un piccolo elenco di buone ragioni:

  • Si tratta per lo più di cosmetici derivati da fonti naturali, come piante, semi e frutti;
  • Idratano e nutrono i capelli (uno dei più nutrienti per esempio è l'olio di Argan, che ammorbidisce senza appesantire);
  • Disciplinano la chioma e rendono meno aggressivo il passaggio della spazzola;
  • Contrastano l'effetto crespo;
  • Riparano le doppie punte (uno dei più efficaci è l'olio di cocco, ricco di vitamina E);
  • Aumentano lo spessore e il volume dei capelli;
  • Stimolano la crescita dei capelli e combattono la secchezza del cuoio capelluto (in questo caso uno dei più efficaci è l'olio di jojoba).

A queste virtù c'è anche da aggiungere il fatto che gli oli possono essere prodotti molto versatili, utilizzabili in diversi modi (pre-shampoo, a secco, durante lo shampoo, prima di andare a dormire). Insomma si tratta di elisir di bellezza dalle molteplici qualità, che quindi non dovrebbero mai mancare in una haircare routine accurata.

 

Per approfondire: Olio per Capelli: a cosa serve? Quando e come usarlo?

Cos'è l'olio di batana?

Ora che conoscete le proprietà degli oli dei capelli, provate a immaginare un prodotto che le includa quasi tutte: ecco, quello è l'olio di batana. Si tratta di una sostanza estratta dai semi del frutto dell'albero della Batana (Diospyros Mespiliformis), nota per essere ricca di:

  • Acidi grassi essenziali come omega-6,omega-9, acido linoleico e acido oleico, fondamentali per mantenere l'idratazione della chioma e per prevenire la secchezza;
  • Vitamine A, B, C e D, E e K, che hanno proprietà nutrienti, ristrutturanti, idratanti e antiossidanti;
  • Fitosteroli, come beta-sitosterolo, campesterolo e delta-5-avenasterolo, sostanze simili al colesterolo con virtù idratanti, antiossidanti e protettive, perfette per proteggere la chioma dai danni ambientali;
  • Antiossidanti: oltre alla vitamina E e ai fitosteroli, l'olio di batana contiene polifenoli e carotenoidi, che proteggono i capelli dai danni causati dai radicali liberi;
  • Minerali come ferro e calcio, importanti per rinforzare l'intera struttura dei capelli.

Le origini dell'olio di batana non sono affatto recenti: si tratta infatti di un olio largamente diffuso tra le popolazioni indigene del Sud e Centro America, che lo usano e lo usavano sui capelli ma anche sulla pelle per via dei suoi molteplici benefici.

Per approfondire: Vitamine per capelli più belli: quali sono e dove trovarle

I benefici dell'olio di batana

L'olio di batana per i capelli rappresenta un toccasana, come molti altri oli in commercio, rispetto ai quali però sembra avere una marcia in più. Grazie appunto a un insieme di ingredienti preziosissimi sotto diversi aspetti, i benefici che un uso costante e metodico può generare sono diversi:

  • Rende i capelli più lucidi e luminosi;
  • Contrastare la disidratazione;
  • Combatte l'effetto crespo, (cosa che a sua volta porta a una maggiore la brillantezza);
  • Rende più elastici i capelli e li fortifica dalla radice alle punte, avvolgendo anche il fusto e contrastando così la caduta e l'indebolimento.

Come se non bastasse, l'olio di batana difende anche le chiome dai danni dei raggi UV e dell'inquinamento. Quest'ultimo beneficio è dovuto a due ingredienti specifici, raramente presenti in altre tipologie di oli, il tocotrienolo e il tocoferolo, potenti antiossidanti che una volta a contatto con una superficie, in questo caso quella dei capelli, si attivano difendendola dalle aggressioni esterne.

Anche se spesso si tende ad applicare l'olio solo sulle lunghezze per timore di appesantirle, con l'olio di batana non si corre questo rischio. Anzi, usarlo sul cuoio capelluto contribuisce a mantenerlo sano e consente anche alle radici di fortificarsi.

Come usare l'olio di batana?

Se per quanto riguarda gli altri oli per capelli in commercio esistono molti prodotti già pronti che li contengono, l'olio di batana lo si trova principalmente puro. Essendo molto concentrato, meglio usarlo in piccole quantità e diluito in un altro olio, come quello di cocco o jojoba, o in una maschera per capelli. Per beneficiare dei suoi effetti basta un paio di gocce.

Una volta ottenuto il composto, applicarlo sui capelli, insistendo principalmente sulle lunghezze e sulle punte, se l'obiettivo è quello di renderli più lucenti, corposi e vitali.

Può essere usato sia prima del lavaggio, lasciandolo in posa almeno una ventina di minuti, sia dopo, al posto del balsamo, sia come prodotto post lavaggio senza risciacquo. Nel primo caso l'effetto sarà più intenso quindi si consiglia questa opzione a chi sente di aver bisogno di un trattamento più incisivo.

Se invece si vuole intervenire sulle radici e sul cuoio capelluto, l'olio di batana può anche essere usato puro, purché a dosi estremamente ridotte. Dopo averlo applicato massaggiare accuratamente la testa in modo da stimolare la circolazione e promuovere l'attività dei bulbi piliferi, prima di passare al lavaggio.

Anche se è più ricco di molti altri oli, quello di batana è solitamente adatto a tutti i tipi di capelli. Il consiglio per chi li ha particolarmente fini è però di ridurre ulteriormente le quantità, così da non correre il rischio di appesantire le ciocche.

CONDIVIDI: