Skincare

Mousse o latte detergente: quale scegliere per detergere il viso

Mousse o latte detergente: quale scegliere per detergere il viso
Ultima modifica 16.05.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. L’importanza della detersione
  2. Come scegliere il detergente giusto?
  3. Caratteristiche del latte detergente
  4. Come usarlo?
  5. Caratteristiche della mousse
  6. Come usarla?

L’importanza della detersione

Anche se spesso viene dato per scontato e compiuto senza troppe accortezze, il passaggio più importante della skincare routine è quello della detersione. Pulire al meglio il viso è infatti fondamentale per evitare che si formino impurità che a loro volta possono dare vita a infiammazioni, acne o altri problemi cutanei.

Questo step deve essere fatto due volte al giorno, mattino e sera, avvalendosi dei prodotti giusti. L'acqua, infatti, da sola non basta. In più mousse, latte detergente, gel e acqua micellare non sono tutte uguali: ognuna di loro ha delle caratteristiche che si sposano con tipologie di pelle specifiche.

Cercheremo di parlarvene nel dettaglio, ma prima di approfondire vi ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere sempre aggiornate su tutte le novità di benessere, bellezza e cosmetica.

Per approfondire: Perché lavare il viso solamente con acqua non basta, ma serve utilizzare un detergente?

Come scegliere il detergente giusto?

I detergenti viso presenti in commercio sono davvero tanti e tutti diversi ed è anche per via dell'ampia gamma di versioni e formulazioni che la loro scelta non può essere lasciata al caso. Ogni tipologia di pelle, infatti, necessita di una detersione ad hoc, che pulisca a fondo ma senza aggredire o rovinare il ph. Per capire verso quale orientarsi sarebbe necessario:

  • Conoscere il proprio tipo di pelle: normale, secca, mista, grassa, sensibile, matura o con imperfezioni, ogni tipologia ha le sue specifiche esigenze e può beneficiare più di un prodotto che di un altro;
  • Consultare il dermatologo: sentire un medico specializzato e far analizzare la propria pelle è il modo più sicuro per scegliere dei prodotti che siano giusti e che non abbiano controindicazioni;
  • Rispettare i cambiamenti: a seconda dell'età, della stagione, ma anche degli sbalzi ormonali o di fattori esterni la pelle può cambiare esigenze ed è bene non adagiarsi usando sempre lo stesso prodotto;
  • Ascoltare la propria pelle: il prodotto usato è quello giusto, alla fine della detersione la pelle dovrebbe rimandare una sensazione di comfort, senza tirare ma nemmeno risultare unta. In caso contrario significa che non è quello migliore per la propria tipologia ed è meglio cambiarlo.

Fatta questa premessa, senza dubbio fra i detergenti più usati ci sono la mousse o il latte detergente, che hanno caratteristiche diverse che è bene conoscere, così da orientarsi nel modo migliore.

Caratteristiche del latte detergente

Il latte detergente è un prodotto molto noto, usato sia per rimuovere il trucco sia per detergere il viso ed eliminare le impurità. Si presenta come un fluido bianco a base oleosa, dalla texture simile a quella di una crema ma più liquida.

La formula è piuttosto ricca, idratante ed emolliente e questo lo rende adatto soprattutto alle pelli più secche e sensibili, e il prodotto funziona nel seguente modo:

  • La base lipidica emulsiona le impurità presenti sulla pelle;
  • Gli ingredienti attivi, generalmente idratanti, lenitivi ed emollienti, ristrutturano l'epidermide preservando il naturale film idrolipidico protettivo della pelle;
  • Gli estratti vegetali contenuti in alcune formulazioni aggiungono benefici nutritivi o ant-age.

Teoricamente, a meno che non sia arricchito con ingredienti attivi astringenti o purificanti, il latte detergente non dovrebbe essere usate da persone con la pelle mista o grassa perché potrebbe risultare troppo pesante e lasciare il viso lucido e non deterso in profonda come il tipo di pelle richiede.

Come usarlo?

Il latte detergente può essere usato sia la mattina per rimuovere il sebo e le cellule morte che si formano nel corso della notte, sia la sera per eliminare trucco, polvere e inquinamento che si depositano sull'epidermide durante la giornata.

Il modo più comune per farlo è versarne un po' su un dischetto di cotone, da passare poi delicatamente sul viso compiendo movimenti circolari, ma si può anche massaggiare direttamente con le dita sulla pelle. Anche se la consistenza simile a quella di una crema può trarre in inganno, il latte detergente non deve essere lasciato sulla pelle ma risciacquato con acqua tiepida.

Proprio per le sue proprietà lenitive, si tratta di un prodotto che prepara perfettamente la pelle ai successivi step della skincare routine.

Per approfondire: Skincare layering per pelli mature

Caratteristiche della mousse

La mousse detergente è un prodotto che è diventato particolarmente famoso negli ultimi anni. Si presenta con una consistenza cremosa e spumosa e ha una texture soffice e morbida che la rende molto confortevole sul viso e piuttosto versatile. All'atto pratico, funziona cosi:

  • La presenza di bolle d'aria microscopiche fa assumere alla formulazione idratante la forma di una schiuma che si poggia sulla pelle, dissolvendo le impurità idrosolubili;
  • Gli ingredienti attivi, che sono generalmente purificanti, lenitivi e idratanti, vengono distribuiti non appena la mousse entra a contatto con la pelle grazie alla trasformazione della texture che, pur restando leggera, diventa pannosa.

Anche in questo caso, la formulazione può essere arricchita con estratti vegetali o botanici. La mousse è la soluzione ideale per pulire in modo profondo il viso, ed è perfetta per quelle da miste a grasse.

Tuttavia, potrebbe risultare troppo aggressiva per quelle secche perché il suo obiettivo è rimuovere le impurità idrosolubili, cosa che potrebbe inficiare lo strato benefico di sebo.

Come usarla?

La mousse può essere usata sia da sola sia come parte della doppia detersione. Nel primo caso è sufficiente inumidire leggermente il viso, poi far uscire un erogatore di mousse sulla propria mano e successivamente massaggiarla per alcuni secondi. Infine, risciacquare con acqua tiepida.

Con la mousse si può però anche compiere la doppia detersione, indicata soprattutto la sera quando oltre a detergere la pelle, chi si trucca ha la necessità di rimuovere il make up.

Il primo step consiste nel massaggiare delicatamente sul viso asciutto un olio o un burro, che grazie alla sua formulazione scioglie il trucco se presente e la sporcizia accumulatasi sul viso nell'arco della giornata. I prodotti oleosi lavorano per affinità quindi sono anche in grado di sciogliere il sebo e per questo, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, sono adatti anche alle pelli grasse e impure.

Nel secondo step entra in gioco la mousse, anch'essa da massaggiare sul viso delicatamente. Tra i due passaggi non deve essere usata l'acqua, che serve invece alla fine per rimuovere entrambi i prodotti.

CONDIVIDI: