Skincare

Tutti i benefici del miele contro l'invecchiamento del viso

Tutti i benefici del miele contro l'invecchiamento del viso
Ultima modifica 07.03.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Il miele come usarlo contro le rughe: i benefici nella skincare
  2. Skincare a base di miele per contrastare le rughe
  3. Il miele per combattere l'invecchiamento del viso
  4. Miele e macchie della pelle
  5. L'effetto detergente ed esfoliante del miele
  6. Come usare i prodotti a base di miele?
  7. Qual è il miele più usato per il viso?

Il miele come usarlo contro le rughe: i benefici nella skincare

Il mondo dei prodotti per la cura della pelle è ricco, anzi, ricchissimo, di ingredienti che hanno proprietà straordinarie e che possono contribuire sensibilmente al nostro benessere. Tra questi c'è anche il miele, sostanza dolce e naturale che ha assunto (e continua ad assumere) un ruolo di grande rilievo nell'ambito della lotta all'invecchiamento del viso.

Le sue proprietà sono note sin da tempi antichissimi, quando uomini e donne presero atto delle sue capacità di nutrire, schiarire, lenire e idratare la pelle, rendendola sana, curata e protetta. Ancora oggi, usare prodotti a base di miele quando cominciano a comparire i primi segni dell'età è un modo per tonificare la pelle del viso senza seccarla. Grazie alla presenza degli enzimi, il miele nutre, tonifica e rigenera l'epidermide, rendendola luminosissima.

Nei prossimi paragrafi approfondiremo l'argomento, ma prima vi ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornato su tutte le novità di benessere e bellezza.

Skincare a base di miele per contrastare le rughe

Ma tornando all'invecchiamento cutaneo: come mai il miele ha assunto un ruolo così importante e sta diventando sempre più facile trovarlo in creme, maschere e gommage antiage per il viso? I motivi vanno ricercati nelle sue caratteristiche organolettiche e nella sua peculiare composizione fisico-chimica, che comprende composti bioattivi solubili, composti organici volatili e antiossidanti idrosolubili e liposolubili.

Nella ricerca Honey: A Therapeutic Agent for Disorders of the Skin pubblicata su ResearchGate, viene spiegato come queste componenti siano essenziali per riparare la pelle colpita non solo da una serie di disturbi dermatologici, ma anche dalle rughe e dai segni del tempo. L'applicazione di prodotti a base di miele sulla pelle del viso ammorbidisce le linee d'espressione e attenua le rughe, ma non solo.

Infatti, essendo ricco di antiossidanti, il miele è un ingrediente che protegge il viso dai danni ambientali e contrasta l'azione dei radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento.

 

Il miele per combattere l'invecchiamento del viso

Se le capacità riparatrici del miele non fossero abbastanza per renderlo un ingrediente essenziale nei prodotti di skincare, c'è ancora molto di più. Nello studio The Rediscovery of Honey for Skin Repair pubblicato sulla rivista scientifica RDPI i riflettori si accendono sulle proprietà antimicrobiche, antisettiche, antiossidanti, idratanti e leviganti di questo dolce elisir di bellezza.

Essendo il miele il prodotto di varie modifiche enzimatiche attuate dalle api e componendosi di acqua, zuccheri, sostanze vegetali, amminoacidi (tra cui la prolina) e vitamine, il suo inserimento all'interno di prodotti per la cura per la pelle lo rende fondamentale per sopperire ai bisogni delle pelli mature e più fragili.

Se l'invecchiamento cutaneo, infatti, riduce la produzione di sebo e inizia a far calare drasticamente la produzione di collagene, il miele è in grado di rafforzare le barriere difensive della pelle, di mantenerla idratata e levigata grazie a un'azione delicata ma profonda e di impedire le proliferazione di batteri che possono aumentare secchezza e discromie.

Miele e macchie della pelle

A proposito di discromie, il miele è anche uno degli ingredienti che spesso vengono consigliati a chi vede comparire le prime macchie scure sulla pelle (lentigo senili). Infatti, come dimostra lo studio Honey Extracts Exhibit Cytoprotective Properties pubblicato su Mbpi, il miele ha proprietà antiossidanti, antietà e fotoprotettive.

Queste proprietà aiutano le cellule responsabili della comparsa di macchie sulla pelle (i melanociti) a non subire l'effetto di tutti gli stimoli esterni che concorrono all'aumento della produzione di melanina. 

Per approfondire: Rimedi per le macchie del viso

L'effetto detergente ed esfoliante del miele

Nel caso ve lo steste chiedendo, sì: il miele è un ingrediente che si trova anche nei detergenti e in tantissimi prodotti ad azione esfoliante, dagli scrub ai gommage. Come spiega dettagliatamente lo studio Honey in dermatology and skin care: A review pubblicato su Research Gate, grazie al prezioso contenuto di proteine, vitamine, minerali, zuccheri e aminoacidi il miele idrata la pelle, rendendola compatta e luminosa.

Minerali e vitamine infatti penetrano in profondità, nutrendo la pelle secca o spenta. La particolarità del miele sta nel fatto che, a differenza di alcuni oli, idrata a fondo l'epidermide senza però ostruire i pori. Al contrario: è un ottimo alleato per purificare e aprire i pori.

Soprattutto i prodotti a base di miele grezzo - come maschere e scrub - grazie ad enzimi e probiotici, contribuiscono alla pulizia della pelle. Il pH acido inoltre è essenziale per rimuovere tutte le impurità, impedendo ai batteri di riprodursi e crescere. Non solo: il miele agisce come un perfetto esfoliante naturale. Aiuta a rimuovere le cellule della pelle, rigenerandola e fornendo luminosità, ma sempre con delicatezza. Non a caso è ideale per le pelli più sensibili, grazie alla capacità di alleviare irritazioni e rossori.

Come usare i prodotti a base di miele?

Come combattere l'invecchiamento del viso grazie al miele? Naturalmente tutto dipende dalle indicazioni che sono contrassegnate sul prodotto, ma in generale per sfruttare le proprietà di questo ingrediente sieri, oli, maschere e creme vengono applicate la sera per agire correttamente durante le ore notturne.

Per intensificare il potere benefico dei prodotti a base di miele, occorre naturalmente seguire tutte le regole di una corretta skincare: in primis eliminare il trucco e pulire bene il viso, usando un detergente delicato. Poi, asciugare la pelle con delicatezza, tamponandola. In seguito, andrebbe applicato un tonico lenitivo e i prodotti a base di miele.  

Per avere una pelle liscissima e contrastare le rughe sarebbe bene optare per prodotti della stessa linea, da coniugare e usare in base alle indicazioni. Infine, sarebbe anche buona norma inserire, almeno una volta a settimana, una maschera mirata sempre a base di miele.

Qual è il miele più usato per il viso?

Per prendersi cura del viso l'ideale è scegliere prodotti che contengano il miele di manuka oppure un'altra qualità di miele che sia al 100% naturale. Prodotto in Nuova Zelanda, il miele di manuka deve il suo nome alla manuka, un arbusto che fornisce nettare alle api. Contiene una quantità elevatissima di metilgliossale, sostanza con proprietà terapeutiche, e ha una potente azione antibatterica grazie alla presenza di perossido di idrogeno.

Per una pelle super luminosa e levigata in pochi giorni punta su una crema idratante a base di miele manuka, l'ideale per rafforzare la naturale barriera cutanea, migliorare la luminosità e favorire il rinnovamento cellulare. Se hai la pelle grassa invece punta su un prodotto che unica il potere del miele di manuka con quello del veleno d'api. Un rimedio essenziale per depurare e liftare l'epidermide. 

Per la pelle secca invece il consiglio è quello di scegliere una crema con miele di manuka e vitamina E, ottima per offrire un nutrimento intenso e uno straordinario effetto riparatore. Vuoi tonificare e ricompattare la pelle del viso, rendendola morbidissima? Allora scegli una maschera a base di miele e acido glicolico

 

CONDIVIDI: