Beauty wellness

Perché devi conoscere il microneedling e quali sono i suoi reali benefici

Perché devi conoscere il microneedling e quali sono i suoi reali benefici
Ultima modifica 15.02.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Il microneedling, trattamento per il ringiovanimento cutaneo
  2. Che cos'è il microneedling?
  3. Come funziona il microneedling?
  4. Come fa il microneedling a ringiovanire la pelle?
  5. A cosa serve il microneedling: i benefici
  6. Cosa fare dopo il microneedling?
  7. Ogni quanto è necessario ripetere il trattamento?

Il microneedling, trattamento per il ringiovanimento cutaneo

Ci tenete alla cura del vostro aspetto e vi piace tenervi informate sui vari trattamenti estetici, in particolare, quelli del viso? In questo caso, probabilmente, avrete sentito parlare del microneedling. Questa pratica sta diventando sempre più popolare, scelta da chi vuole apparire più giovane e, in generale, migliorare l'aspetto della propria pelle. Se non avete ancora le idee chiare, nei paragrafi a seguire vi forniremo tante informazioni utili.

Andremo a vedere insieme che cos'è il microneedling esattamente, come funziona e quali sono i benefici che potrete ottenere dopo esservi sottoposte a questo trattamento. Dunque, se state cercando una procedura innovativa per valorizzare ancora di più la vostra bellezza naturale e ottenere un tono uniforme, allora il microneedling potrebbe fare al caso vostro. Prima di scendere nel dettaglio vi ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornate su tutte le novità di benessere e bellezza.

Che cos'è il microneedling?

Iniziamo dalle basi e vediamo esattamente che cos'è il microneedling. Si tratta di un trattamento estetico non invasivo che si basa sull'utilizzo di un dispositivo dotato di piccolissimi aghi sottili, che vanno passati su specifiche aree della pelle.

L'efficacia di questo trattamento è stata dimostrata e supportata da molti studi di settore (tra cui Efficacy and Tolerability of a Microneedling Device for Treating Wrinkles on the Neck, pubblicato sull'Aesthetic Surgery Journal dell'Università di Oxford), che dimostrano come, creando delle micro-perforazioni, gli aghi stimolino la rigenerazione naturale delle aree di cute che vengono trattate.

Questo processo prevede la produzione di elastina, collagene, proteine e di altre sostanze che guariscono la pelle e la fanno apparire salutare, conferendole un aspetto più giovane.

Come funziona il microneedling?

A questo punto, probabilmente, vi starete chiedendo come funziona questo trattamento e come viene eseguito. Il microneedling va effettuato da un medicoestetista certificato, dunque una persona esperta di questo metodo, in grado di utilizzare lo strumento impiegato. Il professionista in questione sarà preparato per spiegarvi tutto il procedimento nel dettaglio chiarendo i vostri eventuali dubbi. Dunque, prima di iniziare la pelle viene pulita per rimuovere eventuali impurità.

Alle volte, viene applicato un anestetico topico, in modo da ridurre il possibile disagio. Tenete presente che si tratta di una procedura quasi indolore. Per il microneedling viene utilizzato un dispositivo apposito, che viene guidato sulla superficie della pelle, nella zona interessata.

Gli aghi creano delle micro perforazioni che stimolano la riparazione dei tessuti interessati e generando un rinnovamento delle cellule. Lo strumento in questione viene regolato in base alla profondità scelta per il trattamento, in base alle esigenze del paziente e al tipo di pelle su cui si lavora. 

Come fa il microneedling a ringiovanire la pelle?

Come abbiamo già detto, il microneedling fa sì che una specifica area venga trattata con degli aghi. Questi aghi penetrano nel derma (strato intermedio della pelle) e nel penetrare provocano delle micro lesioni, che hanno un compito molto importante: generandosi, infatti, spingono il corpo ad aumentare il processo di vascolarizzazione e ossigenazione della zona.

Il nostro corpo fa di tutto, in sostanza, per riparare le piccole ferite. Ciò conduce non solo a un turn-over artificiale, ma anche a un visibile ringiovanimento dovuto al fatto che oltre al ricambio cellulare viene anche stimolata la produzione di collagene, proteina del nostro corpo che rende la pelle più tonica e luminosa.

A cosa serve il microneedling: i benefici

Dopo aver visto insieme come funziona, passiamo ai benefici del microneedling, per avere un'idea di cosa aspettarsi e in che occasioni si può ricorrere a questa procedura estetica.

  • Riduzione delle rughe e delle linee sottili: attraverso questo trattamento viene stimolata la produzione di sostanze, quali collagene ed elastina, che sono in grado di ridurre le rughe, migliorando l'aspetto della pelle. 
  • Rimozione delle cicatrici da acne: con le micro-perforazioni causate dagli aghi si contribuisce a rompere il tessuto cicatriziale presente, che caratterizza le cicatrici, e stimolare la rigenerazione cellulare, migliorando l'aspetto.
  • Tono della pelle uniforme: con il microneedling si può ottenere un miglioramento dell'aspetto della pelle che, dopo varie sedute, apparirà più uniforme. In particolare, se avete delle macchie solari o iperpigmentazione troverete dei benefici.  
  • Riduzione dei pori dilatati: la produzione di collagene in seguito a questa procedura migliora l'aspetto dei pori dilatati, facendo sembrare la pelle piu levigata e liscia.
  • Miglioramento dell'aspetto: una volta guarita, la pelle della zona interessata, che è stata trattata con il microneedling, apparirà più sana, luminosa e dall'aspetto più giovane.
Per approfondire: Acne: cosa la fa venire, tipi e come si cura

Cosa fare dopo il microneedling?

Al termine della sessione di microneedling potrebbe insorgere un po' di gonfiore. Inoltre, la zona trattata sarà arrossata temporaneamente, proprio per le micro ferite generate. L'aspetto della pelle vi ricorderà quello delle scottature solari. Non preoccupatevi, in quanto nel giro di pochi giorni passerà tutto.

Dovrete evitare di applicare make-up e creme nelle giornate successive alla seduta. Utilizzate solo i prodotti che vengono prescritti. Inoltre, dovrete evitare di esporre la pelle al sole. Il processo di guarigione prevede anche che lo strato esterno della pelle si secchi e si screpoli, per poi rivelarne uno nuovo dall'aspetto sano e uniforme. Il professionista a cui vi siete rivolti per il trattamento vi fornirà le istruzioni dettagliate. Seguite tutti gli accorgimenti per una guarigione corretta.

Ogni quanto è necessario ripetere il trattamento?

Come immaginate, una sola seduta di microneedling non è sufficiente per risolvere determinate problematiche della vostra pelle. Anche per chi non ha grandi problemi di macchie, cicatrici o impurità gravi potrà beneficiare di alcune sedute di questo trattamento estetico.

Chiaramente la frequenza dipende dal caso specifico, in quanto ognuno ha una pelle differente, con una capacità di guarire propria. In generale, possiamo dire che tre sedute possono iniziare a essere sufficienti per notare una buona differenza dalla situazione di partenza. Tra una seduta e l'altra e necessario attendere tra le due e le quattro settimane. Il professionista a cui vi rivolgete vi saprà indicare meglio, anche sulla base della vostra situazione e di come reagirà la cute al microneedling. 

CONDIVIDI: