Beauty wellness

Massaggio metabolico: a cosa serve e come funziona

Massaggio metabolico: a cosa serve e come funziona
Ultima modifica 15.03.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Trattamenti di bellezza e benessere: il massaggio metabolico
  2. Che cos’è il massaggio metabolico?
  3. Fasi del massaggio metabolico
  4. Come funziona il massaggio metabolico?
  5. A cosa serve il massaggio metabolico?
  6. Consigli utili

Trattamenti di bellezza e benessere: il massaggio metabolico

Se ne sente parlare sempre più spesso nell'ambito dei trattamenti di bellezza dimagranti: da qualche tempo il massaggio metabolico fa parte dei listini di molti centri estetici qualificati e specializzati, e la sua fama si sta diffondendo a macchia d'olio. Il passaparola si deve certamente a quello che è il suo obiettivo principale: aumentare il metabolismo corporeo.

In teoria il massaggio metabolico è indicato a tutte le persone che vogliono perdere peso perché può contribuire a migliorare la digestione, a favorire il rilascio di tossine e a sgonfiare visibilmente alcune aree del corpo. Cercheremo di darvi tutte le informazioni utili, ma prima vi invitiamo a seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornate su tutte le novità di bellezza e benessere.

Che cos’è il massaggio metabolico?

Il massaggio metabolico è un trattamento che mira a manipolare i tessuti profondi per migliorare la circolazione sanguigna e linfatica. Il professionista che lo esegue si occupa di stimolare specifiche aree del corpo dove si concentrano tessuto muscolare e adipe tra cui schiena, spalle, collo, braccia, mani, addome, fianchi, glutei e gambe.

Sul corpo vengono generalmente applicati degli oli e delle lozioni idratanti e antiossidanti, l'olio di mandorle dolci, l'olio di cocco, l'olio di jojoba e l'olio di rosa mosqueta. In presenza di infiammazioni e dolori, può anche essere usato l'olio di arnica. Una volta applicati gli oli, il massaggiatore procede con:

  • Movimenti leggeri: i primi momenti del massaggio metabolico prevedono gesti delicati, simili a carezze; 
  • Pressioni: subentrano in un secondo momento e possono essere leggere, moderate o profonde;
  • Sfregamenti: per mezzo di movimenti circolari o lineari il massaggiatore sfrega il corpo stimolando la circolazione;
  • Percussioni: il professionista esegue colpi rapidi e ritmici sulla pelle con le dita o il palmo della mano.

A seconda delle necessità, il massaggiatore può anche eseguire dei movimenti a pettine, picchettare le aree di cui si sta prendendo cura o scuoterle leggermente. Tutti i movimenti di questa tecnica sono in grado di stimolare l'iperemizzazione, ovvero l'aumento del flusso sanguigno nella zona trattata. Non solo, vengono anche favoriti lo smaltimento di liquidi, di scorie metaboliche e tossine.

Fasi del massaggio metabolico

Naturalmente, il massaggio metabolico si svolge in più fasi e i movimenti che abbiamo precedentemente visto vengono calibrati momento dopo momento. Per sapere cosa aspettarvi durante il trattamento, immaginatelo suddiviso nei seguenti "blocchi":

  • Preparazione: con i movimenti leggeri il massaggiatore riscalda i tessuti e prepara il corpo al massaggio;
  • Manipolazione profonda: il terapista continua poi con la manipolazione profonda, che prevede movimenti più vigorosi. Questa è la fase in cui il massaggio vero ha inizio. Vista la profondità con cui si deve andare a lavorare, potreste sentire un po' di dolore o fastidio;
  • Focus sulle zone critiche: alcune aree del corpo potrebbero avere bisogno di un'attenzione specifica. Normalmente si dedica più tempo a glutei, cosce o addome, dove tendono ad accumularsi più tossine e dove si trova la maggior parte del tessuto adiposo in eccesso;
  • Rilassamento finale: dopo il massaggio profondo, la sessione termina con dei movimenti più leggeri, che il terapista andrà a eseguire per consentire il rilassamento e lasciare una sensazione di benessere generale.

È importante notare che il massaggio metabolico può essere personalizzato in base alle proprie esigenze specifiche: se preferite un massaggio più leggero o se avete necessità di concentrarvi su alcune zone in particolare non esitate a parlarne con il professionista.

Come funziona il massaggio metabolico?

Abbiamo visto i movimenti che compongono il massaggio metabolico e abbiamo anche accennato al fatto che potreste provare fastidio o dei lievi dolori, ma a cosa serve all'atto pratico la combinazione di gesti e pressioni? E perché in alcune aree potremmo avvertire delle sensazioni non del tutto piacevoli?

Semplice: perché il professionista va ad agire in profondità su tutto il corpo per operare sui tessuti adiposi. Oltre a stimolare il metabolismo, infatti, questo tipo di massaggio punta a sciogliere i blocchi linfatici. Inoltre, a carico dell'addome le manovre profonde vanno a stimolare il lavoro del colon per il transito delle feci.

A cosa serve il massaggio metabolico?

Cosa aspettarsi dal massaggio metabolico? Questo trattamento è detossinante, rimodellante e drenante e fra i suoi vantaggi si possono riscontrare: 

  • Perdita di peso: accelerando il metabolismo questo massaggio porta a un maggiore consumo di calorie e una conseguente perdita di peso;
  • Riduzione della ritenzione idrica: stimolando la circolazione, il massaggio metabolico riduce il gonfiore e la ritenzione idrica;
  • Riduzione della cellulite: attraverso la stimolazione dei tessuti profondi, il massaggio agisce sugli strati di adipe migliorando l'aspetto della pelle e riducendo la buccia d'arancia;
  • Benefici sulla postura: indirettamente, si notano anche dei miglioramenti della postura, in quanto il massaggio metabolico agisce anche sulla fascia connettivale e sulla mobilità delle articolazioni.

Naturalmente, l'efficacia del massaggio metabolico può variare da persona a persona. In più, questo trattamento dovrebbe essere utilizzato come parte di un approccio olistico alla salute e al benessere, andando ad affiancare una dieta sana, l'esercizio fisico regolare e la riduzione delle cattive abitudini come il fumo e il consumo di alcolici.

Consigli utili

Concludiamo con dei consigli utili che possono servirvi prima e dopo un massaggio metabolico. Un paio d'ore prima di questo trattamento mangiate qualcosa di leggero e facilmente digeribile: pasti pesanti o abbondanti possono infatti interferire o rendere più fastidiosi i movimenti. Indossate e portate con voi dei vestiti comodi e traspiranti. In questo modo il vostro corpo potrà rilassarsi durante e dopo il trattamento.

Ricordate di bere tanta acqua prima e dopo il massaggio. In questo modo potrete favorire l'eliminazione delle scorie metaboliche e delle tossine. Parlate con il terapista sia prima che durante il massaggio: non esitate a comunicare eventuali fastidi, dolori eccessivi e sensazioni strane. In questo modo il trattamento potrà essere adattato o potrete capire di più su cosa avviene.

CONDIVIDI: