Beauty wellness

Massaggio Kundalini: a cosa serve

Massaggio Kundalini: a cosa serve
Ultima modifica 30.01.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Massaggio Kundalini: tecnica e benefici
  2. Cos’è il massaggio Kundalini?
  3. Cosa succede se si attiva la Kundalini?
  4. A cosa serve l’energia Kundalini?
  5. Come si pratica il massaggio Kundalini?
  6. Serve un corso per imparare il massaggio Kundalini?

Massaggio Kundalini: tecnica e benefici

Il massaggio Kundalini è una particolare tecnica di massaggio basata sui precetti dello yoga e volta a risvegliare l'energia dormiente all'interno di un corpo. Se non hai mai sentito parlare di tantra o di Kundalini, questo è il posto giusto per te.

In questo articolo andremo a esporre le caratteristiche del massaggio, illustrando nel dettaglio come si svolge e, soprattutto, a chi è rivolto.

Cos’è il massaggio Kundalini?

Il massaggio Kundalini basa la sua esistenza sulla teoria e sul concetto dei chakra, ovvero dei punti energetici dislocati all'interno del nostro corpo. Con la giusta volontà, la giusta forma mentis e la giusta pressione, questi punti energetici possono essere "sbloccati", o "aperti" – terminologia che si sente spesso il relazione a questo argomento – per liberare il massimo potenziale del corpo.

Nel corso della vita, secondo gli esperti di questa disciplina orientale, i malesseri e le disfunzioni della mante sarebbero implicabili all'ostruzione dei chakra. Quando un chakra è "bloccato", non fa scorrere l'energia nel corpo, la quale si blocca dandoci un senso di incompiutezza. Nella scuola di pensiero orientale, e nello yoga, l'apertura dei chakra svolge un ruolo molto importante per il benessere e l'equilibrio psicosomatico di una persona.

Quando, anche attraverso un massaggio, riusciamo ad aprire tutti i chakra, il nostro corpo libera la cosiddetta energia del serpente, ovvero la Kundalini.

Per approfondire: Cos’è e come funziona il sesso tantrico

Cosa succede se si attiva la Kundalini?

La Kundalini è un'energia potentissima che giace dormiente alla base della colonna vertebrale. Dobbiamo immaginarcela come un serpente appisolato all'altezza dell'osso sacro. Questo serpente è una metafora eccellente che sta a indicare la trasformazione, e rappresenta un'energia primordiale che, sempre secondo le teorie orientali, possiamo risvegliare solo attraverso la specifica volontà e alcuni metodi precisi.

Si dice che nella vita dello yogi il risveglio della Kundalini sia un momento di svolta, un giro di boa che può portare, in alcuni casi, all'illuminazione.

Molto si domandano: la Kundalini è l'orgasmo? La risposta è no. La Kundalini è un'energia che, secondo le credenze yogi, può portare a un piacere ben oltre a quello che consideriamo l'apoteosi del piacere fisico. Una fusione perfetta, e armoniosa, tra corpo e mente.

A cosa serve l’energia Kundalini?

  • Aiuta a focalizzare l'attenzione sul benessere del corpo
  • Ad entrare in contatto con la propria energia sessuale
  • A portare il sesso "classico" a un'autentica fusione di corpi
  • È perfetta sia per gli uomini che alle donne

Pur non avendo basi scientifiche comprovate, il massaggio Kundalini può, nella giusta atmosfera e con il giusto approccio mentale, aprire la nostra mente a nuove esperienze piacevoli e illuminanti, oltre che alla tradizione di culture lontane.

L'obiettivo del massaggio Kundalini è quello di risvegliare nel corpo di chi lo riceve il senso e il desiderio del piacere totale e personale. Non stiamo parlando di un orgasmo, ma di un'esperienza che, secondo le descrizioni degli yogi, trascende anche l'apice del piacere fisico.

Come si pratica il massaggio Kundalini?

Un buon massaggio Kundalini comincia con un professionista dei massaggi e una seduta di qualche ora. Questa pratica, infatti, può arrivare a durare anche 2-3 ore. Quello che conta è ritagliarsi il giusto tempo e, soprattutto, non schedulare attività impegnative nelle ore successive. È importante che il massaggio lasci un profondo senso di benessere a lungo anche dopo l'esecuzione, così che possa "agire in profondità".

Lo scopo del massaggio Kundalini è quello di favorire il rilassamento muscolare in prossimità della colonna vertebrale, così da preparare questo "canale" ad accogliere il flusso energetico. Per fare questo, il massaggiatore andrà a manipolare con esperienza la zona delle spalle, della schiena centrale, dei piedi e delle natiche.

Una volta raggiunto un buon livello di rilassamento, il massaggio passa all'area pelvica inferiore, la quale riceverà un massaggio ad ampi gesti circolari nel profondo dell'area sacrale e nell'area pelvica.

Secondo gli yogi, da questo momento in poi l'energia della Kundalini può risvegliarsi in qualsiasi momento, facendosi strada grazie al massaggio dal basso ventre fino ai chakra superiori, strisciando e arrotolandosi alla base dell'asse vertebrale.

Serve un corso per imparare il massaggio Kundalini?

Sebbene le prime volte potrebbe essere interessante rivolgersi a un esperto, non occorre chissà quale corso preparatorio per eseguire un ottimo massaggio del serpente energetico. Imparare da chi è esperto è utile, ma fare pratica con il proprio partner è un'esperienza intima e ancora più coinvolgente, ma soprattutto un modo per avvicinare il corpo e la mente in maniera non del tutto convenzionale. Un contatto fisico diverso dal solito, in altre parole, pensato per unire non solo il corpo, ma anche la mente di chi è coinvolto.

Se le prime volte che esegui o ricevi un massaggio Kundalini non ottieni il risultato sperato, non demordere. Una volta fatta la giusta pratica imparerai a conoscere il corpo del tuo partner, e anche il tuo, e a trarre il massimo beneficio da questo massaggio che, pur essendo studiato per dare piacere, è soprattutto una tecnica ideata per condividere un momento speciale.

CONDIVIDI: