Skincare

Come funzionano le maschere LED antirughe e quando iniziare ad usarle

Come funzionano le maschere LED antirughe e quando iniziare ad usarle
Ultima modifica 18.04.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Maschere LED antirughe: alleate anti-age
  2. Cosa sono le maschere LED?
  3. Come funziona una maschera LED antirughe?
  4. Di che colore sono le maschere LED antirughe?
  5. Come si usa la maschera LED antirughe?
  6. Quando iniziare a usare la maschera LED?
  7. Quanto spesso fare la maschera LED antirughe?
  8. La maschera LED antirughe ha controindicazioni?

Maschere LED antirughe: alleate anti-age

Sembrano quasi degli accessori futuristici, venute fuori da film di fantascienza. Invece, le maschere LED antirughe sono dei dispositivi di bellezza attuali e sempre più utilizzate per contrastare l'invecchiamento cutaneo e ridurre i segni del tempo, che siano linee sottili o solchi leggermente più evidenti.

Ottime alleate anti-age, le maschere LED antirughe non sono tutte uguali. La loro efficacia cambia in base al colore, alle lunghezze d'onda e ovviamente anche alla tipologia: quelle usate da professionisti qualificati e centri estetici produrranno risultati differenti rispetto a quelle che si usano a casa. Prima di dirvi di più, però, vi ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornate su tutte le novità di bellezza e benessere.

Cosa sono le maschere LED?

Le maschere LED agiscono sulla pelle attraverso diodi che propagano luci differente. A seconda del colore emanato variano di benefici e gli effetti. Questo trattamento anti-age permette di combattere rughe e segni del tempo, rende la pelle più luminosa, idratata e soda, donando un colorito sano.

Come funziona una maschera LED antirughe?

Le maschere LED sfruttano la tecnologia LED (Light Emitting Diode) che consente di attivare nella pelle i processi cellulari. L'energia luminosa che viene emanata infatti favorisce il ringiovanimento epidermico, migliorando l'aspetto della pelle.

I diodi della maschera LED dunque agiscono a livello cellulare attraverso la terapia fotobiologica. A seconda della differente lunghezza d'onda della luce vengono stimolate differenti cellule cutanee.

Di che colore sono le maschere LED antirughe?

I diversi colori della luce corrispondono a differenti lunghezze d'onda. Ogni colore dunque penetra in varie profondità, andando a stimolare diverse tipologie di cellule.

  • Rossa: la maschera LED antirughe per antonomasia è quella rossa. La luce rossa infatti stimola la produzione di collagene e promuove la rigenerazione cellulare, in più migliora la circolazione sanguigna. Il risultato? Le rughe si riducono, l'elasticità migliora e la pelle risulta più sana e brillante;
  • Gialla: particolarmente efficace è anche la maschera LED gialla. Questa luce viene usata per ridurre l'infiammazione e stimolare il metabolismo delle cellule cutanee, cosa che incrementa il turnover cellulare, migliora il tono della pelle e può anche aiutare a ridurre la comparsa di macchie scure (iperpigmentazione).
  • Viola: utilissima anche la maschera LED con luce viola, che oltre a stimolare la rigenerazione cellulare elimina le discromie e combatte i batteri presenti sulla pelle, riducendo i rischi di infiammazione.

L'uso delle maschere di questi colori può essere alternato anche all'utilizzo di maschere LED a luce blu, che combattono i microbi responsabili di infiammazione cutanea, e a quello di maschere a luce verde, che hanno proprietà lenitive e calmanti e riducono i rossori.

Per approfondire: Rughe d'espressione occhi naso e labbra: come rimediare con la skincare

Come si usa la maschera LED antirughe?

Applica la maschera LED sul viso pulito e deterso, poi seleziona il tipo di trattamento necessario. Una seduta dura circa un quarto d'ora ed emana un leggero calore. L'ideale sarebbe usare il trattamento almeno una volta a settimana.

La luce rossa agirà sui fibroblasti, ossia le cellule che migliorano la produzione di collagene, la proteina che compone il tessuto connettivo. Se combinata con quella blu, la luce rossa può contribuire a ridurre l'infiammazione dell'epidermide.  

Per approfondire: Skin Longevity: come mantenere la pelle giovane

Quando iniziare a usare la maschera LED?

A partire dai vent'anni la pelle del viso inizia a invecchiare a causa di una progressiva riduzione del collagene. Per questo sarebbe consigliabile iniziare a usare la maschera LED fra i venti e i trent'anni al fine di prevenire le rughe e agire in modo tempestivo contro i primi segni del tempo. L'ideale per conferire alla pelle luce e compattezza.

Per approfondire: Invecchiamento cutaneo: quando inizia

Quanto spesso fare la maschera LED antirughe?

L'ideale sarebbe effettuare un trattamento con la maschera LED antirughe almeno una volta a settimana. Consente infatti – in soli quindici minuti - di stimolare la produzione del collagene e tonificare la pelle grazie a un'azione antirughe e anti-age.

La maschera LED antirughe ha controindicazioni?

Le maschere LED antirughe non hanno particolari controindicazioni. Nonostante ciò prima di effettuare il trattamento sarebbe meglio assicurarsi che la pelle sia prima di lesioni e infiammazioni.  

Se soffri di melasma, psoriasi oppure eczema prima di usare la maschera LED contatta un dermatologo per usare nel modo giusto la terapia fotobiostimolante ed evitare di sovrasollecitare la pelle.  

Se si stanno assumendo terapie fotosensibilizzanti e farmaci sarebbe preferibile evitare questo trattamento per via della maggiore sensibilità alla luce UV e LED. Dunque sarebbe consigliabile aspettare la fine del ciclo terapeutico prima di usare la maschera LED.

CONDIVIDI: