Unghie

Quando fare la manicure e come può rendere più belle le nostre mani

Quando fare la manicure e come può rendere più belle le nostre mani
Ultima modifica 26.02.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Manicure: quando farla e perché
  2. A cosa serve la manicure?
  3. Quando fare la manicure?
  4. Quanto spesso fare la manicure?
  5. Step fondamentali per la manicure
  6. Come fare la manicure a casa?

Manicure: quando farla e perché

È un trattamento che ci fa sentire coccolate, la manicure. Quando farla, però è ancora un quesito che si pongono in tantissime. Sì, perché il momento e la frequenza giusti sono essenziali per la pelle e per le unghie. Di certo una manicure regolare (e non eccessiva) è molto importante non solo per mantenere le mani belle e in salute, ma anche per avere delle unghie forti e sane.

Anche se non ti piacciono i design stravaganti, o addirittura non indossi lo smalto, un viaggio al salone può offrirti un trattamento e un po' di tempo speciali per te stessa, oltre a tenere sotto controllo la salute delle tue unghie. Altrimenti bastano pochi semplici step per fare la manicure a casa. Ma prima di scoprire tutto vi ricordiamo di seguire anche il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornate su tutte le novità di benessere e bellezza.

A cosa serve la manicure?

  • Idrata le mani;
  • Migliora la circolazione;
  • Elimina le imperfezioni;
  • Migliora la salute delle unghie;
  • Previene le pellicine;
  • Impedisce le infezioni.

Spesso, quando pensiamo ai benefici della manicure, pensiamo subito ai benefici per le unghie. Quelli sono innegabili, ma la verità è che a beneficiarne sono anche le mani in generale. Una buona manicure, infatti, prevede un processo di idratazione con acqua tiepida e prodotti delicati, comprende un massaggio che aiuta il microcircolo e termina con l'applicazione di prodotti mirati alla luminosità e alla salute della pelle.

Per quanto riguarda le unghie, la manicure fa in modo che abbiano un aspetto esteticamente gradevole, ma è anche importante per mantenere le unghie e il letto ungueale sani e liberi da infezioni, prevenire le pellicine e ridurre il rischio di unghie incarnite.

La manicure professionale spesso include il lavoro sulle cuticole, che aiuta a ridurre al minimo le pellicine e a mantenerle ben curate. Questa attenzione alle cuticole migliora l'aspetto delle unghie e riduce il rischio di condizioni dolorose e potenzialmente dannose. Ancora peggio, non eseguire la manicure quando si usano prodotti per la nail art potrebbe effettivamente farti del male.

Per approfondire: Unghie fragili in inverno: che trattamenti eseguire?

Quando fare la manicure?

Come appare chiaro, una manicure regolare può contribuire alla salute generale delle unghie e prevenire vari problemi. Anche se il momento in cui farla può variare in base alle preferenze personali e allo stile di vita, esistono alcune linee guida che possono promuovere la salute delle unghie.

Per esempio, è opportuno fare la manicure se le mani appaiono spente, screpolate o piene di callosità: in questo caso sia che ci si rechi in un salone specializzato sia che si decida di fare tutto a casa, il trattamento giusto è la manicure curativa, che fa focus proprio sull'idratazione e sul benessere della pelle. La manicure curativa è perfetta che se le unghie appaiono fragili, deboli o tendenti a sfaldarsi, perché per mezzo di oli e smalti rinforzanti, il letto ungueale viene trattato a dovere.

In alternativa, si può decidere di fare una manicure quando si desidera avere delle mani più belle, in ordine o "decorate": in questo caso la manicure estetica farà focus sulla bellezza, usando particolari trattamenti estetici per le unghie (come gel o semipermanente). Insomma, il momento corretto per la manicure dipende solo da noi e da come valutiamo le nostre mani.

Quanto spesso fare la manicure?

  • Settimanalmente con smaltatura classica
  • Ogni 3 settimane con smalti gel o acrilici
  • Ogni 2 o 3 settimane con unghie naturali

La risposta è leggermente diversa per ogni tipo di manicure, comprese la french manicure, le unghie in gel, la manicure acrilica, la gommalacca e le unghie in polvere. La frequenza con cui dovresti farti la manicure dipende dal tipo di smalto che scegli (lo smalto normale si scheggia abbastanza rapidamente) e dalla velocità con cui crescono le unghie.

In generale, quando si tratta di avere smalti o miglioramenti sulle nostre unghie, la sequenza temporale della manicure diventa ancora più importante. Con una normale manicure con lacca, lo smalto probabilmente si scheggerà entro 4-5 giorni. Ciò significa che è una buona idea prenotare un ritocco settimanale per qualsiasi nail art, french manicure o semplice manicure eseguita con uno smalto normale.

Ma che dire degli smalti gel o degli acrilici? In questo caso durerà più a lungo. Non è consigliabile rimanere per più di 3 settimane con qualsiasi tipo di gel o acrilico sull'unghia.

Anche se hai intenzione di eliminare completamente lo smalto, gli esperti dicono che una manicure regolare è importante per cose come la cura delle cuticole e le unghie sane. In generale, è consigliabile programmare una manicure professionale ogni 2 o 3 settimane per mantenere la salute e l'estetica delle unghie.

Step fondamentali per la manicure

  • Lima le tue unghie
  • Immergi le unghie in acqua tiepida e sapone
  • Spingi indietro le cuticole
  • Applica una base
  • Applica due mani di colore
  • Applicare un top coat
  • Pulisci eventuali macchie

Come fare la manicure a casa?

Prima di iniziare con la manicure home made, assicurati che le unghie siano completamente asciutte prima di limarle, il primo passo. Limare le unghie bagnate può causare spaccature. Le unghie arrotondate (che rispecchiano la forma della cuticola) che si estendono appena oltre il bordo del polpastrello sembrano sempre eleganti.

Applica una ricca crema per le mani. Quindi, immergi le unghie in acqua tiepida e sapone per cinque minuti per ammorbidire le cuticole. Una mano alla volta se non hai molta pazienza e vuoi intrattenerti con un buon libro o il tuo smartphone, anche se l'operazione richiederà pochi minuti.

Spingi indietro le cuticole con una pietra per unghie bagnata. Solitamente non è consigliabile tagliere le cuticole, poiché proteggono le unghie dalle infezioni, a meno che non escano eccessivamente da fuori e questa operazione non sia indispensabile.

Aiuta il colore a proseguire senza intoppi e a durare più a lungo: prova applicando una base per unghie naturale, oppure prodotti specifici se le tue unghie sono particolarmente lunghe o con applicazioni.

Applica due strati sottili di colore, aspettando un paio di minuti dopo ogni mano. Usa tre passate su ciascuna unghia, su entrambi i lati dell'unghia, quindi una passata di colore sulla punta per evitare scheggiature. Non dimenticare di passare il top coat (uno smalto generalmente trasparente che si applica sulle unghie dopo il colore) anche sulla parte superiore di ciascuna unghia, come hai fatto con il colore.

Pulisci eventuali colori fuori dai bordi delle unghie con un bastoncino avvolto in un sottile strato di cotone e imbevuto di solvente per smalto.

CONDIVIDI: