Skincare

Face taping: a cosa serve e come mettere il taping sul viso?

Face taping: a cosa serve e come mettere il taping sul viso?
Ultima modifica 10.06.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Face taping: a cosa serve e cos'è?
  2. Come agisce il cerotto?
  3. Come mettere i taping sul viso?
  4. Quando e quanto applicare il cerotto?

Face taping: a cosa serve e cos'è?

È un nuovo trattamento mirato per contrastare rughe e segni di espressione. Non è invasivo e non è doloroso: si chiama face taping e si utilizza un nastro adesivo in cotone, studiato con una particolare densità ed elasticità, per ottenere un lifting della pelle naturale. Per conoscere più da vicino questa metodologia di cura e di bellezza ho chiesto la consulenza della dottoressa Maria Luisa Morelli, osteopata ed esperta di face taping, la prima ad aver portato in Italia questo trattamento, che è molto più di una skincare e trova origini dal taping kinesiologico o neuromuscolare, nato oltre 30 anni fa.


Il face taping nasce per agevolare la funzione meccanica del muscolo. I cerotti utilizzati sono adatti alla pelle del viso. Spesso le rughe possono formarsi da uno squilibrio anche di pochissimi millimetri tra i muscoli facciali e i nervi cranici. Non solo: l'infiammazione del tessuto fibrotico e muscolare può provocare la comparsa di rughe. Il face taping può aiutare la pelle a rimanere distesa, favorendo la circolazione cutanea e al tempo stesso un drenaggio dei liquidi.

Per approfondire: Face taping: funziona davvero e quanto dura l'effetto?

Come agisce il cerotto?

Ha innanzitutto un effetto tensore sulla pelle, che va contrastare non solo la comparsa di nuove rughe, ma attenua quelle già esistenti.


Inoltre, il cerotto ha un'azione più complessa e completa. Ha un'attività di pompaggio meccanico sul sistema linfatico e sanguigno. Questo permette di drenare le tossine favorendo un maggior benessere della pelle. Il cerotto applicato sulla cute agisce in sinergia con i movimenti del volto: favorisce, infatti, dei micromovimenti che stimolano i recettori della cute e degli strati sottostanti.
Il muscolo reagisce e si tonifica. Al tempo stesso la microcircolazione è riattivata e una buona ossigenazione dei tessuti regala alla pelle una nuova luminosità e si contrasta l'invecchiamento.

Come mettere i taping sul viso?

Il cerotto si applica in maniera mirata alle particolari esigenze del viso. Il volto va studiato, è bene capire le asimmetrie presenti, per applicare i cerotti in maniera efficace. È importante evitare il fai da te, almeno nelle prime applicazioni. Sarà un esperto come un osteopata o fisioterapista a insegnare la corretta applicazione.

  • È importante detergere la pelle perfettamente prima di applicare il cerotto. Quindi si taglia una parte di cerotto in base alla zona da trattare, si stende la pelle e si applica il tape.
  • È bene sottolineare che le parti del viso dove viene applicato il tape non vengono immobilizzate, perché si consente comunque un certo dinamismo controllato. Questo provoca una rigenerazione di fibre elastiche e di acido ialuronico più veloce. Si favorisce l'eliminazione delle tossine grazie alla stimolazione linfatica profonda. Questo consente di eliminare eventuali congestioni di fluidi corporei anche sul viso che creano uno stato infiammatorio. La pelle viene stimolata, durante l'applicazione; si ottiene una sorta di micromassaggio facciale, mirato al tessuto fasciale connettivo.

Il tape può essere applicato in diverse queste zone del viso, in particolare per contrastare:

  1. le rughe di espressione sulla fronte
  2. ptosi palpebrale o palpebra cadente
  3. le rughe delle labbra
  4. doppio mento
  5. rughe naso-labiali
  6. contorni del viso
  7. invecchiamento della pelle
  8. cicatrici
  9. inestetismi diversi della pelle
  10. problemi alla mandibola

Quando e quanto applicare il cerotto?

Normalmente si può applicare alla sera, lasciando agire il cerotto tutta la notte. Ma può essere applicato anche di giorno per sostenere il viso, in particolare i contorni, durante l'attività sportiva, come la corsa.

Il trattamento e la durata vengono suggeriti dall'esperto in base alle particolari esigenze del volto.

Non ci sono controindicazioni. Nel caso di pelli sensibili e delicate è fondamentale scegliere un tipo di cerotto ad hoc, suggerito dall'esperto.

CONDIVIDI:

Autore

Angelica Amodei

Angelica Amodei

Beauty Trainer
Angelica Amodei (Roma, 1976) è una giornalista, scrittrice e autrice televisiva. Per diversi anni è stata caporedattrice del mensile "Più Sani Più Belli". Ha lavorato come autrice per il canale televisivo Alice tv. Si occupa del programma "La salute vien mangiando" ed ha scritto e preso parte a 40 puntate di "In Gran Forma", trasmissione di salute, alimentazione e bellezza. Ha partecipato a diversi programmi Rai e Mediaset. E' autrice dei libri Sorsi di Benessere (2020), Altri sorsi di Benessere (2020) e La salute nel bicchiere (2023).