Beauty wellness

Essenze per il viso coreane: come inserirle nella skincare

Essenze per il viso coreane: come inserirle nella skincare
Ultima modifica 28.03.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Cosa sono le essenze per il viso?
  2. Essenze per il viso: origine e cosa sono
  3. A cosa servono le essenze per il viso nella skincare?
  4. Perché inserire l’essenza viso nella nostra skincare
  5. Come applicare le essenze coreane

Cosa sono le essenze per il viso?

Se non avete mai sentito parlare di essenze per il viso non disperate: questi prodotti sono amatissimi dalle donne in Corea, e solo negli ultimi anni sono entrate nella beauty routine anche da noi. Ma perché dovremmo usarle? A detta degli esperti del settore (e delle donne coreane) sono il segreto per avere la pelle del viso sempre luminosa, con un effetto "glass", ovvero vetro.

Gli illuminanti viso in commercio sono numerosi, in formule diverse e tipi di applicazione differenti: perché dovremmo scegliere proprio le essenze per il viso? Quali principi attivi contengono e come agiscono sulla nostra pelle? Prima di rispondere a queste domande, vi ricordiamo di seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornate su tutte le novità.

Essenze per il viso: origine e cosa sono

Le essenze per il viso sono una peculiarità della cosmesi coreana. Si tratta di prodotti idonei a ogni tipo di pelle, e inglobano le caratteristiche di un tonico, di un siero, ma anche di una crema. Si può trovare in tre formule diverse:

  • Watery (acquosa): sostanza liquida simile al tonico, ma più densa;
  • Siero: simile a quello classico da noi in commercio per consistenza, disponibile in dispenser o contagocce;
  • Mist (nebbia): possiamo nebulizzarlo sul nostro viso durante la giornata senza doverlo stendere con le mani.

Le essenze per il viso fanno solitamente parte di una skincare più articolata in Corea, della quale sono il quinto step, fungendo da idratazione dopo una doppia detersione schiumogena con struccante e detergente.

La loro azione è idonea ad ogni tipo di pelle, anche le più sensibili e reattive. Sono consigliate anche perché possono alleggerire la nostra skincare, poiché data la loro leggerezza, si evita la stratificazione di troppi prodotti che dovremmo usare al loro posto. Infatti, a seconda della sua consistenza può sostituire sia il tonico che il siero, a patto che il suo pH sia 5.5 o 6, quindi mediamente acido.

Per approfondire: Guida all'uso corretto del siero viso: ecco come sceglierlo

A cosa servono le essenze per il viso nella skincare?

Vediamo ora la loro funzione sulla pelle del nostro viso. Senza dubbio sono i suoi ingredienti a fare la differenza, e a portare vantaggi nella nostra skincare. Dalla semplicità della loro applicazione, agli efficaci effetti antiage, le "essence" per il viso coreane sono un alleato formidabile nella cura della pelle del viso.

Al loro interno troviamo dei principi attivi che favoriscono una pelle luminosa e più giovane. Tra i principali vantaggi delle essenze nella cosmesi coreana troviamo:

Tra gli ingredienti principali delle essenze viso troviamo infatti attivi utili per un colorito luminoso e uniforme (come una bambola di porcellana, ci tengono a specificare in Corea) e che proteggono la pelle dai danni dell'inquinamento, dallo scorrere del tempo, dagli agenti ambientali, e dall'azione di prodotti troppo aggressivi utilizzati in passato. Infine, contrastano la comparsa delle macchie della pelle con ingredienti efficaci quali riso, acido ialuronico, ginseng, probiotici.

L'azione dell'essenza viso è potenziata dagli ingredienti fermentati, come per esempio lieviti e galactomiceti. Il processo di fermentazione provocato dai lieviti rende più biodisponibili i principi attivi buoni contenuti nelle essenze, che così diventano più facili da assorbire dalla pelle.

Di quali principi attivi parliamo? Di quelli contenuti nei prodotti tipici della cosmesi coreana, come per esempio frutta, verdura, legumi, ma anche ginseng, collagene vegetale, bava di lumaca o centella asiatica (per citarne solo alcuni).

Nello studio "A fermented barley and soybean formula enhances skin hydration" (Una formula a base di orzo e fagioli di soia fermentati potenzia l'idratazione della pelle), gli scienziati coreani hanno messo in evidenza la correlazione tra idratazione ed effetti anti-età. Le proprietà alimentari di due ingredienti molto comuni, una volta fermentati, hanno incrementato sensibilmente l'idratazione della pelle attraverso l'ingestione di integratori concentrati.

Perché inserire l’essenza viso nella nostra skincare

Dopo aver visto i vantaggi di questi prodotti dal punto di vista della pelle, capiamo perché dovremmo valutare l'introduzione di una essenza viso nella nostra routine di bellezza quotidiana, anche da un punto di vista pratico. Dobbiamo farlo per:

  • La concreta possibilità di avere un prodotto 2 in 1 funzionante, tonico ed essenza o tonico e siero;
  • La sua praticità accelera la nostra beauty routine, facendoci saltare dei passaggi;
  • Si applica facilmente con le mani o con un dischetto struccante;
  • Contiene principi attivi funzionali utili per il rinnovamento cellulare.

Stiamo dunque parlando di un cosmetico coreano, ora poi diffuso in tutto il mondo, che risponde alle esigenze diverse di ogni tipo di pelle, perché presente in commercio in diverse formule e consistenze.

Per approfondire: Skincare reset: perché ripartire da zero con la routine per la tua pelle

Come applicare le essenze coreane

Come abbiamo anticipato, si tratta di uno step di mezzo, dopo la detersione schiumogena. A questo punto prendiamo il prodotto, se si tratta di una crema solo un tocco, da stendere accuratamente sul viso, sul collo e sul décolleté. Massaggiamo delicatamente con i polpastrelli per assicurarci che il prodotto si assorba e il microcircolo si riattivi.

Allo stesso modo agiamo se è in forma acquosa, aiutandoci con un dischetto struccante. Infine, se si tratta di una mist, possiamo nebulizzarla direttamente sulle aree di nostro interesse.

Alla fine del trattamento la nostra pelle sarà più luminosa, liscia, morbida e idratata.

CONDIVIDI: