Beauty wellness

Cellulite: ecco come funziona l'endomassaggio

Cellulite: ecco come funziona l'endomassaggio
Ultima modifica 02.04.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Endomassaggio: una soluzione contro la cellulite
  2. Cos'è la cellulite?
  3. Cosa è e come funziona l'endomassaggio?
  4. Cosa aspettarsi durante questo messaggio?
  5. I benefici dell'endomassaggio
  6. Avvertenze prima di effettuare un endomassaggio
  7. Combattere e sconfiggere la cellulite: come fare?

Endomassaggio: una soluzione contro la cellulite

Chi non vorrebbe liberarsi della cellulite? Moltissime persone soffrono di questo inestetismo, e la verità è che non è sempre facile ridurlo senza l'aiuto di trattamenti localizzati. Uno di questi trattamenti è l'endomassaggio, efficace al punto da essere ritenuto una valida alternativa alla liposuzione.

Si tratta di una tecnica di massaggio mirata a contrastare la cellulite e a migliorare l'aspetto della pelle. Usando una combinazione di movimenti e pressioni può raggiungere i muscoli e i tessuti più profondi, contribuendo a ridurre la pelle a buccia d'arancia. Prima di approfondire l'argomento, però, vi invitiamo a seguire il canale WhatsApp di Mypersonaltrainer per rimanere aggiornate su tutte le novità di bellezza e benessere.

Cos'è la cellulite?

Prima di parlare dell'endomassaggio, facciamo un piccolo ripasso: cos'è la cellulite? Si tratta di un'infiammazione del tessuto adiposo sottocutaneo (meglio noto come pannicolo adiposo).

È una vera e propria patologia che prende il nome di pannicolopatia edematofibrosclerotica e che con il passare del tempo degenera, diventando sempre più severa. Si presenta con "buchi", avvallamenti, fossette o depressioni visibili che rendono la superficie della pelle molto irregolare.

La comparsa di queste imperfezioni è dovuta a un'alterazione del microcircolo, che diventa insufficiente o scarsamente funzionante: per via del malfunzionamento del microcircolo, le cellule adipose presenti nell'ipoderma (o cuscinetto adiposo) aumentano, si rompono e il loro contenuto si espande negli spazi vuoti tra cellule, creando ritenzione idrica e rilascio di grasso e tossine nell'interstizio cellulare.

Le cause della cellulite sono moltissime e possono andare dalla cattiva alimentazione agli scompensi ormonali, passando anche per patologie e attività fisica non corretta: per questo può insorgere anche se si fa regolarmente sport.

Per approfondire: Cellulite: cause di origine ed evoluzione

Cosa è e come funziona l'endomassaggio?

L'endomassaggio, noto anche come endermologie o lipomassaggio, è un trattamento che viene eseguito avvalendosi di apparecchiature specializzate. Come spiega lo studio An alternative treatment modality for cellulite: LPG endermologie, l'endomassaggio è sicuro e non invasivo, ma dato che prevede una manipolazione dei tessuti profondi, è importante che venga eseguito da terapisti qualificati e con esperienza.

La pratica comprende movimenti di petrissage (impastamento o pressione profonda), di taponement (picchettamenti), oltre che frizioni e compressioni. Questi movimenti hanno diversi scopi: stimolano il drenaggio linfatico e la circolazione sanguigna, riducono la ritenzione idricafrantumano i depositi di grasso presenti nel tessuto sottocutaneo, che vengono poi eliminati insieme alle altre tossine attraverso il sistema linfatico.

Per approfondire: Cellulite e postura: che legame c'è?

Cosa aspettarsi durante questo messaggio?

Durante una sessione di endomassaggio, il terapista utilizza un apparecchio dotato di rulli o ventose che esercitano una pressione sulla pelle, massaggiandola in profondità. Questo movimento favorisce la stimolazione dei tessuti sottocutanei e la riduzione della cellulite.

La pressione applicata durante l'endomassaggio può essere regolata in base alle esigenze del paziente e alla gravità della cellulite, e come per tutti i trattamenti di questo tipo, richiede costanza prima di vedere i risultati.

Di fatto, il macchinario - che come abbiamo già detto va usato da personale esperto - lavora sulla stimolazione della circolazione arteriosa e del reticolo connettivale e va a levigare, rimodellare, drenare e ammorbidire i tessuti, con l'obiettivo di riattivare la circolazione stagnante che causa la classica pelle a buccia d'arancia.

L'endomassaggio può essere un trattamento valido anche per contrastare i segni dell'invecchiamento in zone delicate come il viso. In questo caso si utilizza un manipolo più piccolo e si effettua una pressione più controllata, ma comunque efficace per levigare la pelle e riossigenare i tessuti.

Per approfondire: I massaggi drenanti riducono la cellulite?

I benefici dell'endomassaggio

L'endomassaggio può essere un vero toccasana per la salute della pelle e del corpo, a patto di completare cicli di più sedute, con costanza. I suoi benefici includono:

  • Drenaggio dei liquidi: l'endomassaggio può aiutare a drenare i liquidi in eccesso dai tessuti, riducendo così la ritenzione idrica ed eventuali gonfiori;
  • Stimolazione della produzione di collagene: agendo sui tessuti profondi l'endomassaggio coadiuva il funzionamento dei fibroblasti e promuove la produzione di collagene, proteina fondamentale per la salute e l'elasticità della pelle;
  • Tonificazione della pelle: questa tecnica di massaggio migliora l'elasticità e la compattezza dei tessuti cutanei;
  • Miglioramento del colorito: l'endomassaggio favorisce il rilascio di tossine accumulate nei tessuti, migliorando il colorito e l'aspetto complessivo della pelle;
  • Ossigenazione dei tessuti: uno degli effetti dell'endomassaggio è l'aumento del flusso sanguigno verso i tessuti trattati, cosa che migliora l'ossigenazione e il nutrimento delle cellule muscolari;
  • Rilassamento muscolare e riduzione di stress e ansia: l'endomassaggio aiuta a rilassare i muscoli tesi e contratti, riducendo la sensazione di rigidità, migliorando la flessibilità e aiutando a ritrovare l'equilibrio generale contrastando stress e ansia.

Ma non è tutto qui: studi di settore come Endermologie: a one-year clinical outcome study update dimostrano che questo massaggio ha anche benefici generali sulla salute. Viene infatti usato per aiutare a ridurre il dolore muscolare cronico o acuto, per aumentare la mobilità articolare, per favorire il recupero da lesioni e persino per aiutare gli atleti a migliorare le proprie prestazioni fisiche.

Per approfondire: Collagene: benefici e funzioni

Avvertenze prima di effettuare un endomassaggio

Sebbene non vi siano particolari controindicazioni legate all'endomassaggio, prima di sottoporsi al trattamento, è importante consultare un medico o un terapista qualificato, specialmente se si hanno condizioni di salute preesistenti.

L'endomassaggio potrebbe non essere adatto a persone con problemi di circolazione sanguigna, malattie della pelle, vene varicose o donne in gravidanza. È fondamentale seguire le indicazioni del professionista e informarlo di eventuali problemi di salute o sensibilità della pelle, per potersi sottoporre in sicurezza e serenità al massaggio.

Questo trattamento specifico può essere una valida opzione per chi desidera ridurre la cellulite e migliorare l'aspetto della propria pelle in modo non invasivo.

Questa tecnica offre, come abbiamo visto, numerosi benefici per la salute della pelle e del corpo, stimolando il drenaggio linfatico, riducendo la ritenzione idrica e aumentando la circolazione sanguigna, donando un aspetto sano e levigato alla cute, soprattutto nei classici punti critici di cosce, glutei e addome.

 

Combattere e sconfiggere la cellulite: come fare?

Se l'endomassaggio è un valido aiuto contro la cellulite, come abbiamo già accennato è bene adottare anche altre abitudini per limitarne gli inestetismi. La prevenzione richiede infatti un approccio olistico, ed è molto importante adottare uno stile di vita sano e seguire alcune pratiche quotidiane.

Innanzitutto, mantenersi idratati bevendo acqua a sufficienza può contribuire a migliorare la circolazione sanguigna e favorire l'eliminazione delle tossine che possono contribuire alla formazione della cellulite. Poi, seguire una dieta equilibrata, ricca di frutta, verdura, fibre e proteine magre, può aiutare a mantenere un peso corporeo sano e a ridurre il deposito di grasso nelle zone problematiche.

Anche l'esercizio fisico regolare è fondamentale per tonificare i muscoli, migliorare la circolazione e favorire il metabolismo, riducendo così il rischio di sviluppare la cellulite. Bisogna anche evitare il fumo e limitare il consumo di alcol e non sottovalutare l'importanza di indossare abiti non troppo stretti che possono ostacolare la circolazione sanguigna.

Per approfondire: Cellulite: dieta e attività fisica
CONDIVIDI: